Sam Mendes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sam Mendes nel giugno 2013
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior regista 2000

Sam Mendes, all'anagrafe Samuel Alexander Mendes (Reading, 1º agosto 1965), è un regista e produttore cinematografico britannico.

Ha vinto il Premio Oscar come miglior regista per il film American Beauty.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mendes nasce a Reading, nel Berkshire, il 1º agosto del 1965, figlio di Jameson Peter Mendes, un docente universitario trinidadiano di origini portoghesi ed italiane, e di Valerie Helene Barnett, una scrittrice inglese di origine ebraica, perlopiù autrice di libri per ragazzi. Nel 2000 è stato insignito del titolo di Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico per i suoi meriti in campo artistico.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Mendes nasce artisticamente come regista teatrale. Durante i suoi lavori in scena viene a contatto con alcune star di Hollywood, come per esempio Judi Dench, che lo introdurranno anche nell'ambiente cinematografico.

Nel 2011 e nel 2012 ha diretto Kevin Spacey nell'opera teatrale Riccardo III di Shakespeare. La tourné ha portato la compagnia teatrale in varie tappe in tutto il mondo, tra cui in Italia, dove, nell'ottobre del 2011, lo spettacolo è andato in scena al teatro Politeama di Napoli.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Il suo esordio dietro la macchina da presa fu a dir poco incredibile: American Beauty nel 2000 trionfò al botteghino, fu acclamato dalla critica e gli fece vincere all'esordio l'Oscar al miglior regista (il film ne vinse complessivamente 5). La pellicola narrava i turbamenti e le ossessioni generati da un'adolescente su un impiegato di mezza età, interpretato da Kevin Spacey (che con questo film si aggiudicò il secondo Oscar al migliore attore protagonista), specchio del padre di famiglia medio degli Stati Uniti contemporanei. La successiva pellicola fu il drammatico film di gangster Era mio padre, del 2002, che ricevette altre 6 Nomination, trionfando solo in un caso.

I suoi due primi film furono il frutto di una collaborazione con l'amico direttore della fotografia Conrad L. Hall, deceduto prima di ricevere il suo terzo Oscar in carriera, proprio con il film Era mio padre. Il regista decise di dedicare la pellicola al suo collega.

Mendes ha poi diretto nel 2005 Jarhead, film ambientato durante la Guerra del Golfo del 1991 e basato sull'autobiografia dell'ex marine Anthony Swofford. Il suo successivo lavoro è Revolutionary Road, del 2008, dove ricompone la storica coppia di Titanic Leonardo DiCaprio-Kate Winslet. Quindi dirige Away we go (in traduzione italiana American Life), ironica commedia sulla vita di coppia e sull'attesa del diventare genitori.

Nonostante l'esiguità del suo curriculum, nell'ambiente cinematografico Mendes è ormai riconosciuto come un grande talento della cinepresa ed ammirato dai suoi colleghi più famosi (come Steven Spielberg, che tra l'altro lo ha indirizzato anche alla carriera di produttore).

Fra la lista delle collaborazioni per altri progetti figura la produzione di Il cacciatore di aquiloni, tratto dal best-seller edito in Italia da Piemme.

Nel 2012 dirige il 23° film della serie di James Bond Skyfall, uscito nel Regno Unito il 26 ottobre 2012 e in Italia il 31 ottobre, che riscuote un grande successo di pubblico e di critica. Viene quindi confermato per dirigere il 24° film della serie intitolato Spectre.

Nel 2016 presiederà la giuria ufficiale alla 73ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia[1].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È stato sposato dal 2003 al 2010 con l'attrice Kate Winslet, da cui ha avuto un figlio, Joe Alfie, nato il 22 dicembre 2003.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premi Oscar[modifica | modifica wikitesto]

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il regista Sam Mendes Presidente della Giuria internazionale Venezia 73, La Biennale di Venezia, 27 aprile 2016. URL consultato il 27 aprile 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN25484972 · LCCN: (ENno98112767 · SBN: IT\ICCU\TO0V\392341 · ISNI: (EN0000 0001 1809 7590 · GND: (DE122440722 · BNF: (FRcb141208266 (data)