RuPaul's Drag Race

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
RuPaul's Drag Race
PaeseStati Uniti d'America
Anno2009 - in corso
Generereality
Edizioni16
Puntate172
Durata40-60 min
Lingua originaleinglese
Realizzazione
ConduttoreRuPaul
IdeatoreRuPaul
RegiaNick Murray
MusicheRuPaul Charles
Lucian Piane
ProduttoreFenton Bailey
Randy Barbato
Tom Campbell
RuPaul Charles
Steven Corfe
Pamela Post
Mandy Salangsang
Dante A. Mars
Casa di produzioneWorld of Wonder
Rete televisivaLogo TV (2009-2016)
VH1 (2017-2022)
MTV (2023-)
Rete televisiva
(ed. italiana)
Fox Life (2011-2013)
Netflix (2016-2021)

RuPaul's Drag Race, conosciuto anche come America's Next Drag Queen, è un reality show statunitense che si basa su una competizione tra drag queen, in onda sul canale LogoTv dal 2009 al 2016, su VH1 dal 2017 al 2022 e su MTV dal 2023, mentre in Italia è stato trasmesso per due stagioni sul canale Fox Life[1]. Lo show è prodotto dalla World of Wonder. Il presentatore ed ideatore dello show è RuPaul, il quale è anche giudice e mentore.

Le concorrenti devono mostrare le loro doti di intrattenimento e il loro stile sfidandosi in varie gare. Ogni settimana le concorrenti vengono giudicate per le loro performance da vari giudici; tra questi troviamo giudici fissi, quali lo stesso RuPaul e Michelle Visage, e giudici ospiti, che variano di settimana in settimana. Al termine di ogni episodio una concorrente viene eliminata; tra le ultime che rimangono viene incoronata una America's Next Drag Superstar, che riceve una serie di premi, diversi a seconda della serie. Altri premi, differenti di puntata in puntata, vengono invece assegnati alle vincitrici durante le varie sfide[1]. In ogni edizione, oltre all'elezione dell'America's Next Drag Superstar, viene anche eletta Miss Simpatia (Miss Congeniality).

RuPaul's Drag Race ha dato vita a vari spin-off come RuPaul's Drag U e RuPaul's Drag Race All Stars. Lo show è trasmesso a livello internazionale, venendo diffuso su differenti canali e/o servizi di streaming. Lo show ha ricevuto varie nomination e premi, tra cui il premio come Miglior reality show ai GLAAD Media Awards 2010, 4 nomination ai Critics' Choice Television Award, tra cui Miglior reality e 3 Emmy Awards come Miglior presentatore di un reality o talent show a RuPaul.

Format[modifica | modifica wikitesto]

Il casting viene annunciato online e chi vuole partecipare al programma manda un provino in formato video. Per poter prendere parte al programma è necessario avere 21 o più anni. Generalmente le concorrenti sono uomini che praticano il travestimento come forma di intrattenimento, ma non sono escluse le persone transgender (MTF o anche FTM) o persino le donne AFAB[2][3][4][5].

Puntate[modifica | modifica wikitesto]

Ogni puntata si divide, generalmente, in tre fasi:

  • La mini sfida: in ogni mini sfida alle concorrenti viene chiesto di svolgere una gara con caratteristiche e tempi differenti. Alcune mini sfide si ripetono in ogni edizione. Come, ad esempio, la prima mini sfida, che consiste in un servizio fotografico in particolari condizioni (nella prima edizione le concorrenti venivano bagnate con secchiate d'acqua[6] oppure essere fotografate saltando su un trampolino[7]). La vincitrice della mini sfida ricevere un premio, un vantaggio per la sfida principale oppure decidere la composizione delle squadre per la sfida principale.
  • La sfida principale: in ogni sfida principale ai concorrenti viene chiesto di svolgere una prova, generalmente sono gare individuali. La vincitrice della sfida riceve un premio, che consiste in vestiti, gioielli, cosmetici e altro ancora. Inoltre oltre a ciò la vincitrice della puntata vince l'immunità per la puntata successiva; tale immunità viene concessa fino alla quinta edizione del programma, dopo di che non viene più elargita alla vincitrice della puntata. Spesso alle concorrenti viene chiesto di creare un outfit utilizzando materiali non convenzionali[8], altre sfide consistono nel mostrare le loro abilità canore[9] oppure creare uno show comico[10].
  • La sfilata e l'eliminazione: tutte le concorrenti vengono chiamate davanti ai giudici. In questa fase le varie concorrenti vengono giudicate. Le ultime due devono sfidarsi esibendosi in playback con una canzone assegnata all'inizio di ogni puntata. La peggiore verrà eliminata dalla competizione con la famosa frase pronunciata da RuPaul "sashay away" e, a partire dalla seconda edizione, lascia un messaggio scritto con il rossetto sullo specchio della sala dove si svolgono le riprese; la vincitrice, al contrario, viene celebrata con la frase "shantay you stay", e può continuare la competizione.

Giudici[modifica | modifica wikitesto]

Ogni edizione di RuPaul's Drag Race prevede la presenza di giudici fissi e di giudici ospiti che variano di settimana in settimana. I giudici danno la loro opinione sui vari concorrenti, esprimendo le loro opinioni circa ciò che accade sul palcoscenico principale. Tra i giudici ospiti comparsi nel corso delle edizioni troviamo: Paula Abdul, Pamela Anderson, Eve, Lady Gaga, Ariana Grande, Neil Patrick Harris, Kathy Griffin, Khloé Kardashian, La Toya Jackson, Adam Lambert, Demi Lovato, Bob Mackie, Rose McGowan, Olivia Newton-John, Rebecca Romijn, Gigi Hadid, Sharon Osbourne, John Waters, Michelle Williams, Candis Cayne, Christina Aguilera, Halsey, Kumail Nanjiani, Shania Twain, Courtney Love, Troye Sivan, Miley Cyrus, Nicki Minaj, Alexandria Ocasio-Cortez, Cynthia Erivo, Lizzo, Alicia Keys, Ava Max, Dove Cameron.

Giudici fissi[modifica | modifica wikitesto]

Giudice Edizioni
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
RuPaul Fisso
Merle Ginsberg Fisso Ospite
Santino Rice Fisso Ospite
Michelle Visage Fisso
Billy B Fisso
Carson Kressley Fisso
Ross Mathews Ospite Fisso
Ts Madison Ospite Fisso
  • RuPaul (edizione 1-in corso), oltre ad essere mentore per i concorrenti, RuPaul è anche uno dei giudici. Alla fine di ogni puntata è lui a decidere quale dei due correnti peggiori rimane e chi invece deve lasciare la competizione.
  • Michelle Visage (edizione 3-in corso), conduttrice radiofonica e cantante, prende il posto di Merle Ginsberg a partire dalla terza edizione del programma, prendendo il posto di RuPaul in alcune puntate per spiegare ai concorrenti la sfida della puntata.
  • Carson Kressley (edizione 7-in corso), esperto di moda americano, entra nel cast del programma a partire dalla settima edizione.[11]
  • Ross Mathews (edizione 7-in corso), conduttore televisivo e comico, entra nel cast del programma come giudice a partire dalla settima edizione[11][12], prima di essere uno dei giudici fissi, è stato uno degli giudici ospiti durante la quarta edizione.
  • Ts Madison (edizione 15-in corso), personaggio televisivo ed attrice, entra nel cast del programma come giudice a partire dalla quindicesima edizione[13], prima di essere uno dei giudici fissi, è stata uno degli giudici ospiti durante la tredicesima e quattordicesima edizione.

Ex giudici fissi[modifica | modifica wikitesto]

  • Merle Ginsberg (edizione 1-2), giornalista di moda, è stato uno dei giudici per le prime due edizioni del programma. Ha lasciato il posto di giudice per seguire altri progetti legati al mondo del giornalismo. È stata giudice ospite nella puntata 6 della settima edizione del programma.
  • Santino Rice (edizione 1-6), stilista noto per aver preso parte come concorrente al programma Project Runway, è stato uno dei giudici del programma fino alla sesta edizione. Ha lasciato il programma per prendere parte ad un'edizione All Stars di Project Runway e per seguire altri progetti.[14] È stato giudice ospite nella puntata 11 della settima edizione del programma.
  • Billy B (edizione 3-4), noto make-up artist newyorkese è stato uno degli giudici ospiti nella terza e quarta edizione del programma, sostituendo Santico Rice per alcune puntate.

Untucked[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race: Untucked.

La prima edizione di RuPaul's Drag Race fu accompagnata da una serie web composta da sette episodi, intitolata Under the Hood of RuPaul's Drag Race. LogoTv trasmetteva una puntata di questa serie sul proprio sito internet dopo ogni puntata. In questa serie di accompagnamento, RuPaul presentava scene inedite della competizione e il backstage del programma.[15][16]

A partire dal 2010 LogoTv cambia il format della serie, ne aumenta il budget, spostandola dal web alla televisione e cambiandole anche il nome in RuPaul's Drag Race: Untucked. Come per il web, LogoTv manda in onda una puntata di Untucked dopo ogni puntata. Fino alla sesta edizione Untucked veniva registrato in due sale, chiamate l'Interior Illusions Lounge e il Gold Bar, sponsorizzate da Absolut Vodka e da Interior Illusions, Inc. Nella sesta edizione FormDecor si aggiunge agli sponsor di questa serie.

A partire dalla settima edizione, Untucked torna ad essere una serie web, diventando parte della pagina YouTube di World of Wonders, inoltre da due stanze si passa ad un unico spazio collegato direttamente con il palcoscenico dove sono collegati dei divani dove i concorrenti possono sedere, rilassarli e parlare. In questa versione venne aggiunta un'ulteriore parte in cui il concorrente viene seguito dopo la sua eliminazione, documentando la preparazione delle sue cose e la partenza dal programma. Tale format rimane anche per l'ottava e la nona edizione.

A partire dalla decima edizione, Untucked ritorna ad essere trasmesso sulla televisione dopo ogni puntata. L'unica componente diversa di quest'edizione è solo il fatto che viene trasmesso in televisione, perché i concorrenti si rilassano nella stessa sala nelle scorse tre edizioni ed alla fine dell'episodio si vede cosa succede dopo la sua eliminazione.

Whatcha Packin' [modifica | modifica wikitesto]

Whatcha Packin' è una serie web che ha avuto inizio a partire dalla sesta edizione. La serie viene registrata anche per RuPaul's Drag Race All Stars. La serie vede Michelle Visage, una dei giudici del programma, intervistare i concorrenti eliminati, oltre a far mostrare alcuni look che non sono stati in grado di presentare durante la competizione.

The Pit Stop[modifica | modifica wikitesto]

A partire dall'ottava edizione, ogni puntata dello show viene seguita da una puntata della serie web, dal titolo The Pit Stop. Lo show prevede un conduttore, solitamente accompagnato da un ospite (in genere entrambi ex concorrenti del programma) che discutono e commentano la puntata andata in onda. I conduttori di questa serie web sono stati:

Conduttore Edizioni
8 9 10 11 12 13 14 15 16
Kingsley
Raja[17]
Manila Luzon
Bob the Drag Queen
Trixie Mattel
Monét X Charge
Bianca Del Rio

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Ad ogni edizione, il vincitore della competizione riceve dei premi, che con il passare del tempo sono cambiati. I premi vinti in ogni edizione sono stati:

1ª Edizione:

  • 20.000 dollari
  • Una fornitura a vita di cosmetici della Mac Cosmetics
  • Prende parte come artista principale nel Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka Cocktails
  • Far parte della campagna pubblicitaria per L.A. Eye-works
  • Un articolo su Paper Magazine
  • Una corona di Fierce Drag Jewels

2ª Edizione:

  • 25.000 dollari
  • Una fornitura a vita di cosmetici della NYX Cosmetics e essere il volto di NYXCosmetics.com
  • Prende parte come artista principale nel Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka Cocktails
  • Far parte della campagna pubblicitaria per L.A. Eye-works
  • Un contratto di un anno con la agenzia LGBT Project Publicity
  • Una corona di Fierce Drag Jewels

3ª Edizione:

  • 75.000 dollari
  • Una fornitura a vita di cosmetici della KRYOLAN
  • Prende parte come artista principale nel Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka Cocktails
  • Una corona di Fierce Drag Jewels

4ª Edizione:

  • 100.000 dollari
  • Una fornitura a vita di cosmetici della NYX Cosmetics
  • Prende parte come artista principale nel Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka Cocktails
  • Una vacanza fornita da ALandCHUCK.travel
  • Una corona di Fierce Drag Jewels

5ª Edizione:

  • 100.000 dollari
  • Una fornitura di cosmetici della COLOREVOLUTION Cosmetics
  • Prende parte come artista principale nel Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka Cocktails
  • Una vacanza fornita da ALandCHUCK.travel
  • Una corona di Fierce Drag Jewels

6ª Edizione:

7ª Edizione:

8ª Edizione:

9ª Edizione:

10ª Edizione:

11ª Edizione:

12ª Edizione:

13ª Edizione:

14ª Edizione:

15ª Edizione:

16ª Edizione:

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Concorrenti Episodi Prima TV USA Prima TV Italia Vincitrice Miss Simpatia
9 9 2009 2016 BeBe Zahara Benet Nina Flowers
12 12 2010 2016 Tyra Sanchez Pandora Boxx
13 16 2011 2011 Raja Yara Sofia
13 14 2012 2012 Sharon Needles Latrice Royale
14 14 2013 2013 Jinkx Monsoon Ivy Winters
14 14 2014 2016 Bianca Del Rio BenDeLaCreme
14 14 2015 2016 Violet Chachki Katya Zamolodchikova
12 10 2016 2016 Bob the Drag Queen Cynthia Lee Fontaine
14 14 2017 2017 Sasha Velour Valentina
10ª 14 14 2018 2018 Aquaria Monét X Change
11ª 15 14 2019 2019 Yvie Oddly Nina West
12ª 13 14 2020 2020 Jaida Essence Hall Heidi N Closet
13ª 13 16 2021 2021 Symone LaLa Ri
14ª 14 16 2022 inedita Willow Pill Kornbread "The Snack" Jeté
15ª 16 16 2023 inedita Sasha Colby Malaysia Babydoll Foxx
16ª 14 14 2024 inedita

Prima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (prima edizione).

La prima stagione di RuPaul's Drag Race, successivamente chiamata The Lost Season, è andata in onda negli Stati Uniti a partire dal 2 febbraio 2009 sulla rete televisiva LogoTv, in Italia è andato è andata in onda su Fox Life. Nove concorrenti furono selezionati per diventare RuPaul's Drag Race. Uno dei concorrenti fu scelto dal pubblico tramite una votazione online. I risultati vennero annunciati nel settembre 2008. Il concorrente ad essere scelto tramite il voto online fu Nina Flowers[18], originaria di Bayamón, Porto Rico, ma residente a Denver, nel Colorado. Nina Flowers ricevette il titolo di Miss Simpatia[18]. La colonna sonora utilizzata durante la sfida principale fu Cover Girl tratta dall'album Champion di RuPaul.

La vincitrice della prima edizione fu BeBe Zahara Benet ,[19], la quale ricevette come premio 20.000 dollari, una fornitura a vita di cosmetici della M.A.C Cosmetics, nonché prese parte come artista principale al Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka cocktails, far parte della campagna pubblicitaria per L.A. Eye-works, un articolo su Paper Magazine e una corona di Fierce Drag Jewels.

Nel 2013 Logo.Tv mandò nuovamente le puntate in onda con il titolo di RuPaul's Drag Race: The Lost Season Ru-Vealed[20], commentate dallo stesso RuPaul[20].

Nina Flowers, Shannel e Tammie Brown prenderanno poi parte alla prima edizione di RuPaul's Drag Race All Stars[21][22], mentre Bebe Zahara Benet prenderà poi parte alla terza edizione.[23] Ongina parteciperà alla quinta edizione.[24]

Seconda edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (seconda edizione).

La seconda stagione di RuPaul's Drag Race è andata in onda negli Stati Uniti a partire dal 1º febbraio 2010 sulla rete televisiva LogoTv, in Italia è stata trasmessa su Fox Life. In questa edizione il numero dei concorrenti fu portato da nove a dodici. I cast per il programma venne aperto tramite internet il 1º maggio 2009[25]. Come nella prima edizione, uno dei concorrenti fu scelto tramite dal pubblico tramite una votazione online. Il concorrente ad essere scelto tramite il voto online fu Jessica Wild, originaria di Porto Rico[26]. La colonna sonora utilizzata durante la sfida principale fu Jealous of My Boogie tratta dall'album Champion di RuPaul.

In questa edizione venne introdotta una nuova tradizione: ad ogni puntata, il concorrente eliminato poteva lasciare un messaggio sullo specchio utilizzando un rossetto. Inoltre ad ogni puntata fa seguito serie di puntata in cui vengono mostrate immagini del backstage di ogni singolo episodio. Tale serie viene chiamata RuPaul's Drag Race Untucked.

Tyra Sanchez, vincitrice dell'edizione[27] ricevette come premio 25.000 dollari, una fornitura a vita di cosmetici della NYX Cosmetics e essere il volto di NYXCosmetics.com, nonché prese parte come artista principale al Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka cocktails, far parte della campagna pubblicitaria per L.A. Eye-works, un articolo su Paper magazine, un contratto di un anno con la agenzia LGBT Project Publicity e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia fu Pandora Boxx.

Pandora Boxx, Jujubee e Raven prenderanno poi parte alla prima edizione di RuPaul's Drag Race All Stars[21][22], Tatianna prenderà parte alla seconda edizione[28], mentre Morgan McMichaels e Shangela Laquifa Wadley prenderanno parte alla terza edizione.[29] Jujubee ritornerà a competere nella quinta edizione,[24] mentre Kylie Sonique Love e Pandora Boxx prenderanno poi parte alla sesta edizione.[30]

Nel dicembre 2011, Amazon.com rilascia questa serie in DVD tramite il loro CreateSpace program[31].

Terza edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (terza edizione).

La terza edizione di RuPaul's Drag Race è andata in onda negli Stati Uniti a partire dal 24 gennaio 2011[32] sulla rete televisiva LogoTv, in Italia è stata trasmessa su Fox Life. In questa edizione 13 furono i concorrenti scelti per partecipare all'edizione. La colonna sonora utilizzata durante la sfida principale fu Champion mentre per i titoli di coda fu utilizzata Main Event, entrambe tratte dall'album Champion di RuPaul.

In questa edizione Michelle Visage prende il posto di Merle Ginsberg tra i giudici mentre Billy Brasfield (meglio conosciuto come Billy B), Mike Ruiz, e Jeffrey Moran prendono il posto di Santino Rice in vari episodi. Altri cambi si hanno nel format del programma: per la prima volta nella storia del programma un concorrente che ha preso parte ad una edizione precedente ritorna per prendere parte nuovamente alla competizione e ad un concorrente già eliminato nel corso dell'edizione viene data una seconda possibilità ritornando nella competizione.

Raja Gemini, vincitrice dell'edizione[33][34][35], ricevette come premio 75.000 dollari, una fornitura a vita di cosmetici della KRYOLAN, prendere parte come artista principale nel Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka cocktails e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia fu Yara Sofia.

Mimi Imfurst, Manila Luzon, Alexis Mateo e Yara Sofia prenderanno poi parte alla prima edizione di RuPaul's Drag Race Queen All Stars[21][22], Shangela Laquifa Wadley parteciperà alla terza edizione[29], mentre per la prima volta nella storia del reality ritorna a competere un concorrente che ha partecipato ad un'edizione precedente di All Stars, ovvero Manila Luzon parteciperà alla quarta edizione[36]. Come Luzon, anche Alexis Mateo ritorna a gareggiare nella quinta edizione; in questa edizione ritroviamo altre due queen della terza edizione, Mariah Paris Balenciaga e India Ferrah.[24], mentre Yara Sofia ritorna a partecipare nella sesta edizione.[30]

Nel dicembre 2011, Amazon.com rilascia questa serie in DVD tramite il loro CreateSpace program[37].

Quarta edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (quarta edizione).

La quarta edizione di RuPaul's Drag Race è andata in onda negli Stati Uniti a partire dal 20 gennaio 2012[38] sulla rete televisiva LogoTv, in Italia è stata trasmessa su Fox Life. In questa edizione 13 furono i concorrenti scelti per partecipare all'edizione. Il cast venne annunciato ufficialmente il 30 novembre 2011[39]. La colonna sonora utilizzata durante la sfida principale fu Glamazon mentre per i titoli di coda fu utilizzata The Beginning, entrambe tratte dall'album Glamazon di RuPaul.

Come accaduto nella terza edizione del programma Billy B e Santino Rice si dividono il posto di giudice: Billy B prende il posto di Santino Rice mentre quest'ultimo è impossibilitato[40]. Entrambi compaiono insieme a Michelle Visage nell'ultimo episodio.

Sharon Needles, vincitrice dell'edizione[41], ricevette come premio 100.000 dollari, una fornitura a vita di cosmetici della NYX Cosmetics, prendere parte come artista principale nel Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka cocktails, una vacanza fornita da ALandCHUCK.travel e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia fu Latrice Royale.

A partire da questa edizione l'incoronazione del vincitore non avviene più all'interno dello studio durante l'ultima puntata, ma avviene durante una puntata speciale (Grand Finale) in cui tutti i concorrenti si riuniscono in un teatro, con tanto di pubblico che assiste; in questa edizione la puntata viene registrata presso El Portal Theatre in North Hollywood[41][42].

Chad Micheals e Latrice Royale prenderanno parte alla prima edizione di RuPaul's Drag Race All Stars[21][22], Phi Phi O'Hara prenderà parte alla seconda edizione[28], mentre per la prima volta nella storia del reality ritorna a competere un concorrente che ha partecipato ad un'edizione precedente di All Stars, ovvero Latrice Royale parteciperà alla quarta edizione[36], mentre Jiggly Caliente prendre parte alla sesta edizione.[30]

Quinta edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (quinta edizione).

La quinta edizione di RuPaul's Drag Race è andata in onda negli Stati Uniti a partire dal 28 gennaio 2013 con un episodi della durata di 90 minuti[43] sulla rete televisiva LogoTv, in Italia è stata trasmessa su Fox Life. In questa edizione 14 furono i concorrenti scelti per partecipare all'edizione; è la prima edizione del programma ad aver il maggior numero di concorrenti. Il cast venne annunciato ufficialmente il 19 novembre 2012[44]. La colonna sonora utilizzata durante la sfida principale fu I Bring the Beat mentre per i titoli di coda fu utilizzata The Beginning, entrambe tratte dall'album Glamazon di RuPaul.

Jinkx Monsoon, vincitrice dell'edizione[45], ricevette come premio 100.000 dollari, una fornitura a vita di cosmetici della COLOREVOLUTION Cosmetics, prendere parte come artista principale nel Logo's Drag Race Tour featuring Absolut Vodka cocktails, una vacanza fornita da ALandCHUCK.travel e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia fu Ivy Winters.

Alaska Thunderfuck 5000, Detox Icunt, Alyssa Edwards, Coco Montrese e Roxxxy Andrews prenderanno parte alla seconda edizione di RuPaul's Drag Race All Stars[28], mentre Serena ChaCha prenderà poi parte alla sesta edizione.[30]

Jade Jolie, inoltre, prenderà parte alla quarta edizione di The Boulet Brothers' Dragula.[46]

Sesta edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (sesta edizione).

La sesta edizione di RuPaul's Drag Race è andata in onda negli Stati Uniti a partire dal 24 febbraio 2014[47] sulla rete televisiva LogoTv, in Italia l'edizione è stata trasmessa sulla piattaforma streaming Netflix. In questa edizione, come in quella precedente, 14 furono i concorrenti scelti per partecipare all'edizione. Il cast venne annunciato ufficialmente l'8 dicembre 2013[48][49]. La colonna sonora utilizzata durante la sfida principale fu Sissy That Walk mentre per i titoli di coda fu utilizzata Dance With U, entrambe tratte dall'album Born Naked di RuPaul. Per la prima volta nella storia del programma la puntata iniziale è stata divisa in due parti, dividendo di conseguenza i concorrenti in due gruppi da sette.

Bianca Del Rio, vincitrice dell'edizione[50][51], ricevette come premio 100.000 dollari, una fornitura di cosmetici della COLOREVOLUTION Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia fu BenDeLaCreme[51].

Adore Delano prenderà parte alla seconda edizione di RuPaul's Drag Race All Stars[28], BenDeLaCreme e Milk prenderanno parte alla terza edizione[29], Gia Gunn prenderà parte alla quarta edizione[36], mentre Trinity K. Bonet prenderà poi parte alla sesta edizione.[30]

Gia Gunn, inoltre, prenderà parte alla seconda edizione di The Switch Drag Race.

Settima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (settima edizione).

La settima edizione di RuPaul's Drag Race è andata in onda negli Stati Uniti a partire dal 2 marzo 2015[52] sulla rete televisiva LogoTv, in Italia è stata trasmessa sulla piattaforma Netflix. In questa edizione, come nelle due precedenti, 14 furono i concorrenti scelti per partecipare all'edizione. La colonna sonora utilizzata durante la sfida principale fu Sissy That Walk, come accaduto nella sesta edizione, mentre per i titoli di coda fu utilizzata Fly Tonight, entrambe tratte dall'album Born Naked di RuPaul.

A partire da questa edizione Ross Matthews e Carson Kressley entreranno a far parte dei giudici del programma[11][12], prendendo il posto di Santino Rice che lascia il programma prendere parte ad un'edizione all stars di Project Runway e per seguire ulteriori progetti[14]. I due si alterneranno nelle singole puntate.

Violet Chachki, vincitrice dell'edizione[53][54], ricevette come premio 100.000 dollari, una fornitura di cosmetici della Anastasia Beverly Hills Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia fu Katya Zamolodchikova[55].

Katya Zamolodchikova e Ginger Minj prenderanno parte alla seconda edizione di RuPaul's Drag Race All Stars[28], Kennedy Davenport e Trixie Mattel prenderanno parte alla terza edizione[29], Jasmine Masters prenderà parte alla quarta edizione[36], mentre Ginger Minj tornerà a gareggiare nella sesta edizione.[30]

Kandy Ho, inoltre, prenderà parte alla seconda edizione di The Switch Drag Race.

Ottava edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (ottava edizione).

L'ottava edizione di RuPaul's Drag Race è andata in onda negli Stati Uniti a partire dal 7 marzo 2016 sulla rete televisiva LogoTv. Vi hanno preso parte 12 concorrenti. Il cast venne annunciato ufficialmente il 1º febbraio 2016 ai NewNowNext Awards[49][56]. La colonna sonora utilizzata durante la sfida principale fu The Realness, mentre per i titoli di coda fu utilizzata Die Tomorrow, entrambe tratte dall'album Realness di RuPaul.

Bob the Drag Queen, vincitrice dell'edizione[57], ricevette come premio 100.000 dollari, una fornitura di cosmetici della Anastasia Beverly Hills Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia fu Cynthia Lee Fontaine[58].

Chi Chi DeVayne e Thorgy Thor prenderanno parte alla terza edizione di RuPaul's Drag Race All Stars[29], mentre Naomi Smalls prenderà parte alla quarta edizione.[36] Derrick Berry parteciperà alla quinta edizione.[59]

Nona edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (nona edizione).

La nona edizione di RuPaul's Drag Race è andata in onda negli Stati Uniti a partire dal 24 marzo 2017. A differenza degli anni precedenti, il programma è trasmesso sulla rete televisiva VH1 e non più su Logo.Tv. Il cast venne annunciato ufficialmente il 2 febbraio 2017, e per questa edizione sono stati selezionati 14 concorrenti che hanno preso parte alla competizione[60]. La colonna sonora utilizzata durante la sfilata fu un remix mai rilasciato della canzone "Category Is...", dell'album Butch Queen, mentre per i titoli di coda fu utilizzata Kitty Girl, tratta dall'album American, entrambi album di RuPaul.

Sasha Velour, vincitrice dell'edizione, ricevette come premio 100.000 dollari, una fornitura di cosmetici della Anastasia Beverly Hills Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia è stata Valentina.

Aja prenderà parte alla terza edizione di RuPaul's Drag Race All Stars[29], mentre Farrah Moan, Trinity Taylor e Valentina prenderanno parte alla quarta edizione,[36] Shea Couleé parteciperà alla quinta edizione,[59] mentre Eureka O'Hara prenderà poi parte alla sesta edizione.[30]

Decima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (decima edizione).

Il 13 aprile 2017 è stata confermata anche la decima stagione, alla quale parteciperà di diritto Eureka O'Hara, concorrente della stagione 9, eliminata dalla competizione per problemi di salute[61]. Il 21 agosto 2017, VH1 ha annunciato che la decima stagione sarà rilasciata nella primavera del 2018, e ritornerà ad essere trasmesso in televisione Untucked. Il 16 febbraio 2018 è stato annunciato che la decima edizione del programma uscirà il 22 marzo 2018. La colonna sonora utilizzata durante la sfilata fu Snapshot, mentre per i titoli di coda fu utilizzata Rock It (To The Moon), tutte e due tratte dallo stesso album, Remember Me: Essential, Vol. 1 di RuPaul.

Il cast è stato annunciato il 22 febbraio 2018, dopo che fu mandato in onda l'episodio finale della terza edizione di RuPaul's Drag Race All Stars, tramite una live di Facebook.

Aquaria, vincitrice dell'edizione, ha ricevuto come premio 100.000 dollari, una fornitura di cosmetici della Anastasia Beverly Hills Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia è stata Monét X Change.

Monét X Change e Monique Heart prenderanno parte alla quarta edizione di RuPaul's Drag Race All Stars[36] Blair St. Clair, Mayhem Miller e Miz Cracker prenderanno parte alla quinta edizione,[24] mentre Eureka O'Hara prenderà poi parte alla sesta edizione.[30]

Undicesima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (undicesima edizione).

Il 13 giugno 2018 l'emittente televisiva statunitense VH1, insieme ad Untucked, conferma la produzione di un'undicesima edizione della Drag Race.[62] Il 24 gennaio 2019 con un RuVeal condotto dalla vincitrice dell'edizione passata, Aquaria, e dal pattinatore olimpico Adam Rippon, viene annunciato il cast della futura edizione. È riammessa alla gara anche Vanessa Vanjie Mateo, eliminata alla prima puntata della decima edizione.[63]

Yvie Oddly, vincitrice dell'edizione, ha ricevuto come premio 100.000 dollari, una fornitura di cosmetici della Anastasia Beverly Hills Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia è stata Nina West.

A'Keria C. Davenport, Ra'Jah O'Hara, Scarlet Envy e Silky Nutmeg Ganache prenderanno poi parte alla sesta edizione di RuPaul's Drag Race All Stars.[30]

Dodicesima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (dodicesima edizione).

Il 19 agosto 2019 l'emittente televisiva VH1, insieme con Untucked, conferma la produzione di una dodicesima edizione del programma, oltre alla produzione della quinta edizione di RuPaul's Drag Race All Stars.[64] Il 23 gennaio 2020, con una diretta sull'account Twitter dell'emittente, la vincitrice della undicesima edizione Yvie Oddly, ha annunciato le tredici concorrenti della nuova stagione.

Jaida Essence Hall, vincitrice dell'edizione, ha ricevuto come premio 100.000 dollari, una fornitura di cosmetici della Anastasia Beverly Hills Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia è stata Heidi N Closet.

Jan prenderà poi parte alla sesta edizione di RuPaul's Drag Race All Stars.[30]

Tredicesima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (tredicesima edizione).

Il 2 dicembre 2019 tramite YouTube e Twitter sono stati annunciati i casting per la tredicesima edizione del programma. I casting si sono conclusi il 24 gennaio 2020.[65] Il programma è andato in onda sull'emittente televisiva VH1 a partire dal 1º gennaio 2021. Le concorrenti sono stati annunciate sulle piattaforme social del programma il 9 dicembre 2020.

L'edizione è stata girata nell'agosto 2020 durante la pandemia del COVID-19 ed è stata girata seguendo i protocolli previsti, incluso il test per tutte le concorrenti.

Symone, vincitrice dell'edizione, ha ricevuto come premio 100.000 dollari, una fornitura di cosmetici della Anastasia Beverly Hills Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia è stata LaLa Ri.

Quattordicesima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (quattordicesima edizione).

Il 23 novembre 2020 sono stati annunciati i casting per la quattordicesima edizione del programma, che si sono conclusi il 15 gennaio 2021.[66] Il programma è andato in onda sull'emittente televisiva VH1 a partire dal 7 gennaio 2022. Le concorrenti sono stati annunciate sulle piattaforme social del programma il 2 dicembre 2021.[67][68]

Come è accaduto con l'edizione precedente, anche questa è stata registrata durante la pandemia del COVID-19 seguendo tutti i protocolli previsti, incluso il test per tutte le concorrenti.

Willow Pill, vincitrice dell'edizione, ha ricevuto come premio 150.000 dollari, una fornitura di cosmetici della Anastasia Beverly Hills Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia è stata Kornbread "The Snack" Jeté.

Quindicesima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (quindicesima edizione).

Il 4 novembre 2021 sono stati annunciati i casting per la quindicesima edizione del programma, che si sono conclusi il 7 gennaio 2022.[69] Inoltre è stato annunciato che, a differenza delle edizioni precedenti, il programma sarebbe andato il onda in esclusiva per gli Stati Uniti su MTV, a partire dal 6 gennaio 2023.[70]

Sasha Colby, vincitrice dell'edizione, ha ricevuto come premio 200.000 dollari, una fornitura di cosmetici della Anastasia Beverly Hills Cosmetics e una corona di Fierce Drag Jewels. A vincere il titolo di Miss Simpatia è stata Malaysia Babydoll Foxx.

Sedicesima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race (sedicesima edizione).

Il 31 ottobre 2022 sono stati annunciati i casting per la sedicesima edizione del programma, che si sono conclusi il 6 gennaio 2023.[71] Come nell'edizione precedente, il programma andrà in onda negli Stati Uniti su MTV, a partire dal 5 gennaio 2024.

Concorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Le concorrenti che hanno preso parte al programma nel corso delle quattordici edizioni sono state (in ordine di eliminazione):

Edizioni Vincitore Finalista(i) 10° 11° 12° 13° 14° 15° 16°
BeBe Zahara Benet Nina Flowers Rebecca Glasscock Shannel Ongina Jade Akashia Tammie Brown Victoria "Porkchop" Parker
Tyra Sanchez Raven Jujubee Tatianna Pandora Boxx Jessica Wild Sahara Davenport († 2012) Morgan McMichaels Sonique Mystique Summers Madison Nicole Paige Brooks Shangela Laquifa Wadley
Raja Manila Luzon Alexis Mateo Yara Sofia Carmen Carrera Shangela Laquifa Wedley Delta Work Stacy Layne Matthews Mariah Paris Balenciaga India Ferrah Mimi Imfurst Phoenix Venus D-Lite
Sharon Needles Chad Michaels
Phi Phi O'Hara
Latrice Royale Kenya Michaels Dida Ritz Willam Belli Jiggly Caliente Milan Madame LaQueer The Princess Lashauwn Beyond Alisa Summers
Jinkx Monsoon Alaska
Roxxxy Andrews
Detox Coco Montrese Alyssa Edwards Ivy Winters Jade Jolie Lineysha Sparx Honey Mahogany
Vivienne Pinay
Monica Beverly Hillz Serena ChaCha Penny Tration
Bianca Del Rio Adore Delano
Courtney Act
Darienne Lake BenDeLaCreme Joslyn Fox Trinity K. Bonet Laganja Estranja Milk Gia Gunn April Carrión Vivacious Kelly Mantle
Magnolia Crawford
Violet Chachki Ginger Minj
Pearl
Kennedy Davenport Katya Trixie Mattel Miss Fame Jaidynn Diore Fierce Max Kandy Ho Mrs. Kasha Davis Jasmine Masters Sasha Belle Tempest DuJour
Bob the Drag Queen Kim Chi
Naomi Smalls
Chi Chi DeVayne († 2020) Derrick Barry Thorgy Thor Robbie Turner Acid Betty Naysha Lopez Cynthia Lee Fontaine Dax ExclamationPoint
Laila McQueen
Sasha Velour Peppermint Shea Couleé
Trinity Taylor
Alexis Michelle Nina Bo'Nina Brown Valentina Farrah Moan Aja Cynthia Lee Fontaine Eureka O'Hara Charlie Hides Kimora Blac Jaymes Mansfield
10ª Aquaria Eureka O'Hara
Kameron Michaels
Asia O'Hara Miz Cracker Monét X Change The Vixen Monique Heart Blair St. Clair Mayhem Miller Dusty Ray Bottoms Yuhua Hamasaki Kalorie Karbdashian-Williams Vanessa Vanjie Mateo
11ª Yvie Oddly Brooke Lynn Hytes A'Keria C. Davenport
Silky Nutmeg Ganache
Vanessa Vanjie Mateo Nina West Shuga Cain Plastique Tiara Ra'Jah O'Hara Scarlet Envy Ariel Versace Mercedes Iman Diamond Honey Davenport Kahanna Montrese Soju
12ª Jaida Essence Hall Crystal Methyd
Gigi Goode
Sherry Pie Jackie Cox Heidi N Closet Widow Von'Du Jan Brita Aiden Zhane Nicky Doll Rock M. Sakura Dahlia Sin
13ª Symone Kandy Muse Gottmik
Rosé
Olivia Lux Utica Queen Tina Burner Denali Elliott with 2 Ts LaLa Ri Tamisha Iman Joey Jay Kahmora Hall
14ª Willow Pill Lady Camden Angeria Paris VanMicheals
Bosco
DeJa Skye
Jorgeous
Jasmine Kennedie Kerri Colby Maddy Morphosis Orion Story Kornbread "The Snack" Jeté Alyssa Hunter June Jambalaya
Daya Betty
15ª Sasha Colby Anetra Luxx Noir London
Mistress Isabelle Brooks
Loosey LaDuca Salina EsTitties Marcia Marcia Marcia Malaysia Babydoll Foxx Spice Jax Aura Mayari Robin Fierce Amethyst Sugar Princess Poppy Irene Dubois
16ª Nymphia Wind, Plane Jane, Sapphira Cristál Q Morphine Love Dion Dawn Mhi'ya Iman Le'Paige Plasma Xunami Muse Megami Geneva Karr Amanda Tori Meating Mirage Hershii LiqCour-Jeté
Legenda
     La concorrente è stata nominata Miss Simpatia
     La concorrente ha vinto il torneo di playback delle concorrenti eliminate e il titolo di Queen of She Done Already Done Had Herses
     La concorrente è stata squalificata dalla competizione
     La concorrente è stata eliminata precedentemente dalla competizione, è tornata e ha continuato nella competizione
     La concorrente è stata eliminata precedentemente dalla competizione, è tornata ma è stata subito eliminata
     Le concorrenti sono state eliminate in coppia
     Le concorrenti sono state eliminate nel primo episodio dopo il rispettivo ingresso, in una doppia premiére divisa in due puntate
     La concorrente è stata fatta ritirare dalla competizione per problemi di salute

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

Quasi tutte le canzoni utilizzate nelle varie edizioni provengono dagli album di RuPaul, fanno eccezione le canzoni utilizzate per il playback alla fine delle puntate.

Passerella principale[modifica | modifica wikitesto]

Le canzoni utilizzate durante la presentazione degli outfit dei concorrenti sono state:

  • Cover Girl tratto da Champion (1ª edizione)
  • Jealous of My Boogie (Gomi & RasJek Mix) tratto da Jealous of My Boogie - The RuMixes (2ª edizione)
  • Champion (DJ BunJoe's Olympic Mix) tratto da Drag Race (3ª edizione)
  • Glamazon tratto da Glamazon (4ª edizione)
  • I Bring the Beat tratto da Glamazon (5ª edizione)
  • Sissy That Walk tratto da Born Naked (6ª e 7ª edizioni)
  • The Realness tratto da Realness (8ª edizione)
  • Category Is... (Remix), tratta da Butch Queen (9ª edizione)
  • Snapshot tratto da Remember Me: Essential, Vol. 1 (10ª edizione)
  • Mighty Love tratto da American (11ª edizione)
  • Superstar (Hollywood Royalty Remix) tratto da SuperGlam DQ (12ª edizione)
  • Bring Back My Girl tratto da You're a Winner, Baby (13ª edizione)
  • Catwalk tratto da MamaRu (14ª e 15ª edizione)
  • Cake & Candy da Black Butta (16ª edizione)

Covergurlz e Covergurlz 2[modifica | modifica wikitesto]

Tramite Twitter RuPaul confermò la pubblicazione di un nuovo album, in cui tutti i concorrenti della sesta edizione del programma cantavano una delle sue canzone. L'album fu chiamato RuPaul Presents: The CoverGurlz e venne pubblicato il 28 gennaio 2014[72][73]. Nel 2015 venne pubblicato un album simile a quello precedente intitolato RuPaul Presents: The CoverGurlz2, dove i concorrenti della settima edizione del programma cantavano una delle canzoni di RuPaul. L'album venne pubblicato il 3 febbraio 2015[74]. Nell'album è anche presente New York City Beat canzone che vede la collaborazione di RuPaul e Michelle Visage[74].

Altre musiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del programma sono stati rilasciati vari singoli promozionali:

  • CoverGirl - BeBe Zahara Benet, Nina Flowers e Rebecca Glasscock (1ª edizione)
  • Can I Get an Amen - Alaska, Alyssa Edwards, Coco Montrese, Detox, Ivy Winters, Jade Jolie, Jinkx Monsoon e Roxxxy Andrews (5ª edizione)[75]
  • Oh No She Better Don't - Adore Delano, BenDeLaCreme, Bianca Del Rio, Courtney Act, Darienne Lake, Joslyn Fox, Laganja Estranja, Milk, e Trinity K. Bonet (6ª edizione)[76]
  • Get Ready to Clock - Max, Violet Chachki, e Jaidynn Diore Fierce (7ª edizione)
  • Tan With You - Trixie Mattel, Miss Fame, Pearl e Katya (7ª edizione)
  • I Got Paid - Mrs. Kasha Davis, Ginger Minj, Kennedy Davenport e Kandy Ho (7ª edizione)
  • Les Chicken Wings - Robbie Turner, Kim Chi, Naomi Smalls (8ª edizione)
  • Street Meatz - Bob the Drag Queen, Thorgy Thor e Acid Betty (8ª edizione)
  • Dragometry - Derrick Barry, Chi Chi DeVayne, Naysha Lopez (8ª edizione)
  • Category Is... Remix - Peppermint, Sasha Velour, Shea Couleé e Trinity Taylor (9ª edizione)[77]
  • American Remix - Aquaria, Asia O'Hara, Eureka e Kameron Michaels (10ª edizione)
  • Queens Everywhere Remix - A'keria C. Davenport, Brooke Lynn Hytes, Silky Nutmeg Ganache, Vanessa Vanjie Mateo e Yvie Oddly (11ª edizione)
  • I'm That Bitch - Brita, Crystal Methyd, Gigi Goode, Heidi N. Closet, Jackie Cox, Nicky Doll, e Widow Von'Du (12ª edizione)
  • You Don't Know Me - Aiden Zhane, Dahlia Sin, Jaida Essence Hall, Jan, Rock M. Sakura e Sherry Pie (12ª edizione)
  • I Made It / Mirror Song / Losing Is The New Winning (Las Vegas Live Medley) - Crystal Methyd, Gigi Goode, Jackie Cox, Jaida Essence Hall e Sherry Pie (12ª edizione)
  • The Shady Bunch - Aiden Zhane, Brita, Crystal Methyd, Dahlia Sin, Gigi Goode, Heidi N Closet, Jackie Cox, Jaida Essence Hall, Jan, Nicky Doll, Rock M. Sakura e Widow Von'Du (12ª edizione)
  • Condragulations - Gottmik, Kandy Muse, LaLa Ri, Olivia Lux, Symone, Tina Burner e Elliott with 2 Ts (13ª edizione)
  • Phenomenon - Denali, Joey Jay, Kahmora Hall, Rosé, Tamisha Iman e Utica Queen (13ª edizione)
  • Lucky Remix - Gottmik, Kandy Muse, Rosé e Symone (13ª edizione)
  • Bad Boy Baby - The ShangRu-Las - Bosco, Daya Betty e Willow Pill (14ª edizione)
  • He's My Baby - The Ru-Netts - DeJa Skye, Jasmine Kennedie e Jorgeous (14ª edizione)
  • Bad Boy Baby - The Ru-Presmes - Angeria Paris VanMichaels, Kerri Colby e Lady Camden (14ª edizione)
  • Catwalk Remix - Angeria Paris VanMichaels, Bosco, Daya Betty, Lady Camden e Willow Pill (14ª edizione)
  • Banjo Bitches - Luxx Noir London, Marcia Marcia Marcia, Mistress Isabelle Brooks e Salina EsTitties (15ª edizione)
  • Rocking Old G's - Aura Mayari, Malaysia Babydoll Foxx, Sasha Colby e Spice (15ª edizione)
  • Ol' Dirty Bitches - Anetra, Jax, Loosey LaDuca e Robin Fierce (15ª edizione)
  • Blame It on the Edit Remix - Anetra, Luxx Noir London, Mistress Isabelle Brooks e Sasha Colby (15ª edizione)
  • Power - Dawn, Mhi'ya Iman Le'Paige, Morphine Love Dion, Nymphia Wind, Plane Jane, Q e Sapphira Cristál (16ª edizione)

Successivamente lo show molte concorrenti si sono dedicate alle loro carriere musicali, tra le concorrenti che hanno avuto più successo troviamo Alaska, Sharon Needles, Adore Delano, Bob the Drag Queen, Aja, Trixie Mattel e Shea Couleé.

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

RuPaul's Drag U[modifica | modifica wikitesto]

RuPaul's Drag U è stato il primo spin off della serie. Il programma è andato in onda dal 2010 al 2012. In questo spin-off donne competono per scoprire ed evolvere la loro femminilità tramite l'arte delle drag queen. Ai concorrenti vengono dati consigli e un makeover dalle professoresse drag (concorrenti che hanno preso parte ad RuPaul's Drag Race). La serie è registrata a Los Angeles nel giro di un mese e tutte le professoresse drag provengono dalla California del sud.

RuPaul's Drag Race All Stars[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race All Stars.

RuPaul's Drag Race All Stars conosciuto in Italia come America's Next Drag Queen All Stars, è il secondo spin-off del programma. In questa versione, alcuni dei concorrenti che hanno preso parte in una delle passate edizioni di RuPaul's Drag Race prendono parte ad una nuova competizione per poter entrare nella Drag Race Hall of Fame. Come nella normale edizione, i concorrenti devono mostrare le loro doti di intrattenitori sfidandosi in varie sfide. Ogni settimana i concorrenti vengono giudicati per le loro performance da vari giudici; tra questi troviamo giudici fissi, lo stesso Rupaul, Michelle Visage e giudici ospiti, che variano di settimana in settimana. Al termine dell'episodio un concorrente viene eliminato; l'ultimo dei quali verrà incoronato avrà diritto di essere inserito nella Drag Race Hall of Fame riceverà una serie di premi, diversi a seconda della serie. Altri premi, differenti di puntata in puntata, vengono invece dati durante le varie sfide.[78]. Inoltre in questa versione non viene eletta Miss Simpatia. Questo spin-off ha visto fin dalla prima edizione un format diverso rispetto a quello originale, inoltre nel corso delle edizioni il format ha avuto delle modifiche.

Dancing Queen[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Dancing Queen (serie televisiva).

Nell'aprile del 2013 RuPaul confermò che sarebbe stato il produttore esecutivo di uno spin-off dello show in cui avrebbe preso parte Alyssa Edwards, concorrente della quinta edizione di America's Next Drag Queen[79]. Poco dopo Alyssa dichiarò che lo show si sarebbe chiamato Beyond Belief[80] e che sarebbe ruotato sulla sua compagnia di ballo, collocata a Mesquite, in Texas[81]. Alla fine lo show è stato chiamato Dancing Queen ed è stato trasmesso su Netflix a partire dal 5 ottobre 2018.[82][83][84]

RuPaul's Drag Race Holi-slay Spectacular[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2018 è stata annunciata la produzione di un episodio speciale a tema natalizio dove 8 queen tornano per competere per il titolo di America’s First Drag Race Christmas Queen.

RuPaul's Secret Celebrity Drag Race[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Secret Celebrity Drag Race.

Il 22 ottobre 2019, è stato annunciato uno spin-off dello show, dove ex concorrenti del programma tornano per aiutare delle celebrità a contendersi il titolo di America's Next Celebrity Drag Superstar.[85]

Tra gli ex concorrenti troviamo: Alyssa Edwards, Asia O'Hara, Bob the Drag Queen, Kim Chi, Monét X Change, Monique Heart, Nina West, Trinity the Tuck, Trixie Mattel e Vanessa Vanjie Mateo.

Mentre tra le varie celebrità troviamo: Nico Tortorella, Jermaine Fowler, Jordan Connor, Loni Love, Tami Roman, Vanessa Williams, Alex Newell, Dustin Milligan, Matt Iseman, Phoebe Robinson, Hayley Kiyoko e Madison Beer.

Queen of the Universe[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Queen of the Universe.

Il 24 febbraio 2021 è stato annunciato uno spin-off dello show, dove 14 drag queen provenienti da tutto il mondo si sfidano in una gara canora, che cercano di essere incoronate le prima Queen of the Universe e vincere un premio in denaro di 250.000 dollari. Graham Norton sarà il presentatore dello show, mentre tra i giurati troviamo Michelle Visage, Leona Lewis, Vanessa Williams e Trixie Mattel.[86]

RuPaul's Drag Race: UK vs the World[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: RuPaul's Drag Race: UK vs the World.

In questa versione del programma, alcune concorrenti che hanno preso parte in una delle passate edizioni di RuPaul's Drag Race UK prendono parte ad una nuova competizione, sfidando varie concorrenti provenienti da varie versioni internazionali dello show, per poter entrare nella Drag Race Hall of Fame.[87][88]

Le concorrenti che hanno preso parte alla competizione sono state: Baga Chipz, Blu Hydrangea e Cheryl Hole per il Regno Unito, Janey Jacké per i Paesi Bassi, Jimbo e Lemon per il Canada, Jujubee e Mo Heart per gli Stati Uniti e Pangina Heals per la Thailandia.[89]

Canada's Drag Race: Canada vs the World[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Canada's Drag Race: Canada vs the World.

In questa versione del programma, alcune concorrenti che hanno preso parte in una delle passate edizioni di Canada's Drag Race prendono parte ad una nuova competizione, sfidando varie concorrenti provenienti da varie versioni internazionali dello show, per poter entrare nella Drag Race Hall of Fame.[90][91]

Le concorrenti che hanno preso parte alla competizione sono state: Icesis Couture, Kendall Gender, Rita Baga e Stephanie Prince per il Canada, Ra'Jah O'Hara e Silky Nutmeg Ganache per gli Stati Uniti, Vanity Milan e Victoria Scone per il Regno Unito e Anita Wigl'it per la Nuova Zelanda.[91]

Versioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2009 ad oggi sono state realizzate circa 17 versioni internazionali del format. Gli Stati Uniti, è la patria d'origine del programma, mentre il Regno Unito è il primo paese delle versioni internazionali con più edizioni di Drag Race ad essere andate in onda.

  •      Attualmente in onda

  •      Non più in onda

  •      In produzione

  •      Status sconosciuto

Nazione Titolo locale Emittente Vincitori Giudici Presentatori
Bandiera dell'Australia Australia
Bandiera della Nuova Zelanda Nuova Zelanda
RuPaul's Drag Race Down Under Stan
TVNZ
1ª edizione (2021): Kita Mean
2ª edizione (2022): Spankie Jackzon
3ª edizione (2023): Isis Avis Loren
4ª edizione (2024): In produzione
Attuali
Michelle Visage (1-)
Rhys Nicholson (1-)
Precedenti
RuPaul (1-3)
Attuali
Michelle Visage (4-)
Precedenti
RuPaul (1-3)
Bandiera del Belgio Belgio Drag Race Belgique Tipik 1ª edizione (2023): Drag Couenne
2ª edizione (2024): Alvilda
Attuali
Rita Baga (1-)
Mustii (1-)
Precedenti
Lufy (1)
Rita Baga (1-)
Bandiera del Brasile Brasile Drag Race Brasil MTV
Paramount+
1ª edizione (2023): Organzza
2ª edizione (2024): In produzione
Grag Queen (1-)
Bruna Braga (1-)
Dudu Bertholini (1-)
Grag Queen (1-)
Bandiera del Canada Canada Canada's Drag Race Crave 1ª edizione (2020): Priyanka
2ª edizione (2021): Icesis Couture
3ª edizione (2022): Gisèle Lullaby
4ª edizione (2023): Venus
5ª edizione (2024): In produzione
Attuali
Brooke Lynn Hytes (1-)
Brad Goreski (2-)
Traci Melchor (2-)
Precedenti
Jeffrey Bowyer-Chapman (1)
Stacey McKenzie (1)
Amanda Brugel (2)
Brooke Lynn Hytes (1-)
Bandiera del Cile Cile The Switch Drag Race Mega 1ª edizione (2015-16): Luz Violeta
2ª edizione (2018): Miss Leona
Attuali
Nicole Gaultier (1-2)
Íngrid Cruz (1-2)
Oscar Mediavilla (1-2)
Precedenti
Juan Pablo González (1)
Sebastián Errázuriz (1)
Karla Constant (1-2)
Bandiera delle Filippine Filippine Drag Race Philippines Discovery+ (1)
HBO Max (1-)
1ª edizione (2022): Precious Paula Nicole
2ª edizione (2023): Captivating Katkat
3ª edizione (2024): In produzione
Paolo Ballesteros (1-)
Jiggly Caliente (1-)
KaladKaren (1-)
BJ Pascual (1-)
Jon Santos (1-)
Rajo Laurel (1-)
Paolo Ballesteros (1-)
Bandiera della Francia Francia Drag Race France France.tv Slash
France 2
1ª edizione (2022): Paloma
2ª edizione (2023): Keiona
3ª edizione (2024): In produzione
Nicky Doll (1-)
Daphné Bürki (1-)
Kiddy Smile (1-)
Nicky Doll (1-)
Bandiera della Germania Germania
Bandiera dell'Austria Austria
Bandiera della Svizzera Svizzera
Drag Race Germany MTV
Paramount+
1ª edizione (2023): Pandora Nox Barbie Breakout (1-)
Gianni Jovanovic (1-)
Dianne Brill (1-)
Barbie Breakout (1-)
Gianni Jovanovic (1-)
Bandiera dell'Italia Italia Drag Race Italia Discovery+ (1-2)
MTV (3-)
Paramount+ (3-)
1ª edizione (2021): Elecktra Bionic
2ª edizione (2022): La Diamond
3ª edizione (2023): Lina Galore
Priscilla (1-)
Chiara Francini (1-)
Paola Iezzi (3-)
Paolo Camilli (3-)
Precedenti
Tommaso Zorzi (1-2)
Priscilla (1-)
Bandiera del Messico Messico Drag Race México MTV
Paramount+
1ª edizione (2023): Cristian Peralta
2ª edizione (2024): In produzione
Valentina (1-)
Lolita Banana (1-)
Óscar Madrazo (1-)
Valentina (1-)
Lolita Banana (1-)
Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Drag Race Holland Videoland 1ª edizione (2020): Envy Peru
2ª edizione (2021): Vanessa Van Cartier
Attuali
Fred van Leer (1-2)
Marieke Samallo (2)
Carlo Boszhard (2)
Raven van Dorst (2)
Precedenti
Nikkie Plessen (1)
Fred van Leer (1-2)
Bandiera del Regno Unito Regno Unito RuPaul's Drag Race UK BBC iPlayer (1-3)
BBC One (1-3)
BBC Three (4-)
1ª edizione (2019): The Vivienne
2ª edizione (2021): Lawrence Chaney
3ª edizione (2021): Krystal Versace
4ª edizione (2022): Danny Beard
5ª edizione (2023): Ginger Johnson
6ª edizione (2024): In produzione
RuPaul (1-)
Michelle Visage (1-)
Alan Carr (1-)
Graham Norton (1-)
RuPaul (1-)
Bandiera della Spagna Spagna Drag Race España Atresplayer Premium 1ª edizione (2021): Carmen Farala
2ª edizione (2022): Sharonne
3ª edizione (2023): Pitita
4ª edizione (2024): In produzione
Supremme De Luxe (1-)
Ana Locking (1-)
Javier Calvo (1-)
Javier Ambrossi (1-)
Supremme De Luxe (1-)
Drag Race España All Stars 1ª edizione (2024): Drag Sethlas
Bandiera della Svezia Svezia Drag Race Sverige SVT1
SVT Play
1ª edizione (2023): Admira Thunderpussy Robert Fux (1-)
Kayo Shekoni (1-)
Farao Groth (1-)
Robert Fux (1-)
Bandiera della Thailandia Thailandia Drag Race Thailand Line TV (1-2) 1ª edizione (2018): Natalia Pliacam
2ª edizione (2019): Angele Anang
3ª edizione (2024): In produzione
Art-Arya (1-)
Pangina Heals (1-)
Art-Arya (1-)
Pangina Heals (1-)
Internazionali RuPaul's Drag Race: UK vs the World BBC Three 1ª edizione (2022): Blu Hydrangea
2ª edizione (2024): Tia Kofi
RuPaul (1-)
Michelle Visage (1-)
Alan Carr (1-)
Graham Norton (1-)
RuPaul (1-)
Canada's Drag Race: Canada vs the World Crave 1ª edizione (2022): Ra'Jah O'Hara
2ª edizione (2024): In produzione
Brooke Lynn Hytes (1-)
Brad Goreski (1-)
Traci Melchor (1-)
Brooke Lynn Hytes (1-)

DVD[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - RuPaul's Drag Race, Season 2[92]
  • 2011 - RuPaul's Drag Race, Season 3[93]
  • 2012 - RuPaul's Drag Race, Season 4[94]
  • 2013 - RuPaul's Drag Race, Season 5[95][96]
  • 2014 - RuPaul's Drag Race, Season 6[97]
  • 2016 - RuPaul's Drag Race, Season 7[98]
  • 2016 - RuPaul's Drag Race, Season 8[99]

Premi e Nomination[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Risultato
2009 NewNowNext Awards Miglior Star di un Reality - Ongina Vincitore/trice
2010 GLAAD Media Awards 2010 Miglior Reality Show
NewNowNext Awards Best New Indulgence
Miglior Star di un Reality — Jujubee Candidato/a
2011 NewNowNext Awards Miglior Star di un Reality – Carmen Carrera
Critics' Choice Television Awards 2011 Miglior Talent Show
2012 NewNowNext Awards Miglior Star di un Reality – Willam Belli
Critics' Choice Television Awards 2012 Miglior Presentatore di un Reality o Talent Show – RuPaul
TV.com's Best of 2012 Awards Miglior Presentatore di un Reality o Talent Show – RuPaul Vincitore/trice
Miglior Reality Show
2013 RyanSeacrest.com's Favorite TV Show Awards Miglior Serie Tv
POPrepublic.tv Awards Miglior Tv Show Internazionale Candidato/a
2014 Critics' Choice Television Awards 2014 Miglior Presentatore di un Reality o Talent Show – RuPaul
TCA Award Miglior Reality Show[100] Vincitore/trice
2015 Primetime Creative Arts Emmy Awards 2015 Miglior Trucco per una Serie Multi-camera o Speciale (Non Prostetico) Candidato/a
2016 Primetime Creative Arts Emmy Awards 2016 Miglior Presentatore di un Reality o Talent Show – RuPaul Vincitore/trice
Migliori costumi per un varietà, programma non-fiction o reality Candidato/a
2017 Primetime Creative Arts Emmy Awards 2017 Miglior Presentatore di un Reality o Talent Show – RuPaul Vincitore/trice
Reality Television Awards Momento più sorprendente
2018 Primetime Creative Arts Emmy Awards 2018 Miglior Presentatore di un Reality o Talent Show – RuPaul Vincitore/trice
Migliori costumi per un varietà, programma non-fiction o reality
2019 Primetime Creative Arts Emmy Awards 2019 Miglior Presentatore di un Reality o Talent Show – RuPaul Vincitore/trice
Migliori costumi per un varietà, programma non-fiction o reality
2020 Primetime Creative Arts Emmy Awards 2020 Miglior Reality o Talent Show Vincitore/trice
Miglior Presentatore di un Reality o Talent Show – RuPaul
Migliori acconciature per una serie multi-camera o speciale
Miglior fotografia per un reality
Miglior montaggio video per un reality competitivo o strutturato

Trasmissione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

RuPaul's Drag Race è trasmesso in molti paesi a livello internazionale:

  • Bandiera dell'Australia Australia: In Australia il programma viene trasmesso, fin dalla prima edizione, sul canale LifeStyle YOU.[101]
  • Bandiera del Brasile Brasile: Nell'agosto 2015, lo show è stato trasmesso sul canale Multishow partendo dalla settima edizione[102]. L'ottava stagione in poi viene trasmessa su Comedy Central.
  • Bandiera del Canada Canada: La serie viene trasmessa sulla rete televisiva OutTV in contemporanea con gli Stati Uniti.
  • Bandiera del Cile Cile: Nel 2011 VH1 Latin America ha trasmesso le prime quattro stagioni del programma[103]. L'ottava stagione è stata trasmessa su Comedy Central[104].
  • Bandiera della Colombia Colombia: Nel 2011 VH1 Latin America ha trasmesso le prime quattro stagioni del programma[103]. L'ottava stagione è stata trasmessa su Comedy Central[104].
  • Bandiera della Germania Germania: Nell'estate del 2009 in Germania la serie è stata trasmessa sulla rete televisiva TIMM, che trasmetta le puntate ogni venerdì.
  • Bandiera dell'Ungheria Ungheria: In Ungheria il programma è stato trasmesso sul canale FEM3 con il nome di RuPaul – Drag Queen leszek! ("RuPaul – I'll be Drag Queen!")[105]
  • Bandiera dell'Irlanda Irlanda: In Irlanda tutte le stagioni, tranne la prima, sono disponibili su Netflix. Inoltre la piattaforma ha iniziato a mandare in onda la nona stagione del programma il giorno dopo la messa in onda negli Stati Uniti.
  • Bandiera dell'Italia Italia: In Italia il programma è stato trasmesso doppiato dalla terza alla quinta edizione, su Fox Life[106][107]. In Italia tutte le stagioni, eccetto per la prima, erano disponibili in lingua originale coi sottotitoli su Netflix, però dal 30 marzo 2018 furono cancellate dalla seconda alla sesta edizione, per poi essere reinserite successivamente fino al 2022. Tuttavia, sempre dal 30 marzo 2018, tutte le stagioni della serie principale sono disponibili sulla piattaforma streaming WOW Presents Plus. A partire da dicembre 2018 sempre su Netflix viene trasmessa la quarta edizione All Stars del programma, e vengono reinserite nel catalogo del servizio streaming tutte le edizioni con doppiaggio italiano (dalla prima alla quattordicesima).
  • Bandiera del Messico Messico: Nel 2011 VH1 Latin America ha trasmesso le prime quattro stagioni del programma[103]. L'ottava stagione è stata trasmessa su Comedy Central[104].
  • Bandiera del Regno Unito Regno Unito: La prima e la seconda stagione andarono in onda rispettivamente nel 2009 e nel 2010 su E4[108]. Visto il successo ottenuto dal programma sulla piattaforma Netflix UK, la rete televisiva TruTV ha comprato i diritti per la trasmissione di tutte le otto stagioni compresi gli episodi di Untucked e le prime due stagioni di All Stars[109]. A partire dal giugno 2015 TruTV ha terminato la trasmissione del programma. Nel 2017 tutte le stagioni, tranne la prima, sono disponibili su Netflix. Inoltre il canale ha iniziato a mandare in onda la nona stagione del programma un giorno dopo la messa in onda negli Stati Uniti.
  • Bandiera della Spagna Spagna: Dal 2016 il canale TEN ha cominciato a trasmettere il programma dalla quinta stagione[110].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) “RuPaul’s Drag Race”!“, su tv.rightcelebrity.com, 16 maggio 2008. URL consultato il 5 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2012).
  2. ^ come in un'edizione di RuPauls' Drag Race UK
  3. ^ (EN) Drag Race‘s Carmen Carrera Comes Out As Trans On ABC’s What Would You Do, su queerty.com.
  4. ^ (EN) Breaking ground: An interview with Precious Jewel on RuPaul's Drag Race, su wbez.org. URL consultato il 19 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2017).
  5. ^ (EN) Adam B. Vary, Adam B. Vary, ‘RuPaul’s Drag Race’ Announces Season 13 Cast, Including First Trans Man Contestant, su Variety, 9 dicembre 2020. URL consultato il 13 marzo 2021.
  6. ^ (EN) “RuPaul's Drag Race - Drag on Dime - Plot Summary“, su imdb.com.
  7. ^ (EN) “RuPaul's Drag Race - The Queen Who Mopped X-Mas - Plot Summary“, su imdb.com.
  8. ^ (EN) “RuPaul's Drag Race - RuPaul's Hair Extravaganza - Plot Summary“, su imdb.com.
  9. ^ (EN) “RuPaul's Drag Race - Rocker Chick - Plot Summary“, su imdb.com.
  10. ^ (EN) “RuPaul's Drag Race - Ru Ha Ha - Plot Summary“, su imdb.com.
  11. ^ a b c (EN) Ariana Grande & Demi Lovato to Appear on ‘RuPaul’s Drag Race’ Season 7 — Watch, su variety.com, 28 gennaio 2015.
  12. ^ a b (EN) RuPaul's Drag Race: Ross Mathews Talks New Queens, New Judges in Season 7, su people.com, 3 febbraio 2015.
  13. ^ (EN) Ts Madison joins RuPaul's Drag Race season 15 as rotating judge, su ew.com, 19 dicembre 2022. URL consultato il 19 dicembre 2022.
  14. ^ a b (EN) 'RuPaul's Drag Race' Loses a Permanent Judge, su beamly.com. URL consultato il 7 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2016).
  15. ^ (EN) RuPaul's Drag Race Season 1, su logotv.com.
  16. ^ (EN) Under the Hood of RuPaul's Drag Race, su worldofwonder.net, 9 febbraio 2009. URL consultato il 12 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2013).
  17. ^ Bob The Drag Queen ha sostituito Raja durante gli episodi finali della nona e decima edizione.
  18. ^ a b (EN) Nina Flowers: RuPaul Drag Race Finalist, su rightcelebrity.com, 24 marzo 2009 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2012).
  19. ^ (EN) 'RuPaul's Drag Race': Winner Bebe Zahara Benet gets the documentary treatment!“, su popwatch.ew.com, 31 luglio 2009.
  20. ^ a b (EN) GENTLEMEN, RE-START YOUR ENGINES…AND MAY THE BEST WOMAN WIN…AGAIN!, su thepub.viacom.com, 18 agosto 2013. URL consultato il 20 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2015).
  21. ^ a b c d (EN) ‘RuPaul’s All Stars Drag Race’: Meet the Queens, su newnownext.com, 6 agosto 2012.
  22. ^ a b c d (EN) Logo launching all-stars edition of 'RuPaul's Drag Race', su ew.com, 12 marzo 2012.
  23. ^ (EN) Drew Koch, The Mysterious 10th Queen On 'RuPaul's Drag Race All Stars 3' Has Finally Been Revealed, in Bustle. URL consultato il 22 febbraio 2018.
  24. ^ a b c d (EN) Meet the queens of RuPaul’s Drag Race All Stars 5, su Radio Times. URL consultato il 15 novembre 2020.
  25. ^ (EN) RuPaul's Drag Race Casting: Round by Round Specifics, su rupaulcasting.com, LOGO On-line, 25 marzo 2009.
  26. ^ (EN) Jessica Wild, su rupaulcasting.com, LOGO On-line, 8 maggio 2009.
  27. ^ (EN) Interview: “RuPaul’s Drag Race”’s Tyra Sanchez is Surrounded by Love (and Controversy), su thebacklot.com, 27 aprile 2010.
  28. ^ a b c d e (EN) Meet the Cast of RuPaul's Drag Race All-Stars Season 2, su out.com.
  29. ^ a b c d e f Ya'll Ready to Gag? Click This Link If You Want to Know the Queens That Will Be Competing in RuPaul's Drag Race: All Stars, in VH1 News. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  30. ^ a b c d e f g h i j Meet the Queens of All Stars 6!, su YouTube, 26 maggio 2021. URL consultato il 27 luglio 2021.
  31. ^ (EN) Rupauls' Drag Race Season 2 Pre-Orders, su amazon.com.
  32. ^ (EN) "RuPaul's Drag Race 3: Cast Bios, su logotv.com, LOGO On-line. URL consultato il 19 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2021).
  33. ^ (EN) What's Next for the Winner of RuPaul's Drag Race?, su people.com, 26 aprile 2011.
  34. ^ (EN) 'RuPaul's Drag Race': Raja on her controversial win, 'I don't mind the criticism', su screenertv.com, 26 aprile 2011.
  35. ^ (EN) Get Ready! The RuPaul's Drag Race Season 3 Winner's Tour Is Sashaying Your Way!, su newnownext.com, 5 novembre 2011.
  36. ^ a b c d e f g (EN) Andy Swift, Andy Swift, RuPaul's Drag Race All Stars 4 Cast Revealed — Who Are You Rooting For?, su TVLine, 9 novembre 2018. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  37. ^ (EN) RuPaul's Drag Race: Season 3 (4 Discs), su amazon.com.
  38. ^ (EN) RuPaul’s Drag Race Season 4 Judges: Think Glee, Modern Family!, su newnownext.com, LOGO On-line.
  39. ^ (EN) RuPaul’s Drag Race Season 4: Cast, su logotv.com, LOGO On-line. URL consultato il 5 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2016).
  40. ^ (EN) Legendary Makeup Artist and RuPaul Drag Race Judge Billy B. Eats Boys for Breakfast, Specifically "New Queer on the Block", su seattlegayscene.com (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2014).
  41. ^ a b (EN) Sharon Needles crowned 'Drag Race' queen, su post-gazette.com, 30 aprile 2012.
  42. ^ (EN) On the scene at 'RuPaul's Drag Race: Reunited': RuPaul crowns three America's Next Drag Superstar winners (for now), su ew.com, 26 aprile 2012.
  43. ^ (EN) RuPaul's Drag Race (Season 5), su logosrupaulsdragrace.wikia.com.
  44. ^ (EN) Logo Announces The Cast Of “RuPaul’s Drag Race” Season 5, su queerty.com, 19 novembre 2012.
  45. ^ (EN) LThe Real Reason Jinkx Monsoon Won ‘Drag Race’, su huffingtonpost.com, 7 maggio 2013.
  46. ^ The Boulet Brothers' Dragula season 4 cast revealed: Meet the killer contestants, su ew.com. URL consultato il 19 settembre 2021.
  47. ^ (EN) 'RuPaul's Drag Race' Recap: Season 6 Premiere Brings Former 'Idol' Contestants & Bacon, su bustle.com, 25 febbraio 2014.
  48. ^ (EN) Meet the Queens of 'RuPaul's Drag Race' Season 6, su out.com.
  49. ^ a b (EN) THE SICKENING RUPAUL'S DRAG RACE SEASON 6 CAST RU-VEALED!, su dragofficial.com, 8 dicembre 2013.
  50. ^ (EN) 'RuPaul's Drag Race' Season 6 winner: Bianca Del Rio, Adore Delano or Courtney Act, who won?, su screenertv.com, 20 maggio 2014.
  51. ^ a b (EN) 'RuPaul Crowns Bianca Del Rio, BenDeLaCreme Wins Miss Congeniality, su thestranger.com, 20 maggio 2014.
  52. ^ (EN) titolo= ‘RuPaul’s Drag Race’ Adds New Judges, Will Premiere March 2, su huffingtonpost.com, 2 febbraio 2016.
  53. ^ (EN) 5 Sickening Facts About Violet Chachki From RPDR7, su huffingtonpost.com, 3 maggio 2015.
  54. ^ (EN) Snatched Waist, Snatched Crown: Violet Chachki Wins RuPaul's Drag Race, su out.com, 6 giugno 2015.
  55. ^ (EN) An Interview With Katya Zamolodchikova, Russian Prostitute and Drag Race Fan Favorite, su huffingtonpost.com, 26 ottobre 2015.
  56. ^ (EN) The Cast Of “RuPaul’s Drag Race” Season 8 Will Be Announced At New Now Next Honors, su newnownext.com.
  57. ^ (EN) Bob The Drag Queen Wins ‘RuPaul’s Drag Race’ Season Eight, su huffingtonpost.com, 17 maggio 2016.
  58. ^ (EN) Cynthia Lee Fontaine gets revealing after 'Drag Race' elimination, su chron.com, 23 marzo 2016.
  59. ^ a b Jacopo Masin, RuPaul’s Drag Race All Stars 5: annunciate le queen della nuova edizione - VIDEO, su NEG Zone, 8 maggio 2020. URL consultato il 15 novembre 2020.
  60. ^ (EN) "RuPaul's Drag Race 9: Cast", su logotv.com. URL consultato il 5 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 14 novembre 2017).
  61. ^ "RuPaul's Drag Race" Officially Renewed For Season 10, in LOGO News. URL consultato il 14 aprile 2017.
  62. ^ (EN) Denise Petski e Denise Petski, ‘RuPaul’s Drag Race’ Renewed For Season 11 By VH1, su Deadline, 13 giugno 2018. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  63. ^ Aquaria & Adam Rippon to Announce 'RuPaul's Drag Race' Season 11 Cast in Upcoming 'Ruveal', su Billboard. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  64. ^ Andy Swift, RuPaul's Drag Race Renewed for Season 12; All Stars 5 Also Ordered, su TVLine, Penske Media Corporation, 19 agosto 2019. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  65. ^ (EN) Everything You Need to Know About ‘RuPaul’s Drag Race’ Season 13, su cosmopolitan.com, 5 maggio 2019.
  66. ^ (EN) Everything You Need to Know About ‘RuPaul’s Drag Race’ Season 13RuPaul's Drag Race reveals big update on season 14, su digitalspy.com, 24 novembre 2020.
  67. ^ (EN) Here's When the 'Drag Race' Season 14 Queens Are Going to Be Revealed, su out.com, 23 novembre 2021. URL consultato il 4 dicembre 2021.
  68. ^ Rudolph Christopher, “RuPaul’s Drag Race” Season 14 Queens to Be RuVealed in VH1 Special, su newnownext.com. URL consultato il 4 dicembre 2021.
  69. ^ (EN) CASTING for #DragRace 15 has begun. HERE: http://rdrcasting.com Apply by January 7, 2022, su Twitter. URL consultato il 12 dicembre 2022.
  70. ^ (EN) Joey Nolfi, 'RuPaul's Drag Race' moves to MTV for season 15 premiere date, su ew.com, Entertainment Weekly. URL consultato il 12 dicembre 2022.
  71. ^ (EN) Calling all queens! Casting for #DragRace Season 16 has BEGUN If you have the Charisma, Uniqueness, Nerve, and Talent it takes to becomes America’s Next Drag Superstar, we want to hear from you! Apply now at rdrcasting.com before 1/6/23, su Instagram. URL consultato il 5 dicembre 2023.
  72. ^ (EN) RuPaul Presents the CoverGurlz, su itunes.apple.com, 21 gennaio 2014.
  73. ^ (EN) "LET THE TRANSFORMATIONS BEGIN!...Drag Race Season 6 Girls Pay Homage To RuPaul With "Covergurlz" Cover Album: LISTEN, su newnownext.com, 21 gennaio 2014.
  74. ^ a b (EN) RuPaul Presents: The CoverGurlz2, su itunes.apple.com, 3 febbraio 2015.
  75. ^ (EN) "Can I Get an Amen? (feat. The Cast of RuPaul's Drag Race Season 5)" from Can I Get an Amen? (feat. The Cast of RuPaul's Drag Race Season 5) - Single by RuPaul on iTunes, 5 marzo 2013. URL consultato il 27 aprile 2018.
  76. ^ (EN) "Oh No She Better Don't (feat. The Cast of Rupaul's Drag Race Season 6)" from Oh No She Better Don't (feat. The Cast of Rupaul's Drag Race Season 6) - Single by RuPaul & DJ ShyBoy on iTunes, 31 marzo 2014. URL consultato il 27 aprile 2018.
  77. ^ (EN) "Category Is (feat. The Cast of Rupaul's Drag Race, Season 9)" from Category Is (feat. The Cast of Rupaul's Drag Race, Season 9) - Single by RuPaul on iTunes, 20 aprile 2018. URL consultato il 27 aprile 2018.
  78. ^ (EN) RuPaul's All Stars Drag Race Premiere: Never Too Early to Throw Shade, su people.com, 17 ottobre 2012.
  79. ^ (EN) Whoa Rupaul Took Alyssa Edwards to the TV Movie Awards, su wetpaint.com, 24 aprile 2013.
  80. ^ (EN) UPDATE ON ALYSSA EDWARDS' NEW SPIN-OFF 'BEYOND BELIEF', su dragofficial.com, 15 giugno 2013.
  81. ^ (EN) No T, No Shade: Alyssa Edwards Takes Her Next Step, su queerty.com, 15 giugno 2013.
  82. ^ 'Drag Race's Alyssa Edwards' Netflix Docu-Series: Watch The Trailer | Billboard.
  83. ^ Alyssa Edwards To Star In ‘Dancing Queen’ Docuseries On Netflix – Deadline.
  84. ^ | EW.com.
  85. ^ (EN) Yohana Desta, RuPaul Announces Drag Race Spin-Off Featuring All-Celebrity Competitors, su Vanity Fair. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  86. ^ (EN) Mónica Marie Zorrilla, ‘RuPaul’s Drag Race’ Producers to Develop International Drag Queen Singing Competition Series ‘Queen of the Universe’, su variety.com, Variety, 24 febbraio 2021. URL consultato il 21 novembre 2021.
  87. ^ (EN) New BBC Three commissions for a new BBC Three channel, su bbc.co.uk. URL consultato il 18 gennaio 2022.
  88. ^ (EN) Drag Race announces UK All Stars edition – with a gag-worthy twist, su PinkNews | Latest lesbian, gay, bi and trans news | LGBT+ news, 21 dicembre 2021. URL consultato il 18 gennaio 2022.
  89. ^ (EN) Joey Nolfi, 'RuPaul's Drag Race UK Versus the World' cast revealed, su ew.com. URL consultato il 18 gennaio 2022.
  90. ^ (EN) Joey Nolfi, 'Canada's Drag Race: Canada vs. the World' to unite global queens, su ew.com. URL consultato il 20 novembre 2022.
  91. ^ a b (EN) Joey Nolfi, See the 'Canada's Drag Race: Canada vs. the World' cast of international all-stars, su ew.com. URL consultato il 20 novembre 2022.
  92. ^ (EN) RuPaul's Drag Race: Season 2, su shop.logotv.com. URL consultato il 14 settembre 2016 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2011).
  93. ^ (EN) RuPaul's Drag Race: Season 3, su shop.logotv.com. URL consultato il 14 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2011).
  94. ^ (EN) RuPaul's Drag Race: Season 4, su shop.logotv.com. URL consultato il 18 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2012).
  95. ^ (EN) RuPaul's Drag Race: Season 5 Uncensored, su amazon.com.
  96. ^ (EN) Get ‘RuPaul’s Drag Race’ Season 5 On DVD Now Hunties, su newnownext.com, 18 aprile 2013.
  97. ^ (EN) RuPaul's Drag Race: Season 6, su amazon.com.
  98. ^ (EN) RuPaul's Drag Race: Season 7, su amazon.com.
  99. ^ (EN) RuPaul's Drag Race: Season 8, su amazon.com.
  100. ^ True Detective and Game of Thrones dominate TCA awards shortlist, su theguardian.com, The Guardian, 27 maggio 2014. URL consultato il 28 maggio 2014.
  101. ^ (EN) Airdate: RuPaul’s Drag Race, su tvtonight.com.au, 20 agosto 2013.
  102. ^ (PT) O reality RuPaul's Drag Race chega em agosto no Multishow. O reality show mais esperado estreia dia 3 de agosto. Não perca RuPaul's Drag Race, às 23:30h, aqui no Multishow., su multishow.globo.com, 1º luglio 2015.
  103. ^ a b c (ES) RuPaul's Drag Race. ¡Nueva temporada del reality más glamoroso y alocado de la TV!, su vh1la.com.
  104. ^ a b c (ES) Comedy Central estrena octavo ciclo de RuPaul’s Drag Race, su tvlatina.tv.
  105. ^ (HU) RuPaul - Drag Queen leszek! Drag Race, amerikai reality-sorozat, 2009, su port.hu.
  106. ^ AMERICA'S NEXT DRAG QUEEN - 1^TV, su guidatv.sky.it. URL consultato l'8 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 9 marzo 2017).
  107. ^ Chi sarà l’America’s Next Drag Queen?, su grazia.it, 3 agosto 2011.
  108. ^ (EN) Start your engines! RuPaul's Drag Race returns to the UK on truTV, 12 marzo 2015. URL consultato il 1º maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2019).
  109. ^ (EN) RuPaul's Drag Race coming to truTV UK, in Digital Spy, 12 marzo 2015. URL consultato il 29 aprile 2017.
  110. ^ La 5ª temporada de 'RuPaul: Reinas del Drag' llega a TEN este lunes, 19 de septiembre | Bluper, su bluper.elespanol.com. URL consultato il 29 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2017).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENn2014052347 · J9U (ENHE987009899867605171