Umberto Marino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Umberto Marino (Roma, 27 novembre 1952) è un commediografo, regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza, è stato criminalista grafico e magistrato onorario. Ha studiato presso l'Accademia nazionale d'arte drammatica e seguito seminari di Dario Fo, Judith Malina, Jerzy Grotowsky e Andrej Serban. Ha iniziato la carriera teatrale nelle vesti di attore e assistente alla regia con registi quali Orazio Costa, Giuseppe Patroni Griffi, Giorgio Albertazzi, Gianfranco De Bosio e Carlo Cecchi.

Ha successivamente insegnato drammaturgia e recitazione presso l'Accademia nazionale d'arte drammatica, Civica di Milano, il Centro sperimentale di cinematografia, IULM Milano, Centro internazionale di drammaturgia di Fiesole, Tutti in scena (regione Lazio).

Nel 2019 è diventato direttore della Scuola di sceneggiatura dell'ANAC Leo Benvenuti.

Ha cominciato a scrivere e dirigere per la radio,con più di 200 regie radiofoniche. È poi passato alla scrittura teatrale e quindi a quella cinematografica e televisiva. Ha scritto numerosi lungometraggi di animazione.

Testi teatrali[modifica | modifica wikitesto]

  • Non aspettando Godot (1978)
  • La ricerca del carciofo perduto (1979)
  • La gita (1983)
  • Il corridoio (1983)
  • Punizione di prima (1983)[1]
  • Colesterolo (1983)[1]
  • Innocenza (1983)[1]
  • Caffè e sigaretta (1983)[1]
  • La stazione (1985)
  • Il carcere (1985)
  • Sputo (1985)[1]
  • Perché avrei dovuto sposare Angela Marvulli (1985
  • No, non andare a Modena per comprare un vecchio sassofono (1986)
  • Italia-Germania 4 a 3 (1986)
  • L'ultima sigaretta (1986)
  • Sharps (1987)
  • La pipì (1987)[1]
  • Non mi chiamo Ramon e non ho mai organizzato un golpe alle Maracas (1987)
  • Ce n'est qu'’un debut (1988)
  • Il cielo (1988)
  • Dove nasce la notizia (1989)
  • 31 dicembre 1999 (1989)
  • Volevamo essere gli U2 (1990)
  • L'angelo non verrà (1995)
  • Bambine troppo intelligenti senza nessuna direzione (1995)
  • La casa dei gerani (1997)
  • Passo falso (2011)[1]
  • Kirk e Menisco (2012)
  • Flash (2013)
  • Roger (2015)[1]
  • Il vento tra i capelli (2017)
  • Forse era meglio Vasco (2018)
  • Molto prima di domani (2019)
  • Personalmente preferisco i runner (2020) monologo

Radiodrammi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sardanapalo
  • MxG
  • Il re
  • Rumore di fondo
  • Soldatino di piombo
  • Tredicesimo uomo
  • 06/7016484.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Mediometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sputo (1996)
  • L'ultima sigaretta (1997)
  • L'angelo non verrà (1999)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Utopia utopia per piccina che tu sia (1993)
  • Giovani Holden (1998)

Spot televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Mediometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sputo (1996)
  • L'ultima sigaretta (1997)
  • L'angelo non verrà (1999)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovani Holden (1998)

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Monologo

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7085779 · ISNI (EN0000 0001 1932 0846 · SBN IT\ICCU\RAVV\079083 · LCCN (ENno2003088202 · GND (DE137619200 · BNF (FRcb14118946t (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2003088202