Università Europea di Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Università Europea di Roma
Università Europea di Roma.jpg
Ubicazione
Stato Italia Italia
Città Roma
Dati generali
Motto Formiamo persone, prepariamo professionisti
Fondazione 2005
Tipo Privata
Rettore P. Pedro Barrajón, L.C.
Studenti 673 (2015/16[1])
Mappa di localizzazione
Sito web

L'Università Europea di Roma (UER) è un'università non statale di diritto italiano, legalmente riconosciuta, fondata nel 2005 che offre corsi di laurea in materie economiche, psicologiche, giuridiche e nell'ambito delle scienze della formazione primaria. La UER ha sede in Via degli Aldobrandeschi 190 a Roma (zona Aurelia).

Si finanzia tramite la Fondazione universitaria europea.[2] Fa parte di una rete internazionale di università con sedi in Spagna, Stati Uniti, Messico e Cile.

Nel 2009 è stata ammessa dalla Commissione europea al Jean Monnet programme.[3]

Nel 2013, il Dipartimento ha ottenuto un ottimo risultato nella valutazione della ricerca dell'Anvur, classificandosi al quinto posto tra le università piccole per l'area giuridica e al nono posto nella classifica generale.[4]

Incarichi accademici[modifica | modifica wikitesto]

Rettore[modifica | modifica wikitesto]

  • P. Pedro Barrajón, L.C.

Prorettore[modifica | modifica wikitesto]

Direttore del Dipartimento di Scienze Umane[modifica | modifica wikitesto]

  • Umberto Roberto

Coordinatori dei Corsi di Laurea[modifica | modifica wikitesto]

  • Corso di laurea in Economia e Gestione Aziendale: Matilde Bini
  • Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza: Emanuele Bilotti
  • Corso di laurea laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria: Umberto Roberto
  • Corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche: Claudia Navarini
  • Corso di laurea magistrale in Economia e Management dell'Innovazione: Silvia Profili
  • Corso di laurea magistrale in Psicologia: Anna Contardi
  • Corso di laurea magistrale in Storia della civiltà cristiana: Umberto Roberto

Criticità[modifica | modifica wikitesto]

L'inchiesta sui concorsi personale docente[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2013 l'ateneo viene coinvolto nell'inchiesta della Procura di Bari denominata Do ut des, inchiesta che riguarda presunte irregolarità nei concorsi pubblici per docenti di prima e seconda fascia di diritto ecclesiastico, costituzionale e pubblico comparato e vede coinvolte anche altre università: Trento, Milano-Bicocca, Roma Tre, Bari e Lum di Casamassima.[5][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità ISNI: (EN0000 0000 8789 9792