Cenerentola (Disney)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cenerentola
Cenerentola - Cenerentola.JPG
Cenerentola dopo l'incantesimo
Nome orig.Cinderella
Lingua orig.USA
Autori
StudioWalt Disney Studios
1ª app.Cenerentola (1950)
Voci orig.
Voci italiane
SpecieUmana
SessoFemmina

Cenerentola (Cinderella) è un personaggio immaginario che apparso nel XII film d'animazione della Walt Disney Pictures Cenerentola (1950) e nei suoi due seguiti Cenerentola II: quando i sogni diventano realtà (2002) e Cenerentola III: il gioco del destino (2007). Nel film originale, Cenerentola è doppiata dall'attrice e cantante americana Ilene Woods. Per i seguiti e le apparizioni televisive, Woods è stata rimpiazzata dalle attrici americane Jennifer Hale e Tami Tappan, che doppiano rispettivamente i dialoghi e il canto.

In seguito alla prematura morte del padre, Cenerentola viene lasciata nelle sfortunate mani della sua crudele matrigna e delle sue sorellastre gelose, che la maltrattano costantemente, costringendo Cenerentola a lavorare come sguattera in casa propria. Quando il Principe Azzurro organizza un ballo, la matrigna cattiva non le permette di andarci. Cenerentola, aiutata dalla sua gentile Fata Madrina e dotata di un bellissimo abito da ballo e un paio di scarpette unico, va al ballo, solo per lasciarlo alla mezzanotte quando l'incantesimo della Fata Madrina cesserà.

Le recensioni verso Cenerentola erano inizialmente negative, con i critici cinematografici che descrivevano il suo carattere troppo passivo, e come unidimensionale, ammettavano inoltre di trovare più interessanti i personaggi secondari del film. La performance vocale della Woods, tuttavia, fu elogiata. Recensioni positive sul personaggio, tuttavia, emersero successivamente. Stroncata o lodata, Cenerentola è comunque diventata una delle più importanti principesse famose e riconoscibili nella storia del cinema. Col suo iconico paio di scarpe, abito da ballo, acconciatura, e trasformazione, uno dei primi esempi cinematografici, il personaggio è conosciuto come un'icona della moda, ricevendo riconoscimenti da parte di InStyle, Entertainment Weekly, Glamour eOprah.com, così come lo stilista e icona della moda Christian Louboutin, che, nel 2012, disegnò e rilasciò una scarpa basata sul paio di scarpe di Cenerentola.

Cenerentola (Primo film)[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Ella (vero nome della fanciulla) comincia quando suo padre, nobile signore rimasto vedovo, si risposa con una donna austera di nobile famiglia, Lady Tremaine, anch'ella vedova con due figlie, Anastasia e Genoveffa, dell'età di Ella. Alla perdita della madre si aggiunge quella del padre: la giovane fanciulla cresce nella sua dimora con la matrigna e le sorellastre. La donna, per niente amorevole, vizia le figlie naturali, mentre alla giovane figliastra fa svolgere tutte le faccende della casa dandole persino il nomignolo di Cenerentola. Nonostante tutto, la ragazza cresce felice e spensierata, circondata dall'affetto di alcuni uccellini, del cane Tobia, del suo cavallo Major e di dodici topolini e topoline, tra cui figurano Jaq e Gas Gas. Grande sognatrice, durante le faccende domestiche sogna di poter incontrare un uomo che la ami e di vivere felice in un castello.

Un giorno la famiglia di Cenerentola viene scossa dall'annuncio del gran ballo voluto dal re per trovare al figlio scapolo una ragazza degna di diventare sua moglie. L'invito al ballo è esteso a tutte le giovani donne del regno in età di marito. Per Cenerentola il ballo potrebbe essere l'occasione per uscire dalla sua prigionia. Riesce a farsi promettere dalla matrigna che, svolta una gran mole di faccende domestiche perfidamente e artatamente assegnatele per non consentirle di avere il tempo di prepararsi, anche lei sarebbe potuta andare al ballo. Cenerentola mantiene i patti e, grazie all'aiuto dei suoi piccoli amici, indossa un vestito elegante che apparteneva alla madre abbellito con una collana e una sciarpa sdegnosamente buttate per terra in precedenza dalle sorellastre che le ritenevano inadeguate alla circostanza. La perfidia della sua famiglia giunge al culmine: le sorellastre la accusano di essere una ladra e si riprendono la collana e la sciarpa distruggendole il vestito.

Rimasta sola e sconsolata la povera fanciulla inizia a piangere: le sue lacrime richiamano l'attenzione dell'anziana Fata Smemorina, la sua fata madrina, che improvvisamente si materializza davanti alla povera Cenerentola. Con la sua magia (la famosa formula Bibbidi Bobbidi Bu) trasforma una zucca in carrozza, il cavallo in un perfetto cocchiere, i topolini in sei splendidi cavalli bianchi, il cane Tobia in un lacchè e infine le dona un bellissimo abito degno di una principessa con delle scarpette di cristallo. Prima di recarsi al ballo, la fata la avverte che alla mezzanotte la magia svanirà e tutto tornerà come prima.

Giunta a corte, il principe, profondamente annoiato durante la sfilata delle varie pretendenti, ha un sussulto alla visione di Cenerentola e, sotto gli occhi di un deliziato re e del granduca Monocolao, balla con lei per tutta la serata. Nell'euforia, il tempo vola e pochi istanti prima della mezzanotte la giovane si ricorda di fuggire via perdendo nella concitazione una scarpetta di cristallo. Durante la fuga la magia svanisce e Cenerentola ritorna a casa vestita di stracci.

Cenerentola

Il principe però non si rassegna: deciso a ritrovare la giovane di cui è innamorato, ordina al granduca di far calzare la scarpetta a tutte le fanciulle del regno e dintorni. Chi la calzerà alla perfezione diventerà sua moglie. La matrigna, prima dell'arrivo in casa del granduca con la scarpetta, rinchiude Cenerentola nella soffitta della torre della casa, dove la stessa Cenerentola dorme per via di un capriccio delle sorellastre, per impedirle di effettuare la prova. Mentre le sorellastre, invano, provano ripetutamente e forzatamente a calzare la scarpetta, Cenerentola riesce a liberarsi grazie all'aiuto dei topini Gas Gas e Jaq e a scendere giusto in tempo prima che il granduca vada via, chiedendo di poter effettuare anche lei la prova. La perfida matrigna fa inciampare il paggio del granduca e la scarpetta va in mille pezzi. Mentre la matrigna si compiace dell'accaduto, Cenerentola, per nulla disperata, tira fuori l'altra scarpetta di cristallo, calzandola alla perfezione.

Cenerentola infine sposa il principe: il suo sogno è diventato realtà.

Cenerentola II - Quando i sogni diventano realtà (Secondo film)[modifica | modifica wikitesto]

In questo capitolo Cenerentola entra in gioco in due delle tre storie narrate.

Nella prima, lei ed il suo principe tornano dal viaggio di nozze. Mentre questi deve ripartire per affari di stato, la fanciulla a palazzo sola ed annoiata riesce a stravolgere il protocollo di corte insegnando l'importanza dei sentimenti.

Nella seconda, si parla di Jaq che viene trasformato dalla fata Smemorina in un umano per aiutare meglio Cenerentola. Ma presto il topo capisce che si è migliori così come si è e capisce anche che può aiutare Cenerentola anche restando se stesso; così decide di ritornare topo.

Nel terzo racconto, la sorellastra Anastasia si innamora di un panettiere. Cenerentola le insegna a sorridere e ad imporsi sulla malvagia madre Lady Tremaine, e Anastasia riuscirà a conquistare il suo amato.00

Cenerentola - Il gioco del destino (Terzo film)[modifica | modifica wikitesto]

La storia comincia quando Cenerentola e il principe festeggiano il loro primo anniversario. Ma a casa della fanciulla, Anastasia e Genoveffa non festeggiano affatto: da quando Cenerentola si è sposata, la madre le obbliga a sbrigare tutte le pesanti faccende di casa. Cenerentola e il suo sposo hanno appuntamento con la fata Smemorina e i topolini Jaq e Gas Gas per celebrare il loro anniversario. Ma Anastasia, che li sta spiando dai cespugli, capisce l'uso della magia che è servito a Cenerentola un anno prima per andare al ballo. Alla maldestra fata Smemorina sfugge la bacchetta di mano e Anastasia prontamente la ruba e corre da sua madre. Lady Tremaine e Genoveffa però non credono alle parole di Anastasia: ma quando durante una lite Anastasia pietrifica accidentalmente la fata Smemorina, la matrigna ordisce un piano malvagio. Impossessatasi della bacchetta, riporta indietro il tempo al giorno in cui il granduca Monocolao venne in casa di Cenerentola per trovare la ragazza che potesse calzare la scarpetta di cristallo.

Lady Tremaine incanta la scarpetta di cristallo così che possa calzare a sua figlia Anastasia. Cenerentola si libera dalla sua prigione troppo tardi; per toglierle ogni speranza la matrigna le dice che la notte del ballo è stata solo un sogno e le manda in frantumi la scarpetta con cui avrebbe potuto farsi riconoscere. La matrigna e le sue figlie, insieme al gatto Lucifero, partono per il castello, dove Anastasia sposerà il principe.

Cenerentola, da sola in casa con Jaq, Gas Gas, gli uccellini, gli altri topolini, il cane Tobia e il cavallo Major non riesce a capire come possa essere stato tutto un sogno. Decide infine di andare lei stessa a trovare il principe e farsi riconoscere. Decisa a lottare per realizzare i suoi sogni d'amore, si reca al castello e si introduce di nascosto nella corte, spacciandosi per una sguattera del posto. Viene però fermata da Prudence, la governante di corte, insospettita per non averla mai vista. Cenerentola dice di essere la "accalappiatopi reale", e con il pandemonio improvvisato che stanno combinando in cucina Jaq e Gas, sembra proprio che ci sia bisogno di lei. Nel frattempo, Lady Tremaine modifica con la magia i ricordi del principe, che non è convinto della ragazza imbranata e bruttina che si trova di fronte. Così fatto, il principe chiede ad Anastasia di sposarlo, che prontamente accetta. Jaq e Gas però hanno visto tutto quanto e hanno scoperto l'inganno della matrigna, ma quando Cenerentola riesce a raggiungere il principe, egli non la riconosce nemmeno. La giovane è affranta, ma quando Jaq e Gas le raccontano dell'inganno, decide di partire alla riscossa e di riappropriarsi della bacchetta e della sua vita.

Cenerentola si introduce di nascosto nell'appartamento di Lady Tremaine e riesce, con l'aiuto di Jaq e Gas, a riprendere la bacchetta. La matrigna però la scopre, e la fa inseguire dalle guardie. Proprio quando sta per togliere l'incantesimo al principe, Cenerentola viene arrestata e, per ordine della matrigna, posta su una nave in partenza per essere esiliata per sempre. Il principe viene avvisato da Jaq e Gas dell'inganno della matrigna, e corre dietro alla nave per raggiungere il suo vero amore. E riesce a riportare Cenerentola a palazzo. Il re, furibondo per il complotto, ordina di arrestare immediatamente Lady Tremaine e le sue figlie. Quando fanno irruzione nelle loro stanze, però, le tre donne sono sparite.

Tutti sono di nuovo felici: Cenerentola si sta preparando per il matrimonio, quando le appare improvvisamente la matrigna. La donna crudele le svela un nuovo, malvagio stratagemma: ha trasformato Anastasia in Cenerentola, per farle sposare il principe senza che nessuno sospetti niente e infine le rivela di avere ucciso il suo amato padre poiché era un ostacolo nei suoi piani nei suoi confronti. Poi con un colpo di bacchetta scaglia la sua maledizione su una zucca, che si trasforma in un'orribile carrozza, attaccandola a un cavallo reale che si trovava lì vicino: poi trasforma Lucifero in un cocchiere e gli ordina di accertarsi che Cenerentola, Jaq e Gas, Tobia e Major e gli uccellini muoiano. La carrozza satanica parte in una folle corsa tra le montagne. Cenerentola e i topolini e tutti gli altri, più determinati che mai, riescono a liberarsi e a uscire dalla zucca, ma il cocchiere Lucifero li attende al varco. Cenerentola spingendolo riesce a farlo cadere dalla carrozza, e, staccato il cavallo dal cocchio cavalca verso il castello, mentre la carrozza maledetta precipita in fondo a un dirupo.

Al castello, il principe sta per sposare Anastasia, credendo che sia Cenerentola. Genoveffa e Lady Tremaine spiano il tutto da dietro una tenda. All'altare, al momento di pronunciare il fatidico "sì" Anastasia ci ripensa. Non sarebbe quello per lei il vero amore, come malvagiamente la madre e la sorella le avevano ricordato. In quel momento fa il suo ingresso in chiesa la vera Cenerentola, causando la confusione generale. Furibonda, Lady Tremaine esce allo scoperto e con la bacchetta trasforma in una bestia chiunque le si avvicini. Dopo aver trasformato l'esercito reale in un'accozzaglia di bestie da cortile, la matrigna decide di punire Anastasia per averla tradita. Genoveffa le suggerisce di trasformare la sorella in un rospo. Cenerentola si mette in mezzo per proteggere Anastasia, e la stessa cosa fa il principe: egli estrae la spada che con la sua lama lucente riflette la magia di Lady Tremaine. Infatti la matrigna e Genoveffa scompaiono e riappaiono trasformate in rospi nei sotterranei del castello. In seguito esse riprendono la loro forma umana, ma indossano un vestito di stracci identico a quello che portava Cenerentola quando lavorava per loro, e in mano reggono una scopa: lavoreranno come sguattere al castello, a punizione della loro perfidia.

Anastasia riunisce mano nella mano Cenerentola e il principe, augurando loro ogni fortuna. Poi prende la bacchetta magica, rimasta a terra, e riacquista il suo aspetto originale. Anche la Fata Smemorina è liberata dalla sua prigione di pietra. Finalmente, per la gioia del Re e il sollievo del granduca Monocolao, Cenerentola e il principe sono nuovamente marito e moglie.

La saga di Kingdom Hearts[modifica | modifica wikitesto]

Kingdom Hearts[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a Cenerentola, nel laboratorio di mago Merlino, situato nella Città di Mezzo, c'e anche la Fata Smemorina che ha il compito di risvegliare le particolari pietre che Sora, Paperino e Pippo trovano durante il loro viaggio, così da poter dare al trio un supporto durante le battaglie grazie all'aiuto delle invocazioni. In questa storia, Cenerentola è una delle sette principesse del cuore, utilizzate da Malefica (la strega malvagia già conosciuta nel film La bella addormentata nel bosco) per attivare la serratura della Fortezza Oscura (precedentemente conosciuta col nome Radian Garden). È possibile interagire con le principesse solo dopo la seconda visita, e Cenerentola e Biancaneve a differenza delle altre sono a conoscenza del Keyblade, perché hanno incontrato Terra, Ventus e Aqua.

Kingdom Hearts Birth by Sleep[modifica | modifica wikitesto]

Cenerentola vive insieme alla matrigna e alle due sorellastre che la chiamano costantemente per affidarle delle commissioni, ma la futura principessa può contare sull'aiuto dell'astuto topo Jaq che ha intenzione di aiutarla di nascosto nel prepararle un abito per partecipare al ballo, per permetterle di realizzare il suo sogno.

La Storia di Ventus: Il giovane giunge a casa della matrigna e si ritrova ridotto alle dimensioni di un topo e intrappolato in una gabbia (Ventus assume il ruolo di Gas Gas). Viene liberato da Cenerentola che afferma di non aver mai visto un topo come lui. Jaq diventa amico di Ventus e lo porta nella camera di Cenerentola. Jaq gli dice che vuole aiutare Cenerentola a prepararle un abito per partecipare al ballo, poiché Cenerentola non può farlo perché le sorellastre non le danno il tempo. Ventus decide di aiutarlo, e recupera tutti i pezzi che sono in casa per completare l'abito. Infine deve recuperare una perla, che e controllata da Lucifero. Dopo che Ventus e riuscito a mettere in fuga il gatto ritorna insieme a Jaq nella stanza di Cenerentola. Durante la serata, Cenerentola torna nella sua stanza, e non conoscendo che il suo vestito è finito, cerca di rallegrarsi, dicendo che il ballo sarebbe comunque noioso. Ma poi Jaq rivela il vestito e Cenerentola è entusiasta perché il suo sogno può diventare realtà e ringrazia sia il suo amico topo sia che Ventus.

La Storia di Terra: Terra giunge nel giardino di Lady Tremaine e incontra Cenerentola su una panca che piange, perché il suo abito e distrutto dalle sorellastre. Terra cerca di convincerla a riprendersi, ma i suoi sentimenti negativi generano dei Nasciens che vengono distrutti dal custode del Keyblade. Appare la fata Smemorina che dona a Cenerentola un nuovo abito e una carrozza a Cenerentola per permetterle di giungere al ballo, e le dice che a mezzanotte l'incantessimo si spezzerà. Terra decide di seguirla per trovare informazioni sul Maestro Xehanort. Giunto al Castello del principe azzurro, Cenerentola viene attaccata dai Nesciens e Terra decide di scortarlafino alla sala da ballo. Giunti nella sala, il principe si avvicina subito alla ragazza e i due iniziano a ballare. Il ballo viene interrotto da un Nesciens, Master Symphony che attacca gli ospiti nella sala, e Terra riesce a batterlo. Cenerentola al rintocco delle campane che indicano la mezzanotte, scappa perdendo una scarpa che viene raccolta dal Granduca.

La Storia di Aqua: Aqua giunge nel castello del principe azzurro e vede Cenerentola che scappa, incontra Terra che gli dice che comincia a credere nei sogni perché Cenerentola le ha dimostrato che i sogni possono realizzarsi, e le chiede di ringraziarla se la incontra e Aqua accetta. Si reca nella sala da ballo, e incontrando Ledy Tremaine e le sue figlie, Anastasia e Genoveffa e si accorge che i loro cuori sono pieni di oscurità, si avvicina al principe e al Granduca e capisce che i due hanno intenzione di ritrovare la fanciulla che indossava la scappetta di cristallo. Aqua raggiunge la casa di Lady Tremaine e incontra la fata Smemorina che le suggerisce di aiutare il topo Jaq che ha preso la chiave dalla matrigna per liberare Cenerentola rinchiusa nella sua stanza e la ragazza accetta. Il Granduca sta per andarsene e Aqua le chiede di indossare la scarpetta, ma proprio in quel momento giunge Cenerentola e Aqua la ringrazia in nome di Terra. La matrigna infuriata fa cadere il Granduca rompendo la scarpetta, ma Cenerentola mostra l'altra scarpetta. Aqua sta per andare via, quando sente un urlo di Cenerentola. La fanciulla viene attaccata da un Nasciens "pullman maledetto" e Aqua le fa scudo con il suo corpo. Aqua ha la meglio e accompagna Cenerentola dal principe azzurro, e mentre li fissa insieme appare la fata Smemorina che le insegna che non si può avere luce senza l'oscurità.

Dopo aver terminato l'episodio finale, durante i titoli di coda si può vedere Cenerentola e il principe ballare nella sala da ballo, con il topolino Jaq e la fata Smemorina che li fissano dal balcone interno.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]