Università telematica e-Campus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 45°41′48.7″N 9°07′15.89″E / 45.69686°N 9.12108°E45.69686; 9.12108

Università telematica e-Campus
Logo-ecampus.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàNovedrate
Altre sediBari, Cagliari, Catania, Firenze, Napoli, Padova, Palermo, Pescara, Reggio Calabria, Roma, Torino
Dati generali
MottoHic et nunc sapere aude
Fondazione2006
TipoPrivata
FacoltàEconomia; giurisprudenza; ingegneria; lettere; psicologia
RettoreEnzo Siviero
PresidenteMarco Margarita
Studenti11 371 (2017) [1]
Dipendenti132 (2015[2])
Mappa di localizzazione
Sito web

L'università telematica e-Campus è un'università telematica non statale italiana, riconosciuta con decreto del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca il 30 gennaio 2006.[3]

La sede centrale è a Novedrate, in Lombardia, cui si sono successivamente aggiunte le sedi periferiche di Bari, Cagliari, Catania, Firenze, Napoli, Padova, Palermo, Pescara, Reggio Calabria, Roma e Torino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'ateneo è stato promosso dalla "fondazione e-Campus per l'università e la ricerca", finanziata dall'imprenditore Francesco Polidori, fondatore del Centro Europeo per la Preparazione Universitaria (CEPU).[4][5] La Fondazione ha il compito di assicurare all'ateneo i mezzi finanziari e ne nomina il consiglio d'amministrazione.[6]

Il decreto di autorizzazione a erogare corsi universitari fu emanato dal MIUR nel 2006 nonostante il Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario avesse espresso parere negativo, sia pure non vincolante.[7] Le attività formative ebbero inizio nell'anno accademico 2007/2008.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'offerta formativa, comprendente corsi di laurea, corsi di laurea magistrale e master universitari, è imperniata su cinque facoltà:

  • Economia
  • Giurisprudenza
  • Ingegneria
  • Lettere
  • Psicologia

La fruizione dei corsi avviene attraverso una piattaforma di apprendimento online, che consente anche la comunicazione con i docenti e gli altri studenti, nonché l'attività di tutoraggio didattico individuale.[8]

Il campus di Novedrate è situato all'interno del parco di villa Casana, una cascina del primo Settecento che attorno al 1830 fu trasformata in dimora di villeggiatura della nobiltà lombarda.[9] L'edificio che ospita il campus fu costruito negli anni sessanta dall'architetto Bruno Morassutti in vetro e calcestruzzo secondo i modelli dell'architettura organica e sino al 2003 è stato adibito a centro di formazione dell'IBM.

Rettori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MIUR Anagrafe Nazionale Studenti
  2. ^ Cineca Anagrafe Docenti
  3. ^ Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, decreto 30 gennaio 2006 (PDF), su uniecampus.it. URL consultato il 09-03-2015.
  4. ^ La laurea? Con e-campus è on-line, diregiovani.it, 24-05-2007. URL consultato il 25-03-2010.
  5. ^ Giampaolo Cerrai, Il Cepu finisce in una scatola vuota, MilanoFinanza, 17-10-2009, p. 14. URL consultato il 25-03-2010.
  6. ^ Lo Statuto dell'Università degli Studi e-Campus, su uniecampus.it. URL consultato il 25-02-2010.
  7. ^ Analisi della situazione delle Università Telematiche - Gennaio 2010, su cnvsu.it. URL consultato il 14-01-2011.
  8. ^ Nuovo Relational DataBase Management System, su uniecampus.it. URL consultato il 25-02-2010.
  9. ^ VILLA CASANA Da masseria a dimora nobile, su comune.novedrate.co.it. URL consultato il 25-02-2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]