Pierluigi Porazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pierluigi Porazzi (Cameri, 1966) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza ha conseguito il titolo di avvocato e lavora presso la Regione Friuli Venezia Giulia. È iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti dal 2003.

Suoi racconti sono apparsi su riviste letterarie, in diverse antologie (tra cui Più veloce della luce, Pendragon, 2017 e Notti oscure, La Corte editore, 2017) e nella raccolta La sindrome dello scorpione. Fa parte del progetto culturale SugarPulp, ideato da Matteo Strukul e Matteo Righetto, e ha fondato SugarPulp Udine[1].

È tra i fondatori dell'Associazione Culturale Cult'Udine[2].

Ha pubblicato per Marsilio Editori i romanzi L'ombra del falco (2010), Nemmeno il tempo di sognare (2013), in seguito usciti anche, rispettivamente, nelle collane Noir Italia (Il Sole 24 Ore, 2013) e Il giallo italiano (Il Corriere della Sera, 2014) e Azrael (2015), premiato come miglior romanzo dell'anno nell'ambito dei Corpi Freddi Awards e presentato alla manifestazione letteraria nazionale Pordenonelegge[3].

Nel 2017, per la collana gLam di Pendragon è uscito il romanzo Una vita per una vita scritto con il giornalista Massimo Campazzo.

Uscito eccezionalmente in anteprima al Salone del Libro di Torino, a maggio 2018 ha pubblicato La ragazza che chiedeva vendetta per La Corte Editore[4].

Nel 2019 esce, sempre per La Corte Editore Il Lato Nascosto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il giallista Porazzi fonda Sugarpulp Udine - Cronaca - Messaggero Veneto, in Messaggero Veneto, 7 luglio 2013. URL consultato il 24 giugno 2018.
  2. ^ Pierluigi-Porazzi, in Cult'Udine, 2 giugno 2018. URL consultato il 24 giugno 2018.
  3. ^ Un serial killer a Udine, il nuovo giallo di Porazzi, in Messaggero veneto.
  4. ^ La ragazza che chiedeva vendetta - MilanoNera, in MilanoNera, 4 giugno 2018. URL consultato il 24 giugno 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN120350605 · SBN IT\ICCU\MILV\176625 · LCCN (ENno2014023742 · WorldCat Identities (ENlccn-no2014023742