Beverly Hills Cop II - Un piedipiatti a Beverly Hills II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beverly Hills Cop II - Un piedipiatti a Beverly Hills II
Titolo originale Beverly Hills Cop II
Paese di produzione USA
Anno 1987
Durata 100 min
Genere azione, commedia, poliziesco
Regia Tony Scott
Soggetto Eddie Murphy, Robert D. Wachs
Sceneggiatura Larry Ferguson, David Giler, Dennis Klein, Warren Skaaren
Casa di produzione Paramount Pictures
Fotografia Jeffrey L. Kimball
Montaggio Chris Lebenzon, Michael Tronick, Billy Weber
Musiche Harold Faltermeyer
Scenografia Ken Davis
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Beverly Hills Cop II - Un piedipiatti a Beverly Hills II (Beverly Hills Cop II) è un film del 1987 diretto da Tony Scott.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Beverly Hills è tormentata da una serie di rapine enigmatiche sui luoghi delle quali restano solo iniziali di lettere, e perciò il colpevole viene chiamato "criminale dell'alfabeto". Andrew Bogomil, che è stato appena sospeso dal nuovo capo della polizia, l'antipatico e autoritario Harold Lutz, scopre dei movimenti sospetti intorno ad un magazzino federale. Viene notato e poco dopo è vittima di un attentato da parte di una bionda, che lo lascia in fin di vita. Contemporaneamente, a Detroit, il poliziotto Axel Foley apprende dalla TV dell'attentato contro l'amico Bogomil, e subito vola a Beverly Hills, mollando di nascosto le indagini che stava svolgendo nella sua città e dichiarando di avere ricevuto un urgente incarico federale. Giunto a destinazione, Foley collabora con John Taggart e Billy Rosewood, all'insaputa di Lutz (che li ha relegati al ruolo di controllori del traffico).

L'abilità di Foley consiste nel fingere di essere tutt'altro che un poliziotto: requisita un'immensa villa in ristrutturazione, dopo avere allontanato gli operai spacciandosi per perito dell'edilizia, per avere informazioni su alcuni proiettili trovati da Taggart e Roswood riesce ad entrare in un club di tiro a segno, dove incontra, senza saperlo, la donna che voleva uccidere Andrew. Si tratta di Karla Fry, vicedirettrice del poligono, che sospetta immediatamente che Axel sia un poliziotto e lo pone sotto sorveglianza. Dopo essere sfuggiti a un agguato, Axel, Taggart e Rosewood rinvengono delle impronte digitali, che scoprono essere associate a Charles Cain, direttore del club di tiro a segno; introdottisi di notte nella sua dimora, vi scoprono un foglietto che indica delle coordinate geografiche. Recatisi di gran carriera, riescono a sventare la rapina in atto, mettendo in fuga i criminali.

Proseguendo le indagini, i tre scopriranno che la mente dell'operazione è Maxwell Dent, un ricco uomo d'affari sull'orlo del fallimento, che - aiutato proprio da Karla, sua amante - intende sfruttare il ricavato delle rapine per comprare tonnellate di armi da un losco trafficante, per poi rivenderle in America centrale. L'ultimo colpo, prima di lasciare gli Stati Uniti, consiste nell'organizzare una rapina presso il suo ippodromo, che è assicurato per una grande somma di denaro. Durante la rapina Charles Cain viene ucciso da Karla, in modo da permettere alla polizia di risolvere il caso del criminale dell'alfabeto, trovare un colpevole e permettere a lei e a Dent di lasciare indisturbati il paese. Ma i tre poliziotti scoprono le intenzioni del duo e, recatisi ai pozzi petroliferi di Dent, dopo una violenta sparatoria uccidono Dent e Karla, fanno arrestare i loro complici e ottengono anche il licenziamento di Lutz.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La porta della camera da letto di Billy Rosewood è coperta dal poster di Cobra, film con Sylvester Stallone e Brigitte Nielsen uscito l'anno precedente (1986).
  • Come accade in altri film di Tony Scott, anche in questo viene fatto un riferimento a Charles Bronson.
  • L'auto utilizzata come copertura dall'ispettore Foley è una Ferrari 328 GTS.
  • Il parcheggiatore all'ingresso della festa di beneficenza di Playboy é un giovane Chris Rock in una delle sue prime apparizioni cinematografiche.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema