Edizioni Piemme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Edizioni Piemme
Salone libro 2018 stand Piemme.jpg
Salone del libro 2018: stand Piemme
StatoItalia Italia
Fondazione1982 a Casale Monferrato (AL)
Fondata daPietro Marietti[1]
Sede principaleSegrate
GruppoArnoldo Mondadori Editore
SettoreEditoria
Sito web

Edizioni Piemme è una casa editrice fondata nel 1982 a Casale Monferrato[2] ed entrata a far parte del gruppo Arnoldo Mondadori Editore nel 2003.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La casa editrice nacque a Casale Monferrato nel 1982 partendo da un ramo dello storico editore torinese Marietti, specializzato in pubblicistica religiosa. La casa madre decise in quegli anni di spostare a Genova le attività decentrate a Casale e Pietro Marietti rilevò il ramo casalese fondando Piemme.[1] Il nome della nuova casa editrice venne scelto basandosi sulle iniziali di quello del fondatore.[4] Nei primi anni la linea editoriale restò orientata alla precedente impostazione ma in seguito alla saggistica di argomento religioso vennero affiancate collane di argomento del tutto diverso. Perticolare successo tra queste abbe il Battello a Vapore, che pubblica libri per ragazzi e che è noto in particolare per quelli dedicati a Geronimo Stilton[1]. Nel 2003 Piemme fu assorbita dal Gruppo Mondadori.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

La casa editrice pubblica libri destinati ai ragazzi e agli adulti. In particolare nel settore ragazzi ha pubblicato i libri di Geronimo Stilton, apparso nel 2000, e alla collana Il Battello a Vapore. Nel luglio 2013 nasce il marchio Pickwick, che pubblica in edizione tascabile i libri di successo di Sperling & Kupfer e Piemme.

La narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli italiani ricordiamo Alessandro Perissinotto (finalista Premio Strega 2013), Giovanni Negri e Francesco Carofiglio. Nel genere thriller pubblica Michael Connelly, Dennis Lehane, George Pelecanos, Greg Iles e il caso editoriale del 2015 Paula Hawkins (La ragazza del treno). Significativa è anche la presenza nel genere del romanzo storico, con Conn Iggulden, Jack White, Guido Cervo e Alfredo Colitto, e nella narrativa femminile, con Lauren Weisberger (Il Diavolo veste Prada), Jennifer Weiner e Candace Bushnell.

Non fiction[modifica | modifica wikitesto]

Piemme pubblica testi legati all'attualità e saggistica. Tra questi piuttosto noti sono i libri di cucina di Suor Germana. [5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Paolo Di Stefano, Potresti anche dirmi grazie. Gli scrittori raccontati dagli editori, Rizzoli, 2011.
  2. ^ Giuliano Vigini, Editore, in Enciclopedie on-line, V appendice, Istituto Treccani, 1992. URL consultato il 26-2-2018.
  3. ^ Edizioni Piemme, Chi siamo, su www.edizpiemme.it. URL consultato il 19 giugno 2018.
  4. ^ Piemme, Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. URL consultato il 2 luglio 2018.
  5. ^ Claudio Sabelli Fioretti, C'era una volta la provincia, Sperling & Kupfer, 1991, pp. 230.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria