Mi rifaccio vivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mi rifaccio vivo
Mi rifaccio vivo.png
Emilio Solfrizzi in una scena del film
Titolo originaleMi rifaccio vivo
Paese di produzioneItalia
Anno2013
Durata105 min
Generecommedia
RegiaSergio Rubini
SoggettoSergio Rubini, Carla Cavalluzzi, Umberto Marino
SceneggiaturaSergio Rubini, Carla Cavalluzzi, Umberto Marino
ProduttoreDomenico Procacci
Produttore esecutivoLaura Paolucci
Casa di produzioneFandango, Rai Cinema con il contributo del MiBACT
Distribuzione (Italia)01 Distribution
FotografiaFabio Cianchetti
MontaggioAngelo Nicolini
MusichePaolo Buonvino
ScenografiaRoberto De Angelis
CostumiPatrizia Chericoni
Interpreti e personaggi

Mi rifaccio vivo è un film del 2013 diretto da Sergio Rubini.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Biagio Bianchetti ha un nemico dai tempi della scuola, Ottone di Valerio, un classico "figlio di papà". Ottone è sempre stato migliore di lui, lo ha coperto di insuccessi e lo ha reso ridicolo in tutto. Dopo aver subito l'ennesima sconfitta, Bianchetti, pensando di mettere la parola fine alle sue disgrazie, decide di farla finita. Una volta trapassato, però, scopre che per una buona azione compiuta in vita ha diritto ad un bonus e così può tornare sulla Terra per una settimana e dimostrare di essere stato un uomo migliore.

Biagio accetta, anche se non gli interessa dare una svolta al proprio destino, ma solo distruggere la felicità del suo rivale di sempre. Così si incarna nella figura di Dennis Rufino, un supermanager nelle cui mani Ottone ha consegnato le sorti dell'azienda che dirige.

Biagio scopre così che il suo avversario in realtà è una persona debolissima e piena di difetti. Dunque non solo vede venire meno tutti i motivi che l'hanno spinto al suicidio, ma capisce finalmente quanto ami sua moglie e quanto questa soffra la sua mancanza. Così Biagio, che per tutti era solo misteriosamente scomparso, ottiene il miracolo di riemergere sano e salvo dalle acque del lago nel quale si era gettato disperato una settimana prima.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Il film è ambientato a Roma.[1] Le riprese sono state fatte dal 16 luglio 2012 e sono durate 9 settimane.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale il 9 maggio 2013.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]