Matteo Strukul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matteo Strukul al Salone Internazionale del Libro di Torino nel 2014

Matteo Strukul (Padova, 8 settembre 1973) è uno scrittore italiano[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Padova, ha poi conseguito un Dottorato di ricerca in Diritto Europeo dei Contratti presso l'Università Ca' Foscari di Venezia.[2] Sposato con Silvia, vive tra Padova, Berlino e la Transilvania.[3]

Nel 2017 è stato insignito del Premio Bancarella per il suo I Medici: Una dinastia al potere,[4][5][6] primo romanzo in una tetralogia di romanzi storici comprendente anche I Medici: Un uomo al potere,[7] I Medici: Una regina al potere[8] e I Medici: Decadenza di una famiglia,[9] quest'ultimo in uscita nell'autunno del 2017.[10]

Ha pubblicato in totale nove romanzi,[11][12][13][14][15][16][6][7][8] due biografie musicali,[17][18] due albi a fumetti,[19][20] due novelle in formato elettronico[21][22] e diversi racconti, alcuni dei quali pubblicati in antologie prestigiose.[23][24]

Ha lavorato anche come traduttore di romanzi e fumetti per Edizioni BD e come editor per la stessa BD, per la quale ha curato la collana Revolver,[25] e per la Multiplayer.it Edizioni.[1]

È appassionato di musica rock, di birra (in particolare della birra Antoniana) e di hockey su ghiaccio, dichiarandosi tifoso dell'Asiago Hockey 1935, degli Eisbären Berlin e dei Montréal Canadiens.[26]

Sugarpulp e SugarCon[modifica | modifica wikitesto]

Matteo Strukul con Tim Willocks alla SugarCon di Padova (2014)

Nel 2009 Strukul fonda, insieme a Matteo Righetto, il movimento letterario Sugarpulp,[27] del quale scrive il manifesto programmatico.[28] È anche membro della redazione dell'omonimo portale web.[29]

Diventa anche il direttore artistico del festival letterario SugarCon,[30] che si svolge tra Padova e il Polesine dal 2011;[31][32] dal 2015, è direttore artistico anche di Chronicae,[33] il primo festival in Italia dedicato al romanzo storico, con sede a Piove di Sacco.[34]

Carriera letteraria[modifica | modifica wikitesto]

Biografie musicali[modifica | modifica wikitesto]

Iniziata una carriera come giornalista e addetto stampa, i primi lavori pubblicati da Strukul sono due biografie musicali: Il cavaliere elettrico. Viaggio romantico nella musica di Massimo Bubola (2008)[17] e Nessuna resa mai. La strada, il rock e la poesia di Massimo Priviero (2010),[18] entrambe per la Meridiano Zero.

Trilogia di Mila Zago[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 pubblica il suo primo romanzo, La ballata di Mila,[11] per la collana Sabot/Age delle Edizioni E/O curata da Massimo Carlotto. Viene recensito da numerosi quotidiani e riviste tra cui Il Venerdì di Repubblica,[35] Il Giornale,[36] La Stampa[37] e L’Unità.[38] È anche semifinalista del Premio Scerbanenco 2011, piazzandosi quindicesimo.[39] Massimo Carlotto scrive: "Con Matteo Strukul il pulp inaugura una nuova felice stagione. Nuove idee, stile 'oltre il genere', potenti iniezioni di 'reale' e un personaggio femminile veramente affascinante. Inizia la saga di Mila. Finalmente".[40]

L'associazione Schio Comics dedica a Mila Zago una serie di 27 "ritratti" a opera di vari disegnatori di fumetti.[41]

Nel 2012 Strukul pubblica, in due parti, il romanzo a fumetti Red Dread: Mila, Delta macchiato di sangue, illustrato da Alessandro Vitti.[19][20]. La seconda parte di aggiudica il premio "Leone di Narnia" come miglior miniserie[42] e riceve recensioni positive anche da parte dell'autore e fumettista statunitense Victor Gischler.[43]

Nel 2013 Mila Zago ritorna in Regina nera. La giustizia di Mila, di nuovo nella collana Sabot/Age di Edizioni E/O.[12] Anche questo romanzo riceve recensioni positive su vari quotidiani e riviste, tra cui Il manifesto[44] e Il Resto del Carlino,[45] che ne lodano in particolare l'impegno sociale nella denuncia del femminicidio. La Stampa, su Tuttolibri, paragona il personaggio di Mila a quello di Lisbeth Salander creato da Stieg Larsson.[46] Questo romanzo è uno dei semifinalisti del Premio Fiesole Narrativa Under 40.[47]

All'inizio del 2014, La ballata di Mila viene tradotta in inglese da Marco Piva-Dittrich e Allan Guthrie, venendo pubblicata con il titolo di The Ballad of Mila da Exhibit A, una imprint di Angry Robot,[48] e viene distribuita in tutte le nazioni di lingua inglese[48] con una prefazione di Victor Gischler e una postfazione di Tim Willocks.[49]

Matteo Strukul alla SugarCon di Padova nel 2014

Nel 2017, La ballata di Mila viene pubblicato anche in tedesco dalla casa editrice Suhrkamp Verlag Ag.[50]

La regista Lyda Patitucci ha girato un trailer per un potenziale film dedicato a Mila Zago.,[51] Tale trailer è stato premiato come miglior pitch trailer alla XII edizione del Trailers FilmFest di Catania.[52]

La terza e (finora) ultima avventura di Mila Zago è Cucciolo d'uomo. La promessa di Mila, pubblicata nel 2015 nella collana Sabot/Age di Edizioni E/O.[13]

I romanzi singoli[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014, Strukul pubblica La giostra dei fiori spezzati (nella collana Omnibus di Mondadori) che viene selezionato tra i semifinalisti del Premio Scerbanenco 2014.[14][53] Si tratta di un thriller storico ambientato nella Padova del 1888; dopo un omicidio nel malfamato quartiere Portello, l'Ispettore Roberto Pastrello si trova costretto a chiedere aiuto a due conoscenti: il giornalista Giorgio Fanton, profondo conoscitore del quartiere, e l'alienista Alexander Weisz.[54] Anche questo romanzo ha raccolto recensioni positive. Su Panorama ne viene lodata la precisione nella ricostruzione del contesto storico;[55] su Il Giornale, Luca Crovi definisce questo titolo "Un romanzo da pelle d'oca";[56] su L'Unità Marilù Oliva, paragonando l'assassino del romanzo di Strukul a Jack lo squartatore, lo etichetta come "Un romanzo senza eguali in Italia";[57] il blog Thriller Café ne esalta i personaggi e, di nuovo, l'ambientazione;[58] MilanoNera apprezza come Strukul sia stato in grado di bilanciare approfondimento, anche scientifico, e suspense.[59]

Nell'ottobre 2015 Strukul dà alle stampe il suo quinto romanzo intitolato I cavalieri del Nord,[15] romanzo a metà tra thriller storico, romanzo di avventura e fantasy, ambientato nell'Europa del 1240 e con protagonisti una compagnia di Cavalieri Teutonici in Crociata partendo dal nord dell'attuale Russia all'odierna Transilvania.

Nell'aprile del 2016 Strukul pubblica per Time Crime Il sangue dei baroni,[16] romanzo a metà tra thriller e commedia nera ambientato nel mondo dell'Università di Padova.

Strukul ha annunciato in un'intervista la prossima uscita di un romanzo incentrato sulla figura di Giacomo Casanova, per la Mondadori.[3]

Tetralogia de I Medici[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 Strukul pubblica, per Newton Compton Editori, I Medici - Una dinastia al potere,[6] primo volume di una tetralogia di romanzi storici dedicati alla famiglia fiorentina. Viene seguito, nello stesso anno, da I Medici - Un uomo al potere[7] e, nel 2017, da I Medici - Una regina al potere[8] e I Medici - Decadenza di una famiglia.[10][9]

Il primo volume della serie si aggiudica, nel 2017, la sessantacinquesima edizione del Premio Bancarella.[4]

La saga di Strukul si rivela un best seller internazionale, finendo regolarmente in classifica non solo in Italia[60] ma anche in Germania,[61][62] dopo essere stato definito un "caso editoriale" alla prestigiosa Buchmesse di Francoforte.[63] Nel luglio del 2017, I Medici - Una dinastia al potere entra nella classifica dei best seller anche in Colombia.[64]

Una dinastia al potere è nel processo di venire tradotto in inglese[65] ed è già stato pubblicato, tra le altre, in olandese[66], in spagnolo,[67] in serbo[68][69] e in tedesco,[70] lingua in cui sono stati pubblicati tutti i tre volumi già editi.[71][72]

L'autore russo Nicolai Lilin, recensendo su La Stampa il primo volume della serie, loda la naturalezza e le scelte narrative dell'autore.[73]

Il Corriere della Sera evidenzia un parallelo tra i fatti storici descritti da Strukul come anche dalla serie televisiva I Medici e la tendenza odierna della politica a essere dominata dalle "oligarchie economiche".[74]

Racconti e romanzi brevi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 Strukul contribuisce con il racconto Parole per i codardi a Nessuna più. Quaranta scrittori contro il femminicidio, un'antologia curata da Marilù Oliva con il patrocinio di Telefono Rosa.[23] Oltre a Strukul e Oliva, vi partecipano tra gli altri Maurizio de Giovanni, Lorenza Ghinelli, Romano De Marco, Francesca Bertuzzi e Loriano Macchiavelli.[75]

Ancora nel 2013 pubblica il racconto Sinfonia con vampiri e eroi nell'antologia Le realtà in gioco. Storie straordinarie per vite ordinarie di Multiplayer.it Edizioni, alla quale partecipano anche, tra gli altri, Tullio Avoledo e Roberto Recchioni.[24][76][77]

Alla fine dello stesso anno Strukul ha pubblicato, insieme a Marco Piva-Dittrich, la novella Trovate Skuld!, in formato esclusivamente digitale, per la LA Case Books di Los Angeles.[21] L'opera è stata contemporaneamente pubblicata anche in lingua inglese, tradotta dagli autori, con il titolo di Find Skuld!.[78] Ha ricevuto recensioni positive su Il Corriere del Veneto.[79] Trovate Skuld! ha avuto un seguito l'anno successivo con Fermate Skuld!,[22] anch'esso pubblicato contemporaneamente anche in inglese come Stop Skuld!.[80] Le recensioni sono state positive.[81]

Le traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

Strukul lavora anche come traduttore; per le Edizioni BD ha tradotto il romanzo L'impiccato di Russel D. McLean[82] e numerose opere a fumetti tra cui L'orrore e altre storie (comprendente il racconto vincitore del premio Gran Guinigi del 2013 L'orrore di Dunwich, scritto da Joe R. Lansdale basandosi su un racconto di H.P. Lovecraft),[83]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Biografie[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Mila Zago[modifica | modifica wikitesto]

Serie de I Medici[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi non legati a una serie[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Sinfonia con vampiri e eroi in Le realtà in gioco. Storie straordinarie per vite ordinarie (2013), Multiplayer Edizioni.
  • Parole per i codardi in Nessuna più. Quaranta scrittori contro il femminicidio (2013), Elliot edizioni.
  • Trovate Skuld!, con Marco Piva-Dittrich (2013), LA Case Books (in formato digitale).
  • Fermate Skuld!, con Marco Piva-Dittrich (2014), LA Case Books (in formato digitale).

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Red Dread: Mila, Delta macchiato di sangue, con Alessandro Vitti (2012, in due parti).

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Matteo Strukul. La ballata di Mila, RAI Letteratura. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  2. ^ Matteo Strukul, Agenzia Malatesta. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  3. ^ a b Ilaria Rebecchi, Matteo Strukul: «Il mio successo dai Medici a Casanova, tra Padova, Berlino e la Transilvania», Sgaialand Magazine, 3 gennaio 2017. URL consultato il 14 giugno 2017.
  4. ^ a b Il Corriere - Redazione Cultura, Premio Bancarella 2017, il vincitore è Matteo Strukul, Il Corriere, 17 luglio 2017. URL consultato il 17 luglio 2017.
  5. ^ I Medici - di Matteo Strukul, Premio Bancarella, 2017. URL consultato il 14 giugno 2017.
  6. ^ a b c Matteo Strukul (2016), I Medici: Una dinastia al potere, Newton Compton, ISBN 978-8854194793
  7. ^ a b c Matteo Strukul (2016), I Medici: Un uomo al potere, Newton Compton, ISBN 978-8854195073
  8. ^ a b c Matteo Strukul (2017), I Medici: Una regina al potere, Newton Compton, ISBN 978-8854195080
  9. ^ a b Matteo Strukul (2017), I Medici: Decadenza di una famiglia, Newton Compton, ISBN 978-8822710246
  10. ^ a b (IT) Matteo Strukul, I Medici. Decadenza di una famiglia - Matteo Strukul, su Newton Compton Editori. URL consultato il 16 giugno 2017.
  11. ^ a b Matteo Strukul (2011), La ballata di Mila, E/O, ISBN 978-8866320166
  12. ^ a b Matteo Strukul (2013), Regina nera. La giustizia di Mila, E/O, ISBN 978-8866323129
  13. ^ a b Matteo Strukul (2015), Cucciolo d'uomo: La promessa di Mila, Edizioni E/O, ISBN 978-8866326090
  14. ^ a b Matteo Strukul (2014), La ballata dei fiori spezzati, Mondadori Omnibus, ISBN 978-8804628545
  15. ^ a b Matteo Strukul (2015), I cavalieri del nord, Multiplayer Edizioni, ISBN 978-8863553338
  16. ^ a b Matteo Strukul (2016), Il sangue dei baroni, Rime Crime, ISBN 978-8866882725
  17. ^ a b Matteo Strukul (2008), Il cavaliere elettrico. Viaggio romantico nella musica di Massimo Bubola, Meridiano Zero, ISBN 978-8882371807
  18. ^ a b Matteo Strukul (2010), Nessuna resa mai. La strada, il rock e la poesia di Massimo Priviero, Meridiano Zero, ISBN 978-8882372149
  19. ^ a b Matteo Strukul e Alessandro Vitti (2012), Red Dread: Mila, Delta macchiato di sangue (atto primo), Lateral Publish, ISBN 978-8897807001
  20. ^ a b Matteo Strukul e Alessandro Vitti (2012), Red Dread: Mila, Delta macchiato di sangue (atto secondo), Lateral Publish, ISBN 978-8897807025
  21. ^ a b Matteo Strukul e Marco Piva-Dittrich (2013), Trovate Skuld!, LA Case Books, ISBN 978-8868700249
  22. ^ a b Matteo Strukul e Marco Piva-Dittrich (2014), Fermate Skuld!, LA Case Books, ISBN 978-8868700713
  23. ^ a b Marilù Oliva [a cura di] (2013), Nessuna più, Elliot, ISBN 978-8861923416
  24. ^ a b AAVV (2013), Le realtà in gioco. Storie straordinarie per vite ordinarie, Multiplayer.it, ISBN 978-8863552300
  25. ^ Intervista a Matteo Strukul (Revolver Ed.), Corpi Freddi, 15 febbraio 2012. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  26. ^ Marco Piva-Dittrich, Interview with Matteo Strukul, Sugarpulp. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  27. ^ Autori Sugarpulp, Sugarpulp. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  28. ^ Matteo Strukul e Matteo Righetto, Manifesto Sugarpulp, Sugarpulp. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  29. ^ Sugarpulp - Redazione, Sugarpulp. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  30. ^ Organizzazione, Sugarpulp. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  31. ^ SugarPulp Festival 2011, Sherwood, 2011. URL consultato il 14 giugno 2017.
  32. ^ Erika Bettin, Sugarcon 2014: la cultura pulp invade Padova, Il Vivi Padova, 23 settembre 2014. URL consultato il 14 giugno 2017.
  33. ^ Andrea Andreetta, Chronicae: staff, Chronicae. URL consultato il 14 giugno 2017.
  34. ^ Andrea Andreetta, Chronicae, Chronicae. URL consultato il 14 giugno 2017.
  35. ^ Giuliano Aluffi, Le vere storie d'Italia diventano un pulp, in Il venerdì di Repubblica, 2 settembre.
  36. ^ Luca Crovi, Dai film ai romanzi spopola l'adolescente in cerca di vendetta, in Il Giornale, 1 settembre.
  37. ^ Francesco Troiano, La Ballata di Mila, in La Stampa - Tuttolibri, 10 settembre.
  38. ^ Rock Reynolds, Letture balorde di fine estate, in L'Unità, 26 settembre.
  39. ^ Il Premio Scerbanenco 2011 a..., Corpi Freddi - Itinerari Noir, 7 dicembre 2011. URL consultato il 5 ottobre 2014.
  40. ^ Gianfranco Franchi, La ballata di Mila. Quattro chiacchiere con Strukul, Lankelot, 19 ottobre 2011.
  41. ^ Andrea Andreetta, Mila Zago Tribute, Sugarpulp, 28 marzo 2013. URL consultato il 5 ottobre 2014.
  42. ^ Umberto Ruffino, Red Dread vol.2, ItalNews, 13 settembre 2012. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  43. ^ Victor Gischler, Better Red: Red Dread, Sugarpulp, 13 settembre 2012. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  44. ^ Mauro Trotta, La combattente in nome del genere, in Il Manifesto, 15 agosto.
  45. ^ Giuliano Ramazzina, Mila, la sanguinaria 'fragile', in Il Resto del Carlino, 22 marzo.
  46. ^ Alberto Infelise, Forte, astuta, bella: la Regina altoatesina, in La Stampa (Tuttolibri), 13 aprile.
  47. ^ Premio Fiesole Narrativa 2013 I tre finalisti, La Nazione (Firenze). URL consultato il 5 ottobre 2014.
  48. ^ a b Barbara Codogno, Mila fa la valigia: i libri di Matteo Strukul parleranno inglese e voleranno nel mondo, Il Mattino di Padova, 4 aprile 2013. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  49. ^ Matteo Strukul (2014), The Ballad of Mila (trad. Marco Piva-Dittrich e Allan Guthrie), Angry Robot, ISBN 978-1909223738
  50. ^ Matteo Strukul (2017), Mila (trad. Ingrid Ickler), Suhrkamp Verlag Ag, ISBN 978-3518467480
  51. ^ Jonathan Richardson, Watch Out! Mila is Slashing and Shooting Her Way to the Movies!, Exhibit A, 20 marzo 2014. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  52. ^ I premi del Trailers FilmFest 2013, Trailers FilmFest. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  53. ^ Premio Giorgio Scerbanenco - La Stampa: la classifica, Courmayeur Noir in Festival, 3 dicembre 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  54. ^ Matteo Strukul: La giostra dei fiori spezzati, Mondadori. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  55. ^ Filippo Ferrari, ‘La giostra dei fiori spezzati’, un thriller storico di Matteo Strukul, Panorama, 14 aprile 2014. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  56. ^ Luca Crovi, Ecco i fiori del male nella Padova dell'800 Tra killer e pellagra, Il Giornale, 1 aprile 2014. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  57. ^ Marilù Oliva, Jack Lo Squartatore a Padova, L'Unità, 12 aprile 2014. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  58. ^ Giuseppe Pastore, La giostra dei fiori spezzati - Matteo Strukul, Thriller Café, 10 aprile 2014. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  59. ^ Cristina Aicardi, La giostra dei fiori spezzati, MilanoNera, 5 maggio 2014. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  60. ^ (IT) "Libri Staff", Classifica libri 2016, i più venduti per ogni settimana, su Libri News. URL consultato il 17 giugno 2017.
  61. ^ (DE) Medici - Die Macht des Geldes, su Lehmanns Media. URL consultato il 17 giugno 2017.
  62. ^ (DE) Medici. Die Macht des Geldes, su Buchreport. URL consultato il 17 giugno 2017.
  63. ^ (IT) Ida Bozzi, Successo per Carofiglio e Strukul; domani chiude la Buchmesse, su Corriere della Sera - Cultura, 21 ottobre 2016. URL consultato il 17 giugno 2017.
  64. ^ (ES) Conoce los 10 libros más vendidos, su W Radio, 21 luglio 2017. URL consultato il 22 luglio 2017.
  65. ^ Matteo Strukul (2018), The Medici Chronicles (trad. ), Head of Zeus, ISBN 978-1786692092
  66. ^ Matteo Strukul (2017), De Medici (trad. Henrieke Herber e Ada Duker), Boekerij, ASIN B06XTDL2VL
  67. ^ Matteo Strukul (2017), Los Medici. Una dinastía al poder (trad. ), Ediciones B, ISBN 978-8466661775
  68. ^ Matteo Strukul (2017), Dinastija Mediĉi: U Ime Porodice (trad. ), Izdavaŝtvo Vulkan, ISBN 978-8610019551
  69. ^ (SR) Mateo Strukul - DINASTIJA MEDIČI: U IME PORODICE, su Vulkan. URL consultato il 17 giugno 2017.
  70. ^ Matteo Strukul (2017), Medici - Die Macht des Geldes (trad. Christine Heinzius e Ingrid Exo), Goldmann Verlag, ISBN 978-3442486625
  71. ^ Matteo Strukul (2017), Medici - Die Kunst der Intrige (trad. Christine Heinzius e Ingrid Exo), Goldmann Verlag, ISBN 978-3442486632
  72. ^ Matteo Strukul (2017), Medici - Das Blut der Königin (trad. Christine Heinzius e Ingrid Exo), Goldmann Verlag, ASIN: B01MQT07TT
  73. ^ (IT) Nicolai Lilin, Strukul sulle tracce dei Medici come un cacciatore siberiano, su La Stampa, 1° novembre 2016. URL consultato il 17 giugno 2017.
  74. ^ (IT) I Medici, una dinastia oltre la storia. La fortuna della casata nelle arti (e in tv), su Corriere della Sera - La lettura, 10 ottobre 2016. URL consultato il 17 giugno 2017.
  75. ^ Marilù Oliva, Nessuna più, Libro Guerriero. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  76. ^ Le Realtà In Gioco – Storie Straordinarie per Vite Ordinarie - Libro (Romanzo), Multiplayer.it. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  77. ^ Le realtà in gioco, storie straordinarie per vite ordinarie, La Stampa, 13 maggio 2013. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  78. ^ Matteo Strukul and Marco Piva-Dittrich (2013), Find Skuld!, LA Case Books, ISBN 978-8868700089
  79. ^ Francesca Visentin, Breve, coinvolgente veloce come un film. La novella pop-corn, in Il Corriere del Veneto, 19 gennaio.
  80. ^ Matteo Strukul and Marco Piva-Dittrich (2014), Stop Skuld!, LA Case Books, ISBN 978-8868700737
  81. ^ Laura Ruffino, Fermate Skuld, ItalNews.info, 27 gennaio 2015. URL consultato il 28 gennaio 2015.
  82. ^ Russel D. McLean (2012), L'impiccato (trad. Matteo Strukul), Edizioni BD, ISBN 978-8866346036
  83. ^ 2013, L'orrore e altre storie, Edizioni BD, ISBN 978-8866347521

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]