Università per stranieri "Dante Alighieri" di Reggio Calabria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Università per stranieri
Dante Alighieri di Reggio Calabria
Logo dante-500x375.png
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàReggio Calabria
Altre sediMessina
Dati generali
SoprannomeUnistrada
MottoUn ponte per la storia e la cultura del Mediterraneo
Fondazione1984
Tipoprivata
DipartimentiScienze della società e della formazione d'area mediterranea
RettoreSalvatore Berlingò
Studenti876 (2017) [1]
Mappa di localizzazione
Sito web

L'Università per Stranieri "Dante Alighieri" è un'università privata legalmente riconosciuta di Reggio Calabria con decreto ministeriale del 17 ottobre 2007[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'ateneo nasce da un'iniziativa del Comitato locale della società "Dante Alighieri" e del consorzio per l'Università per Stranieri di Reggio Calabria, i quali vennero fondati nel 1984 con l'intento di contribuire alla diffusione della conoscenza della lingua e della cultura italiana nel reciproco rispetto e comprensione tra i popoli.

Nel 2007, il comitato scientifico-culturale si evolse con l'approvazione, in data 22 maggio 2007, del regolamento didattico da parte del Comitato Nazionale Universitario e divenendo in seguito un'università legalmente riconosciuta.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'ateneo è strutturato nell'unico dipartimento di scienze della società e della formazione d'area mediterranea[3][4].

Sede[modifica | modifica wikitesto]

Ospita l'ateneo il palazzo San Gaetano Catanoso uno storico edificio tra i più antichi e belli della città, appena ristrutturato che sorge alle spalle del Teatro Cilea in pieno centro storico situato in Via del Torrione, 95.

Rettori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MIUR Anagrafe Nazionale Studenti
  2. ^ Istituzione dell'Universita' per stranieri «Dante Alighieri», non statale legalmente riconosciuta, con sede a Reggio Calabria, istituto superiore ad ordinamento speciale, su gazzettaufficiale.it. URL consultato il 30 maggio 2019.
  3. ^ Regolamento didattico d'Ateneo (PDF), su unistrada.it. URL consultato il 30 maggio 2019.
  4. ^ Elenco delle Facoltà/Dipartimenti, su unist.esse3.cineca.it. URL consultato il 30 maggio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN151998655 · LCCN (ENn96050448 · WorldCat Identities (ENn96-050448