Link Campus University

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Link Campus University
Logo link.png
Link Campus University.png
Università Link Campus a Roma
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàRoma
Dati generali
SoprannomeLink
Fondazione1999
FondatoreVincenzo Scotti
TipoPrivata
RettoreClaudio Roveda
PresidenteVincenzo Scotti
Direttore generalePasquale Russo
Studenti1 946 (2015/16[1])
Mappa di localizzazione
Sito web
Nuova sede della Link Campus University a Roma, Via del Casale di San Pio V, 44
L'edificio principale del Casale di San Pio V, sede della Link.

L'Università degli Studi - Link Campus University, già Link Campus - University of Malta,[2][3][4] è un'università privata non statale legalmente riconosciuta[5] fondata e presieduta da Vincenzo Scotti.[6][7]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Link Campus University of Malta è stata fondata nel 1999[8] come filiazione italiana dell'Università di Malta[4][9] ed è autorizzata dal 2007 a rilasciare titoli ammessi al riconoscimento.[10]

Il 20 Ottobre 2004, il quotidiano Milano Finanza ha pubblicato la notizia che CEPU aveva acquisito il 51% del controllo della società di gestione della Link Campus University of Malta.[6][11]

Dal 2011, con decreto ministeriale n. 374 del 21 settembre 2011[12] ha cessato l'attività come filiazione italiana della University of Malta e, prendendo il nome attuale, è diventata un'università non statale legalmente riconosciuta nell'ordinamento universitario italiano.

Ordinamento[modifica | modifica wikitesto]

Link Campus University ha un'offerta formativa basata su Corsi di laurea, corsi di laurea magistrale, corsi di laurea a ciclo unico e master.[13] I corsi di laurea afferiscono alle aree degli studi giuridici, diplomatici, strategici, di comunicazione, di economia e di gestione dell'impresa. In particolare, al 2016:

  • Corsi di laurea:
    • DAMS (discipline delle arti figurative, della musica, della moda e dello spettacolo)
    • Scienze della politica e dei rapporti internazionali
    • Economia aziendale internazionale
    • Comunicazione digitale
    • Economia e politiche dello sport
  • Corsi di laurea magistrale:
  • Corso di laurea magistrale in ciclo unico in giurisprudenza:
    • Giurisprudenza dello sport
    • Scienze forensi, investigative e criminologiche
    • Internet e new media
    • Internazionalistico e comparatistico
    • Economia e impresa
  • Master:
  • Corsi di formazione (5 categorie)

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Biblioteca e libri[modifica | modifica wikitesto]

La biblioteca della Link conta circa 100.000[14] titoli catalogati con il sistema Sebina OPAC del MIUR, collegato al Polo bibliotecario del Lazio, parte del Servizio bibliotecario nazionale. La biblioteca è stata dedicata nel 2011 a Francesco Cossiga e a Guido De Marco.[15]

L'università pubblica i propri libri attraverso la Eurilink Edizioni, avente sede nell'ateneo stesso.

Associazioni[modifica | modifica wikitesto]

Fra le associazioni vi è la Link MBA Alumni Association, comunità dei diplomati e degli studenti del Master of Business Administration (MBA) della Link Campus, nel febbraio 2008 è nata l'Associazione Studenti Link Campus University.

È inoltre presente un laboratorio teatrale diretto da Alessandro Preziosi che ha visto negli anni il coinvolgimento di Monica Guerritore, Nikolaj Karpov e Luca De Filippo.

Informazione[modifica | modifica wikitesto]

L'università produce una webtv (Link Tv), una webradio (Link Radio) e un trimestrale (Link Journal).

Ex-Allievi[modifica | modifica wikitesto]

Si sono laureati alla Link Campus:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MIUR Anagrafe Nazionale Studenti
  2. ^ Ottanta laureati alla Link Campus University, Il Tempo, 12 novembre 2003. URL consultato l'8 agosto 2013.
  3. ^ Link Campus - University of Malta - Il titolo di Link campus, su unilink.it, 28 novembre 2011. URL consultato l'8 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 28 novembre 2011).
  4. ^ a b University of Malta, Associated entities, su um.edu.mt. URL consultato il 10 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 20 settembre 2012).
  5. ^ In data 14 giugno 2013, il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha emanato il decreto di accreditamento iniziale dei corsi di studio e delle sedi di Link Campus University per l'anno accademico 2013-2014.
  6. ^ a b Cepu si compra l'ateneo di Scotti, acquisito il 51% di Link Campus spa (PDF), Milano Finanza, 20 ottobre 2004. URL consultato l'11 marzo 2013.
  7. ^ Il colpo di coda di Mariastella, su aetnascuola.it. URL consultato l'11 marzo 2013.
  8. ^ Storia dell'Ateneo, su unilink.it. URL consultato il 15 aprile 2017.
  9. ^ Decreto ministeriale del 27 novembre 1999, su gazzettaufficiale.biz. URL consultato il 23 novembre 2011.
  10. ^ Decreto ministeriale del 4 luglio 2007, su gazzettaufficiale.biz. URL consultato il 23 novembre 2011.
  11. ^ Chiarimento - Milano Finanza (PDF), su unilink.it. URL consultato l'8 aprile 2016.
  12. ^ MIUR, Decreto Ministeriale n. 374 del 21 settembre 2011 (PDF), su unilink.it.
  13. ^ Link Campus University Offerta Formativa, su unilink.it. URL consultato il 6 aprile 2016.
  14. ^ http://opac.uniroma1.it/SebinaOpacRMS/Opac
  15. ^ http://www.unilink.it/intervento-del-prof-vincenzo-scotti-allinaugurazione-dellanno-accademico-2011-2012/Dedeicamdella biblioteca a Cossiga e De Marco
  16. ^ La figlia di Cardinale: io al posto di papà? Mi ha scelto Fioroni, venne da noi in campagna, Corriere della Sera, 5 marzo 2008. URL consultato il 12 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).
  17. ^ Guglielmo Stendardo, avvocato difensore, Il Manifesto, 1º dicembre 2008. URL consultato il 12 marzo 2013.
  18. ^ Docenti, su unilink.it. URL consultato il 13 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI: (EN0000 0004 1765 078X
Università Portale Università: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di università