Shrek terzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il videogioco, vedi Shrek terzo (videogioco).
Shrek terzo
Shrek terzo.png
Shrek, Fiona e la loro famiglia in una scena del film
Titolo originaleShrek The Third
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2007
Durata92 min
Genereanimazione, commedia, avventura, fantastico
RegiaRaman Hui, Chris Miller
SoggettoWilliam Steig (personaggio), Andrew Adamson
SceneggiaturaJeffrey Price, Peter S. Seaman, Chris Miller, Aron Warner
ProduttoreAron Warner
Produttore esecutivoAndrew Adamson, John H. Williams
Casa di produzioneDreamWorks Animation, PDI
Distribuzione in italianoParamount Pictures
MontaggioMike Andrews, Joyce Arrastia
Effetti specialiKen Bielenberg, Philippe Gluckman
MusicheHarry Gregson-Williams
ScenografiaGuillaume Aretos, Nick Walker
CostumiIsrael Segal
Art directorPeter Zaslav
Character designTom Hester
AnimatoriTim Cheung, Anthony Hodgson, Chung Nin Chan, Paul Chung, Lou Dellarosa, Eric Lessard
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Shrek Terzo (Shrek The Third) è un film d'animazione del 2007, diretto da Raman Hui e Chris Miller. Si tratta del terzo capitolo della serie cinematografica Shrek, prodotto della DreamWorks Animation.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Azzurro, il principe figlio della Fata Madrina, caduto in disgrazia dopo la morte di sua madre, si vede costretto a recitare in un bar di Molto Molto Lontano inscenando una sua immaginaria lotta contro Shrek; dopo aver fatto una pessima figura, si ritira amareggiato per piangere nella strada per sua madre defunta, dichiarando che un giorno riuscirà a riprendersi il regno che Shrek gli ha tolto.

A palazzo, intanto, re Harold è molto malato e non può pertanto esercitare le sue funzioni: tocca perciò a Shrek e Fiona presiedere agli incarichi governativi, ma l'orco, a causa della sua inesperienza, ottiene solo risultati disastrosi e preferirebbe tornare nella tranquillità della sua palude. Poco prima di morire, però, re Harold dichiara a Shrek che qualora lui e Fiona, ormai legittimi eredi, non volessero diventare re e regina, potrebbero lasciare il posto di re ad Arthur Pendragon, cugino umano di Fiona.

Dopo aver assistito al funerale del sovrano dalla cima di una collina, Azzurro decide di mettere in atto il suo piano: si reca per prima cosa al locale La mela avvelenata, luogo di ritrovo di tutti i cattivi delle favole, emarginati per via del ruolo che rivestono, e li convince ad unirsi alla sua conquista del regno di Molto Molto Lontano facendo leva sui loro sentimenti e promettendo a loro vendetta contro i protagonisti.

Non sentendosela di regnare per la sua insofferenza per la vita di corte e alla sua ineguatezza per il ruolo di sovrano, Shrek parte con Ciuchino ed il Gatto con gli stivali per cercare Arthur e portarlo a Molto Molto Lontano. In procinto di partire, Fiona rivela a Shrek di essere incinta e che quindi lui diventerà padre. La cosa non lo entusiasma molto, e anzi lo fa sentire malissimo e stressato dato che non si sente pronto a diventare genitore. La nave con a bordo i tre intanto termina la sua traversata a Worcestershire, una fortezza affacciata sul mare che ospita un liceo in stile medievale. Shrek, Ciuchino ed il Gatto trovano Arthur, detto Artie, un ragazzo che viene sbeffeggiato e considerato da tutti un fallito, lo prendono con sé e ripartono per tornare a casa.

A Molto Molto Lontano la regina Lillian e le amiche di Fiona Cenerentola, Biancaneve, Raperonzolo, la Bella Addormentata e Doris (una delle due sorellastre di Cenerentola) stanno intanto festeggiando la sua gravidanza, facendole dei graziosi regali. La giornata di festa viene però interrotta dalla Draghessa, la quale fiuta l'esercito di cattivi formato da Azzurro che si dirige per sferrare il suo attacco al regno, per poi conquistarlo. Fiona, le sue amiche e la Regina Lillian riescono a nascondersi dagli invasori tramite un passaggio segreto mentre gli amici di Shrek cercano di depistare Azzurro e i suoi alleati. Uno dei porcellini si lascia però sfuggire per sbaglio che Shrek è andato a cercare Arthur, legittimo erede al trono del regno dopo Shrek stesso. Azzurro invia così Capitan Uncino e la sua ciurma ad uccidere Arthur e catturare Shrek vivo per portarlo a Molto Molto Lontano.

Nel viaggio di ritorno verso Molto Molto Lontano, Arthur si entusiasma all'idea di diventare il nuovo re, ma il Gatto e Ciuchino si lasciano sfuggire qualche parola di troppo sulle responsabilità e i rischi che ciò comporta; il ragazzo decide allora di fare ritorno al liceo, ma Shrek cerca di impedirglielo e ne nasce così un litigio durante il quale il timone finisce per spezzarsi e la nave si schianta sulla costa. Il gruppo raggiunge la casa del mago Merlino, ex insegnante di magia di Arthur, ritiratosi lì in seguito ad un esaurimento nervoso. Shrek cerca di convincerlo a farli arrivare a Molto Molto Lontano, ma il ragazzo non ne vuole sapere di seguirli. Merlino, per pacificare gli animi dei due, li convince a fare un "viaggio nell'anima" osservando le figure nel fumo di un falò. Durante il viaggio mistico Artie rivela che la mancanza di fiducia in se stesso è dovuta al padre poco premuroso e poco attento il quale lo considerava anche lui un fallito già da bambino e che per questo lo aveva abbandonato. Shrek, impietosito, lo consola e i due iniziano ad andare più d'accordo instaurando un rapporto padre-figlio. Nel frattempo, a Molto Molto Lontano, Fiona e le altre tre principesse, Biancaneve, Cenerentola e la Bella Addormentata, vengono catturate e rinchiuse nelle segrete per il tradimento di Raperonzolo, che era segretamente fidanzata con Azzurro.

Il giorno dopo Shrek ed i suoi amici vengono attaccati da Uncino con i suoi pirati che cercano di uccidere Artie e di catturare Shrek, ma il gruppo riesce a sconfiggere i cattivi e a farli battere in ritirata, non prima che Shrek apprenda che Azzurro si è impadronito di Molto Molto Lontano: Artie convince Merlino a usare la magia per trasportarli tutti a Molto Molto Lontano. La magia riesce, ma per un effetto collaterale il Gatto e Ciuchino si scambiano di corpo. Shrek e gli altri arrivano in una Molto Molto Lontano devastata dai cattivi: si dirigono perciò da Azzurro, ma questi poi minaccia di uccidere Arthur. Shrek, per salvarlo, gli rivela di averlo condotto lì solo perché prendesse il posto di lui sul trono, cosa fino a quel momento rimasta nascosta, dichiarando di non aver mai tenuto a lui e dicendogli di andarsene. Shrek, Ciuchino e il Gatto vengono imprigionati, mentre il ragazzo si allontana deluso e affranto.

Ritrovati la Draghessa, Fiona, Gatto, Ciuchino e tutti i personaggi delle fiabe, riescono a liberarsi e, dopo aver convinto anche Arthur che Shrek aveva detto quelle cose ad Azzurro solo per proteggerlo, raggiungono la piazza del castello, dove il principe ha organizzato una commedia romantica con Raperonzolo, nel bel mezzo della quale ucciderà Shrek di fronte a tutto il regno. Quando per lui sembra arrivata la fine, Fiona e gli altri arrivano e fermano Azzurro, che però chiama i suoi alleati a imprigionare gli amici di Shrek e ordina loro di uccidere l'orco. Proprio in quell'istante spunta fuori Arthur che, ricordando ciò che Shrek gli aveva fatto capire, dichiara che anche se tutti ti odiano la cosa più importante è quello che tu credi davvero di essere, e che essere quello che gli altri vogliono che tu sia è sbagliato: dunque anche i cattivi non devono essere così solo perché lo dice la loro favola.

Tutti i cattivi delle favole così si redimono e liberano gli amici di Shrek. Azzurro però non si arrende e attacca Arthur armato di spada, venendo però fermato da Shrek; l'orco viene colpito con la spada di un furioso Azzurro, ma finge di essere stato colpito e disarma il principe, che viene schiacciato e ucciso dalla torre che la Draghessa fa cadere su di lui. La corona di Molto Molto Lontano rimbalza ai piedi di Arthur il quale, avendo imparato a credere in sé stesso grazie a Shrek, accetta di diventare re. Questo evento porterà pace e felicità in tutto il regno, mentre Gatto e Ciuchino riprendono i propri corpi grazie a Merlino, trasportatosi lì anche lui.

Shrek e Fiona possono finalmente ritornare alla loro amata palude: avendo capito grazie all'esperienza con Artie cosa significa essere padre, Shrek supera la sua paura e diventa padre di tre piccoli orchetti.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Shrek the Third: The Motion Picture Soundtrack e Shrek the Third: Original Motion Picture Score.

Nella colonna sonora del film è presente la canzone Do You Remember Rock 'n' Roll Radio? della band punk Ramones e Joker and the Thief dei Wolfmother; 9 Crimes di Damien Rice (quando Shrek viene incatenato) e Immigrant Song dei Led Zeppelin (quando Biancaneve aizza gli animali contro gli alberi parlanti). La celebre Live and Let Die di Paul McCartney viene cantata da un gruppo di ranocchi nella scena del funerale del re. I ranocchi rimandano ad un'altra canzone di Paul McCartney, We All Stand Together. La colonna sonora è stata pubblicata su etichetta Geffen Records.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

(EN)

«He's in for the royal treatment.»

(IT)

«È pronto per un trattamento da re.»

(Tagline del film[1])

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale il 18 maggio 2007 negli Stati Uniti, mentre in Italia è uscito il 31 agosto 2007 con l'anteprima nazionale svolta in molte sale il 22 agosto 2007.

Doppiaggio italiano[modifica | modifica wikitesto]

Anche nella versione italiana del terzo film è lo stesso Antonio Banderas a dare la voce al Gatto con gli stivali, mentre nel film precedente la voce era del doppiatore italiano Massimo Rossi.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato messo in commercio in DVD nel mercato negli Stati Uniti d'America il 13 novembre 2007[2], mentre nel mercato italiano il film è stato messo in vendita il 4 dicembre 2007[3]. In entrambe le nazioni il film è stato reso disponibile in edizione disco singolo e doppio; negli stessi giorni è stata messa in vendita la versione del film in alta definizione HD DVD. Shrek Terzo è stato il primo film d'animazione della Dreamworks a essere stato distribuito anche in alta definizione. Negli Stati Uniti d'America ad una sola settimana del lancio in commercio il DVD di Shrek Terzo ha incassato circa 11.000.000 $ solo con la fase di noleggio, e in soli sette giorni è entrato nella top ten dei DVD più venduti del mese nelle classifiche home video americane.[4]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Shrek terzo ha eguagliato negli incassi i suoi predecessori. È approdato il 18 maggio negli USA e in soli tre giorni di programmazione è arrivato a ricavare 122,5 milioni di dollari.[5] Un record, tanto che il film d'animazione ha fatto perdere il 50% di incassi al rivale appena uscito nelle sale Spider-Man 3.[senza fonte] Il primo giorno di debutto nelle sale negli USA, Shrek terzo ha incassato circa 33,7 milioni di dollari, nella terza settimana di programmazione ai botteghino USA il film ha raggiunto quota 283 000 000$.[5]

La Dreamworks ha confermato che a fine giugno 2007 Shrek terzo è arrivato a incassare a livello internazionale circa 484 300 000$, classificandosi così al terzo posto dei film più visti nel 2007 superando 300 di Zack Snyder, ad agosto 2007 il film d'animazione ha raggiunto quota 738 800 000$ nel mondo, nonostante l'ottimo incasso lo stesso mese il film è sceso al quarto posto nella classifica dei film più visti del 2007 a beneficio di Harry Potter e l'Ordine della Fenice che nel mese di agosto ha superato gli 800 milioni di dollari incassati nel mondo. In Italia il terzo film d'animazione è stato subito record di incassi nella prima settimana di programmazione il film ha incassato un totale di 5 880 819€.[6] A settembre 2007 ha raggiunto l'incasso internazionale di 773 300 000$, in Italia il film nella seconda settimana di programmazione ha raggiunto l'incasso di 7 825 032€.[7]. Nella terza settimana di programmazione nelle sale italiane il film ha raggiunto quota 14 689 253€ incassati.

A dicembre 2007, la Dreamworks ha confermato che Shrek Terzo ha incassato a livello internazionale circa 796 000 000$ classificandosi al quarto posto tra i film più visti nel 2007, negli USA il film ha incassato circa 322 719 944$, mentre nelle sale italiane 20 234 685€.[7][8]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ottenuto recensioni miste da parte della critica. Sul sito aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes detiene un indice di gradimento del 41% basato su 207 recensioni professionali, con un voto medio del 5.4/10; questo lo rende il capitolo della serie con il voto più basso. Su Metacritic il film ha un punteggio del 58 su 100, basato sul parere di 35 critici, indicando "recensioni miste o medie".

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Shrek e vissero felici e contenti.

Nel 2010 è uscito il terzo capitolo alternativo della saga, Shrek e vissero felici e contenti (Shrek Forever After), che presenta Shrek alle prese con il nano Tremotino. Questi inganna l'orco, che finisce in una realtà alternativa dove Tremotino è re di Molto Molto Lontano e soggioga tutti gli amici di Shrek. Fiona, che non è sua moglie in quanto per tale sortilegio non si sono mai incontrati, guida una resistenza armata di orchi, nella speranza di sopraffare il nano malvagio. Per riportare tutto al suo posto occorrerà un bacio di vero amore tra Shrek e Fiona.

Nel 2011 è uscito Il gatto con gli stivali, uno spin-off con Gatto come protagonista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Locandina originale e locandina italiana
  2. ^ HD DVD Shrek 3 con super interattività | AV Magazine
  3. ^ Shrek Terzo E. S. (2 Dvd) - Dvd.it, su dvd.it. URL consultato il 16 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2007).
  4. ^ Shrek Terzo sbanca in dvd
  5. ^ a b (EN) Shrek the Third (2007) - Weekly, su boxofficemojo.com. URL consultato il 14 settembre 2015.
  6. ^ (EN) Shrek the Third - Italy, su boxofficemojo.com. URL consultato il 14 settembre 2015.
  7. ^ a b Shrek terzo - Info
  8. ^ (EN) Shrek the Third (2007), su boxofficemojo.com. URL consultato il 14 settembre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN215963818 · LCCN (ENno2007061022 · GND (DE7588136-6