Andrew Garfield

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrew Garfield

Andrew Russell Garfield (Los Angeles, 20 agosto 1983) è un attore britannico con cittadinanza statunitense.

Nel 2010, per il ruolo di Eduardo Saverin in The Social Network, ha ricevuto la nomination ai Golden Globe e per molti altri premi, mentre in precedenza ha vinto un Premio BAFTA per la sua interpretazione nel film per la televisione Boy A.

La sua rappresentazione di Desmond Doss in La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson gli è valsa la nomination ai Golden Globe, BAFTA, Screen Actors Guild Award e al Premio Oscar al miglior attore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Garfield nasce a Los Angeles il 20 agosto 1983, figlio di madre inglese e padre statunitense. Vive in California fino all'età di tre anni, quando la sua famiglia si trasferisce in Inghilterra, nella regione del Surrey. Studia recitazione presso la prestigiosa Royal Central School of Speech and Drama di Londra, dove si diploma nel 2004.

Nello stesso anno vince il Men Theater Award per la sua performance nella commedia teatrale Kes. Nel 2007 interpreta uno studente universitario americano nel film Leoni per agnelli e vince il premio BAFTA per la sua interpretazione nel film Boy A. Nel 2008 appare nel film L'altra donna del re e nel 2009 interpreta Anton nel film Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo. Il 2010 lo vede recitare nei film Non lasciarmi e The Social Network, dove interpreta Eduardo Saverin.

L'attore è stato scelto per il ruolo del protagonista Peter Parker nel reboot sull'Uomo Ragno The Amazing Spider-Man, diretto da Marc Webb e uscito nelle sale cinematografiche italiane il 4 luglio 2012. Sempre nel 2012 debutta a Broadway nel dramma di Arthur Miller Morte di un commesso viaggiatore, con Philip Seymour Hoffman nel ruolo del protagonista; per la sua performance Garfield viene candidato al Tony Award al miglior attore non protagonista in uno spettacolo.

Nel 2014 Garfield riprende il ruolo nel sequel, The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro (2014)[1]. Nello stesso anno, ha co-prodotto e recitato nel thriller 99 Homes, mentre nel 2016 ha interpretato il ruolo del protagonista negli acclamati storici Silence di Martin Scorsese e La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson. Grazie al ruolo di Desmond Doss ne La battaglia di Hacksaw Ridge ha ottenuto la nomination ai Golden Globe, BAFTA, Screen Actors Guild Award e al Premio Oscar al miglior attore. Dall'aprile 2017 recita nel revival del National Theatre del dramma di Tony Kushner Angels in America - Fantasia gay su temi nazionali, con Nathan Lane e Russell Tovey.[2] Nel 2018 torna a Broadway con Angels in America.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Garfield ha cittadinanza sia inglese sia americana. Nel 2011 è diventato Ambasciatore dello Sport per la Worldwide Orphans Foundation (WWO).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Andrew Garfield ed Emma Stone nel 2014

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in lingua italiana dei suoi lavori, Andrew Garfield è stato doppiato da:

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio BAFTA
  • 2007 - Miglior attore protagonista per "Boy A"
Golden Globe
  • 2011 - Candidatura per il migliore attore non protagonista per The Social Network
  • 2017 - Candidatura per il migliore attore in un film drammatico per La battaglia di Hacksaw Ridge
Kids' Choice Awards
  • 2015 - Candidatura per l'attore d'azione preferito per The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro[3]
MTV Movie Awards
  • 2015 - Candidatura per il miglior bacio con Emma Stone per The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro[4][5]
Premio Oscar
Tony Award[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) It's Official! Andrew Garfield to Play Spider-Man!, comingsoon.net, 2 giugno 2010. URL consultato il 19 aprile 2015.
  2. ^ (EN) Susannah Clapp, Angels in America review – Kushner’s epic ‘gay fantasia’ flies again, in The Observer, 07 maggio 2017. URL consultato il 03 ottobre 2017.
  3. ^ Kids Choice Awards 2015: Ecco tutti i vincitori!, su www.gingergeneration.it. URL consultato il 20 aprile 2015.
  4. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015: See The Full Winners List, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.
  5. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015 Winners, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN61374636 · LCCN: (ENno2008178694 · ISNI: (EN0000 0001 1876 8702 · GND: (DE139448721 · BNF: (FRcb16186364b (data)