Yesterday (film 2019)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Yesterday
Yesterday film 2019.jpg
Himesh Patel in una scena del film
Lingua originaleinglese, italiano, giapponese
Paese di produzioneRegno Unito, Russia, Cina
Anno2019
Durata116 min
Rapporto2,39:1
Generecommedia, fantastico, musicale, sentimentale
RegiaDanny Boyle
Soggettostoria di Jack Barth
SceneggiaturaRichard Curtis
ProduttoreBernard Bellew, Tim Bevan, Danny Boyle, Richard Curtis, Eric Fellner, Matthew James Wilkinson
Produttore esecutivoNick Angel, Lee Brazier
Casa di produzioneDecibel Films, Etalon Film, Perfect World Pictures, Working Title Films
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaChristopher Ross
MontaggioJon Harris
Effetti specialiAdam Gascoyne
ScenografiaPatrick Rolfe
TruccoSuzanne Jansen, Ivana Primorac
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Yesterday è un film del 2019 diretto da Danny Boyle.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jack Malik è un cantautore di Lowestoff che non riesce a sfondare, seppur la sua manager e amica d'infanzia Ellie Appleton lo incoraggi a non rinunciare a tale sogno, che è più suo che non di Jack. Jack viene investito da un autobus durante un blackout globale, dopo il quale il mondo intero, tranne Jack, si risveglia senza il ricordo dei Beatles e della loro musica. Jack canta Yesterday per i suoi amici e scopre che non hanno mai sentito parlare dei Beatles. Jack scopre anche che il black out ha cancellato il ricordo della Coca-Cola e del gruppo musicale Oasis. In seguito a ciò, il ragazzo inizia a suonare le loro canzoni, facendole passare come proprie

Ellie fa registrare a Jack un disco con un produttore musicale locale, Gavin. A seguito di un'esibizione in televisione, Jack è invitato dalla pop star Ed Sheeran ad esibirsi come suo numero di apertura a Mosca. Ellie non può seguirlo, dicendo che è impegnata nel suo lavoro di insegnante, quindi l'amico di Jack, Rocky, accetta di fargli da rookie. Dopo il concerto, Sheeran sfida Jack a un duello per chi sía il miglior cantautore; Ed Sheeran perde contro Jack che, cantando The Long and Winding Road, lo straccia. A Los Angeles lo spietato agente di Sheeran, Debra Hammer, lo ingaggia per la sua etichetta e pianifica la sua ascesa alla fama mondiale.

Alla festa d'addio di Jack, Ellie confessa di essere innamorata di lui da sempre. Jack, sperando di innescare in se ricordi di altre canzoni dei Beatles, si reca nella loro città natale, Liverpool, visitando i luoghi citati nelle loro canzoni, come Strawberry Field, Penny Lane e la tomba di Eleanor Rigby. Ellie gli fa una sorpresa e si presenta a Liverpool, e i due trascorrono una bellissima serata, flirtando e scambiandosi anche un bacio, ma Ellie gli dice che non è interessata a un'avventura di una notte. La mattina dopo, Jack e Rocky inseguono Ellie alla stazione ferroviaria, dove lei si congratula con Jack ma gli dice che non può far parte della sua vita da celebrità se lui non vi rinuncia; Jack torna a Los Angeles, con il cuore spezzato, scoprendo anche che il black out ha cancellato ogni ricordo delle sigarette.

Un giorno, mentre si trova in studio a registrare, apprende per telefono da Ellie, che si vede con Gavin, il suo primo produttore, oltre che il Pier hotel sulla spiaggia di Lowsoff, dove lui avrebbe voluto esibirsi in passato, riapre. L'etichetta discografica si prepara a lanciare l'album di debutto di Jack. I produttori rifiutano i titoli da lui suggeriti, presi dai dischi dei Beatles, e nominano l'album One Man Only, spingendo sul suo talento. Jack li convince a lanciare l'album con un concerto sul tetto del Pier hotel che sta riaprendo a Lowesoff. Dopo il concerto, nel backstage, due fan si avvicinano a lui e gli dicono che sanno dei Beatles e delle loro canzoni plagiate, ma lo ringraziano ugualmente, perché comunque Jack ha portato la musica dei Beatles nel mondo, che cosí é un posto migliore. Gli danno l'indirizzo di John Lennon, 78enne, che ha vissuto lontano dai riflettori ed è ancora in vita. Jack chiede a Lennon se ha condotto una vita di successo, al che Lennon risponde che ha vissuto felicemente quindi con successo, e con la donna che amava. Lennon consiglia a Jack di rivelare sempre i propri sentimenti a chi ama e di dire sempre la verità, per poter avere una vita felice.

Jack, che prende le parole di Lennon come una lezione di vita date da un suo idolo, capisce cosa vuole fare: mentre Sheeran organizza il suo concerto al Wembley stadium, riceve la richiesta da Jack di chiudere tale concerto. Dopo aver cantato "All you need is love", Jack rivela alla folla e ad Ellie, di aver mentito: cantava la musica composta dai 4 Beatles, non roba sua, e di amare Ellie, e che Rocky caricherà le canzoni dei Beatles gratuitamente su Internet, in modo che chiunque possa ascoltarle gratuitamente. Prima di scappare di corsa dallo stadio perché inseguiti dai giornalisti e dalla produttrice Debra, Jack incontra Ellie e Gavin; quest'ultimo la lascia andare, affermando di aver sempre saputo di essere la seconda scelta per Ellie e di volere solo il bene per la ragazza, non si oppone alla relazione dei due. Alla fine Jack ed Ellie si mettono insieme e lui scopre che anche Harry Potter è stato cancellato dal black out, ed in futuro avranno un figlio ed una figlia. Jack torna ad insegnare musica ai bambini e la loro vita continua.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film si sarebbe dovuto basare su una sceneggiatura originale di nome Cover Version dello scrittore Jack Barth e dell'attore-scrittore-regista Mackenzie Crook, con Crook che intendeva dirigere il film.[1] Qualche anno dopo che Crook aveva abbandonato a causa di altri impegni, la storia fu presentata allo sceneggiatore-regista Richard Curtis, che amava l'idea ma voleva scrivere la sua sceneggiatura. Mentre in Cover Version il personaggio principale ottiene un discreto successo con le canzoni dei Beatles, il personaggio principale di Curtis diventa il cantautore più famoso al mondo. Curtis ha anche spostato l'attenzione sulla storia d'amore tra i protagonisti maschili e femminili.

Nel marzo 2018 è stato annunciato che il regista Danny Boyle e lo scrittore Richard Curtis stavano lavorando insieme a una commedia musicale ambientata negli anni '60 o '70 e incentrata su "un musicista in difficoltà che pensa di essere l'unica persona che può ricordare i Beatles" con Himesh Patel nel ruolo principale.[2] Il ruolo di supporto di Ed Sheeran era originariamente destinato a Chris Martin, che lo rifiutò.[3] Per il ruolo principale, Patel è stato selezionato tra i molti attori che hanno fatto il provino, con Boyle convinto che Patel fosse la scelta giusta dopo averlo ascoltato mentre cantava "Yesterday" durante le audizioni.[4] Boyle sentiva che la voce di Patel aveva un'anima; Sheeran era d'accordo. Oltre alla recitazione, le canzoni di copertina dei Beatles nel film sono cantate da Patel, che suona anche la chitarra e il piano.[5]

Più tardi, a marzo 2018, Lily James e Kate McKinnon si unirono al cast.[6] Boyle informò i membri sopravvissuti e le vedove della band riguardo al film e ricevette una risposta che descrisse "adorabile" dal batterista dei Beatles Ringo Starr. Nell'aprile 2018 è stato rivelato che Ed Sheeran si era unito al cast e potenzialmente avrebbe anche scritto nuova musica per il film, che avrebbe incluso anche canzoni dei Beatles.[7] Più tardi quel mese, anche Ana de Armas e Lamorne Morris si erano unite al cast. Nel maggio 2018 si sono uniti anche Sophia Di Martino, Joel Fry e Harry Michell.[8]

Nel febbraio 2019 è stato annunciato che il titolo del film sarebbe stato Yesterday. Si stima che ci siano voluti circa $10 milioni per ottenere i diritti per le canzoni dei Beatles nel film, con i diritti sulla loro musica detenuti da Apple Records e Sony/ATV Music Publishing. Le scene con de Armas, nelle quali aveva interpretato un altro interesse amoroso per Jack, sono state tagliate quando il pubblico di prova ha ritenuto che Jack fosse stato meno simpatico.[9]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film, il cui budget è stato di 26 milioni di dollari,[10] sono iniziate il 21 aprile 2018, con la produzione nel Regno Unito a partire dal 26 aprile 2018. Le scene sono state girate a Suffolk, Halesworth, Dunwich, Shingle Street, Latitude Festival, Clacton-on-Sea e Essex.[11] È stato lanciato un casting per comparse in scene notturne girate immediatamente dopo i quattro concerti consecutivi di Sheeran al Principality Stadium di Cardiff, in Galles, nel maggio del 2018.[12] Sono state reclutate anche altre 5.000 comparse per apparire in scene girate a Gorleston e sulla spiaggia del mare a Norfolk nel giugno 2018. Allo stadio di Wembley è stata girata la scena di un concerto. Le riprese si sono svolte anche a Liverpool, facendo uso di Penny Lane, dell'aeroporto John Lennon di Liverpool, della stazione di Lime Street e del Queensway Tunnel.[13]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 12 febbraio 2019.[14]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Himesh Patel e Danny Boyle alla presentazione del film

La pellicola è stata presentata in anteprima il 4 maggio 2019 al Tribeca Film Festival e il 1º luglio al Taormina Film Fest;[15] è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 28 giugno 2019[16] ed in quelle italiane dal 26 settembre.[17]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Al 9 settembre 2019, il film ha incassato 73,2 milioni di dollari nel Nord America e 69 milioni nel resto del mondo, per un totale di 142,2 milioni di dollari.[10]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve il 63% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 6,35 su 10 basato su 325 critiche, mentre il consenso generale dice che "il film potrebbe non essere all'altezza, ma il risultato finale è ancora una fantasia dolcemente affascinante con una premessa intrigante, anche se un po' sottovalutata";[18] su Metacritic ottiene un punteggio di 56 su 100 basato su 44 critiche.[19] Il pubblico intervistato da CinemaScore ha dato al film un voto medio di "A-" su una scala da A+ a F.[20]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Somiglianze con altre opere[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono altre opere che trattano di una premessa o temi simili:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.rollingstone.com/movies/movie-features/inside-making-yesterday-beatles-ed-sheeran-danny-boyle-richard-curtis-846248/.
  2. ^ Danny Boyle and Richard Curtis are making a Beatles movie, su Mail Online, 2 marzo 2018. URL consultato il 9 settembre 2019.
  3. ^ (EN) Anne Thompson, Anne Thompson, ‘Yesterday’: Ed Sheeran’s Smart Casting Advice Saved Danny Boyle’s Beatles Rom-Com, su IndieWire, 2 luglio 2019. URL consultato il 9 settembre 2019.
  4. ^ (EN) Rebecca Rubin, Rebecca Rubin, Danny Boyle on ‘Yesterday,’ Leaving ‘Bond 25’ and Why the Beatles Still Rock, su Variety, 25 giugno 2019. URL consultato il 9 settembre 2019.
  5. ^ https://www.classicfm.com/discover-music/does-himesh-patel-sing-play-guitar-yesterday-movie/.
  6. ^ (EN) Kate McKinnon in Talks to Join Lily James in Danny Boyle Comedy, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 9 settembre 2019.
  7. ^ https://deadline.com/2018/04/ed-sheeran-in-talks-for-danny-boyle-working-title-beatles-musical-1202364467/.
  8. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Danny Boyle & Richard Curtis Untitled Romantic Comedy Adds Three, in Deadline, 8 maggio 2018. URL consultato il 9 settembre 2019.
  9. ^ Yesterday Cut An Entire Character From The Film That Would Have Changed The Plot, su CINEMABLEND, 26 giugno 2019. URL consultato il 9 settembre 2019.
  10. ^ a b (EN) Yesterday, su Box Office Mojo. URL consultato il 9 settembre 2019. Modifica su Wikidata
  11. ^ https://www.gazette-news.co.uk/news/16187446.danny-boyles-new-beatles-musical-is-being-filmed-in-north-essex/.
  12. ^ Nathan Bevan, Ed Sheeran is rumoured to be in Danny Boyle's new film, su walesonline, 16 aprile 2018. URL consultato il 9 settembre 2019.
  13. ^ Lorna Hughes, You can't make a film about The Beatles without going to Liverpool, su liverpoolecho, 24 giugno 2019. URL consultato il 9 settembre 2019.
  14. ^ Filmato audio Universal Pictures International Italy, YESTERDAY di Danny Boyle - Trailer italiano ufficiale, su YouTube, 12 febbraio 2019. URL consultato il 12 febbraio 2019.
  15. ^ Al Taormina Film Fest la prima italiana di "Yesterday", di Danny Boyle, su peripericatania.it. URL consultato il 19 giugno 2019.
  16. ^ (EN) Pamela McClintock, Danny Boyle's Lily James-Kate McKinnon Comedy Lands Fall 2019 Release, su The Hollywood Reporter, 16 aprile 2018. URL consultato il 12 febbraio 2019.
  17. ^ Yesterday, su Comingsoon.it. URL consultato il 4 luglio 2019.
  18. ^ (EN) Yesterday, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 26 settembre 2019. Modifica su Wikidata
  19. ^ (EN) Yesterday, su Metacritic, CBS Interactive Inc.. URL consultato il 9 settembre 2019. Modifica su Wikidata
  20. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘Toy Story 4’ Holds Down No. 1 With $58M Before ‘Spider-Man’ Mania, ‘Annabelle 3’ Jump Scares To 31M+, ‘Yesterday’ $17M+ – Sunday Final, in Deadline, 30 giugno 2019. URL consultato il 9 settembre 2019.
  21. ^ (EN) Greg Evans, E! People’s Choice Awards Finalists Announced; Voting Open Through Oct. 18 – Complete List, su deadline.com, 4 settembre 2019. URL consultato il 18 settembre 2019.
  22. ^ (EN) The 45th annual Saturn Awards (PDF), su deadline.com. URL consultato il 17 luglio 2019.
  23. ^ a b c (EN) Boku wa Beatles, su Manga Rock - Online Manga Reader. URL consultato il 9 settembre 2019.
  24. ^ a b Ilari Scognamiglio, YESTERDAY: LA STORIA DEL FILM TROPPO SIMILE A RACCONTI GIÀ PUBBLICATI: È PLAGIO?, su Movieplayer.it, 26 settembre 2019. URL consultato il 26 settembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]