Rose McGowan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rose McGowan nel 2008 al Toronto International Film Festival

Rose Arianna McGowan (Certaldo, 5 settembre 1973) è un'attrice, regista e cantante statunitense.

È conosciuta per il ruolo di Paige Matthews nella serie televisiva Streghe, nonché per le interpretazioni nei film della saga Grindhouse.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondogenita (di sei figli) di Daniel McGowan, un artista statunitense di origini irlandesi e di Terri, una scrittrice statunitense di origini francesi, Rose ha trascorso l'infanzia a Certaldo, in Italia, in quanto la sua famiglia faceva parte della locale sezione del movimento religioso Bambini di Dio. L'attrice successivamente dichiarò: «la mia famiglia è fuggita quando hanno iniziato a predicare le relazioni sessuali tra adulti e bambini. Sono cresciuta in un ambiente pastorale ma il resto non mi piaceva per niente. Le donne della setta erano trattate da inferiori»; fu il padre che decise una notte di fuggire, con tutta la famiglia.

Fino ai nove anni ha vissuto in Toscana e ha viaggiato in Europa coi genitori, che divorziarono quando Rose aveva nove anni e mezzo; quindi si trasferì dapprima in Canada, a Montréal, e poi negli Stati Uniti,[1] inizialmente a Springfield e in seguito a Gig Harbor. L'attrice comprendeva ma non era solita parlare inglese finché non arrivò oltreoceano.[2] Rose ha vissuto i primi anni dell'adolescenza a Seattle assieme al padre, decidendo poi di emanciparsi all'età di quindici anni per vivere indipendentemente. Vive oggi a Los Angeles.

Rose si è sposata il 12 ottobre 2013 a Los Angeles con l'artista visivo Davey Detail,[3] da cui ha poi divorziato nel 2016.[4] Precedentemente aveva avuto una relazione di tre anni e mezzo con il musicista Marilyn Manson, conclusasi nel 2001,[5] mentre dal 2007 al 2009 era stata legata al regista Robert Rodriguez.[6] Nel 2007 è rimasta ferita ad un occhio in seguito ad incidente stradale, nel quale gli occhiali da sole le si erano rotti in faccia; in seguito a ciò, ha subito un intervento di chirurgia plastica al viso che ne ha parzialmente modificato i tratti.[7]

Nell'ottobre 2017, insieme alla collega Ashley Judd, è stata tra le prime a denunciare pubblicamente le molestie sessuali subìte anni prima dal produttore Harvey Weinstein:[8] il gesto ha portato altre e famose colleghe a uscire allo scoperto, contribuendo a svelare uno scandalo che ha destato grande scalpore nell'ambiente hollywoodiano.[9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Rose McGowan nel 2010 assieme al collega James Gandolfini

Rose ha avuto il suo debutto come attrice all'età di diciassette anni, nel 1992, con un piccolo ruolo nel film Il mio amico scongelato. Il suo ruolo in una commedia nera del 1995, Doom Generation, attirò su di lei l'attenzione dei critici cinematografici e ricevette una candidatura per il miglior debutto all'edizione 1996 degli Independent Spirit Awards. Nello stesso anno fu inoltre scelta per il ruolo di Tatum Riley, "migliore amica" di Sidney Prescott, nel cult movie horror Scream.

Durante la seconda parte degli anni 1990, Rose ha partecipato a film indipendenti come Southie (2000), Vivere fino in fondo e Lewis & Clark & George (1997) nonché l'adattamento del 1998 di Phantoms, dal romanzo di Dean R. Koontz. Nel 1999 ha invece preso parte ad un'altra commedia nera, Amiche cattive, in cui interpretava una studentessa delle superiori che cercava di nascondere il suo coinvolgimento nell'omicidio di un'amica.

Nel 2001, dopo alcune piccole parti (come un ruolo nel film a tema wrestling, Pronti alla rissa, dove ha interpretato un'addetta al box-office), e la sua partecipazione a Monkeybone, Rose entra nel cast fisso della popolare serie TV Streghe, dove dalla quarta stagione subentra a Shannen Doherty. Per questa sua interpretazione riceve un Family Television Award. Nel maggio del 2005 ha poi interpretato la cantante/attrice Ann-Marget nella miniserie della CBS sulla vita di Elvis Presley.

Rose McGowan nel 2007 ad Austin, all'anteprima di Grindhouse.

Nel 2007 viene scelta come protagonista del doppio capitolo cinematografico Grindhouse, di Quentin Tarantino e Robert Rodriguez: in A prova di morte ricopre il ruolo dell'ingenua Pam, e in Planet Terror della spogliarellista Cherry Darling. In qualità di attrice, nel 2008 presenta The Essentials, vetrina cinematografica settimanale del canale televisivo TMC.

Successivamente è stata scelta per alcuni film "fantasma" non più girati a causa della crisi finanziaria che ha colpito l'industria cinematografica. Ha poi recitato in Fifty dead men walking e nella sesta stagione del medical Nip/Tuck, accanto a Julian McMahon, già suo collega in Streghe.

Nel 2010 inizia le riprese di Dead Awake, dove la McGowan interpreta la protagonista Charlie. Sempre nello stesso anno inizia le riprese di Machete, il film splatter di Robert Rodriguez, dove impersona la serial-killer Ginger in una sola scena; nel montaggio definitivo tale sequenza è stata, però eliminata, ma è possibile visionarla tra i contenuti speciali dell'edizione DVD.

L'anno seguente interpreta Marique, un personaggio metà umano e metà strega, nel film Conan the Barbarian di Marcus Nispel. Ancora nel 2011 inizia le riprese di Rosewood Lane, thriller di cui la McGowan è protagonista interpretando il ruolo di Sonny Blake, una psicologa perseguitata da un inquietante ragazzo; e in The Pastor's Wife, film TV ispirato a una storia vera, in cui la McGowan interpreta la protagonista, Mary Winkler, una casalinga che uccide il proprio marito. Partecipa poi alla serie C'era una volta della ABC dove recita per la terza volta nei panni di una strega, Cora, ovvero la regina di cuori.

Nel settembre 2015 debutta come cantante con il singolo RM486 accompagnato da un video diretto da Jonas Akerlund; in un'intervista ha dichiarato: «mi sono svegliata un giorno e ho realizzato che odiavo e avevo sempre odiato recitare. Sono per la maggior parte uomini a scrivere le sceneggiature, perciò per quindici anni ho dato voce a pensieri maschili». Nel luglio 2016 dirige il video musicale del remix di Catman (The Rosies Are Coming), canzone di Yoko Ono.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Programmi TV[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Rose McGowan è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ McGowan: la mia infanzia in una setta, d.repubblica.it.
  2. ^ (EN) Daniela Cabrera, 21 Celebs Who Speak More Than One Language, bustle.com. (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2015).
  3. ^ (EN) Aili Nahas, Rose McGowan Marries Davey Detail, people.com, 12 ottobre 2013.
  4. ^ (EN) Charmed star Rose McGowan files for divorce from husband Davey Detail after two years of marriage, dailymail.co.uk, 5 febbraio 2016.
  5. ^ (EN) Rock Romance Shocker: Manson and McGowan Split, abcnews.go.com.
  6. ^ (EN) Anne Thompson, Weinsteins ready for ‘Grindhouse’, variety.com, 30 marzo 2007.
  7. ^ (EN) That's Rose McGowan?, perezhilton.com, 18 novembre 2009. URL consultato il 12 ottobre 2014.
  8. ^ Harvey Weinstein accusato di molestie sessuali. Si scusa con le vittime, repubblica.it, 6 ottobre 2017.
  9. ^ Il New Yorker: “Asia Argento accusa Weinstein di stupro”. Contro di lui anche Paltrow e Jolie, lastampa.it, 10 ottobre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN71002634 · LCCN: (ENno98014512 · ISNI: (EN0000 0001 2138 5294 · GND: (DE135481961 · BNF: (FRcb14031391j (data)