Scuola IMT Alti Studi Lucca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scuola IMT Alti Studi Lucca
IMT Lucca SF Campus 2.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàLucca
Dati generali
Fondazione2005
TipoScuola superiore universitaria
Aree di ricerca
  • Economia, management e sistemi complessi
  • Informatica e ingegneria dei sistemi
  • Neuroscienze sociali
  • Patrimonio culturale
DirettorePietro Pietrini
Mappa di localizzazione
Sito web

La Scuola IMT Alti Studi Lucca è un'istituzione accademica pubblica a ordinamento speciale, istituita con decreto del Ministero dell'università e della ricerca del 18 novembre 2005. L'ente ha sede a Lucca ed organizzato come scuola di dottorato e centro di ricerca nell'ambito dell'analisi dei sistemi culturali, economici, sociali e tecnologici.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima università di Lucca[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Università di Lucca.

La volontà della città di Lucca di avere una propria università risale al 1369, come testimoniano i documenti che mostrano i primi tentativi di istituire centri di istruzione superiore di varia natura e portata. Nel 1369, l'imperatore Carlo IV diede dispensa ufficiale nella nuova Repubblica di Lucca di istituire un Studium generale in città. Nel 1387 la concessione è stata controfirmata e avvalorata da papa Urbano VI. Durante l'ultimo secolo della Repubblica di Lucca (1372-1805) vennero attivati corsi universitari di logica, filosofia, etica, chirurgia, anatomia, ostetricia, e diritto.

Nel 1786 venne istituita l'Università di Lucca, con corsi di diritto, filosofia, ingegneria, matematica e medicina. L'università venne poi riformata durante il Ducato di Maria Luisa di Borbone-Spagna, che nel 1819 istituì il "Real liceo", con facoltà di conferire titoli universitari. Il corso di studi presso il Real liceo era incentrato su materie scientifiche, prevedeva l'insegnamento gratuito per gli studenti, borse di studio per i migliori, e incentivi per la mobilità interuniversitaria. La storia del Real liceo si interrompe il 22 ottobre 1849, in seguito all'inclusione del Ducato di Lucca nel Granducato di Toscana nel 1847, per scomparire definitivamente nel 1867.

Scuola IMT Alti Studi[modifica | modifica wikitesto]

La Scuola IMT (istituzioni, mercati, tecnologie) Alti Studi, con sede a Lucca, nasce nel 2004 ad opera di tre soggetti: l'Università di Pisa, la Fondazione lucchese per l'alta formazione e la Ricerca (FLAFR) e il Consorzio interuniversitario di studi avanzati (CISA) che comprendeva la Libera università internazionale degli studi sociali Guido Carli, la Scuola superiore Sant'Anna e il Politecnico di Milano.[1]

Didattica[modifica | modifica wikitesto]

La Scuola IMT Alti Studi Lucca offre due percorsi di dottorato (Sistemi cognitivi e culturali, Scienza dei sistemi), organizzati entrambi in due curricula, una laurea magistrale in Ingegneria Bionica in collaborazione con Università di Pisa e Scuola Superiore Sant'Anna e un programma di dottorato in Data Science in collaborazione con la Scuola Normale Superiore, la Scuola Superiore Sant'Anna, l’Università di Pisa e il Consiglio Nazionale delle Ricerche-CNR. Nel corso dell’anno la Scuola organizza anche seminari, workshop, Summer e Winter School.

Programmi di dottorato della Scuola IMT Alti Studi Lucca[modifica | modifica wikitesto]

  • Sistemi cognitivi e culturali (curricula: Analisi e gestione dei beni culturali; Neuroscienze cognitive e sociali)
  • Scienza dei sistemi (curricula: Economia, networks e business analytics; Computer science e ingegneria dei sistemi)

Ammissione ai programmi di dottorati[modifica | modifica wikitesto]

Ai programmi di dottorato si accede con concorso pubblico. A tutti gli ammessi è riconosciuta una borsa di dottorato, così come l'esenzione dal pagamento delle tasse universitarie, l’alloggio nel Campus e il servizio mensa gratuiti. I programmi di Dottorato durano dai 3 ai 4 anni.

Ricerca[modifica | modifica wikitesto]

L’attività di ricerca alla Scuola IMT è organizzata in Unità. Quelle attualmente attive sono sette, operanti nei settori dell’economia, tecnologia, cultura visuale e neuroscienze. La Scuola IMT ospita al suo interno anche un’Unità di ricerca dell’Istituto Nazionale di Alta Matematica - INdAM, con il quale collabora per la promozione della ricerca scientifica e dell’alta formazione nelle discipline matematiche.

Associazione Allievi ed ex Allievi[modifica | modifica wikitesto]

L’associazione nasce nel 2016 con l’obiettivo di favorire le relazioni tra studenti ed ex studenti e di promuovere i valori della Scuola IMT nel mondo. Possono entrare a far parte dell’Associazione gli studenti che hanno terminato il loro percorso di studio, ma sono ammessi anche membri esterni per i loro meriti professionali e scientifici oppure in qualità di finanziatori.

Edifici[modifica | modifica wikitesto]

Complesso di San Francesco[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio, originario del XIII secolo, era la sede del convento di San Francesco. Inaugurato nel 2013 dopo un'importante opera di restauro da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, il complesso ora ospita il Campus residenziale per gli allievi, una foresteria per gli ospiti esterni, uffici dei docenti e dei ricercatori, aule per la didattica e la mensa della Scuola IMT. Gli spazi della Chiesa di San Francesco, della Cappella Guinigi e della Sagrestia dell'ex Convento sono utilizzati per ospitare eventi, seminari e riunioni.[2]

Complesso di San Ponziano[modifica | modifica wikitesto]

È la sede legale della Scuola IMT di cui accoglie uffici amministrativi, Biblioteca, sale riunioni e un laboratorio multidisciplinare equipaggiato per lo svolgimento di esperimenti cognitivo-comportamentali. In passato è stata del sede del conservatorio Luigi Boccherini.[3]

Biblioteca[modifica | modifica wikitesto]

Allestita in quella che era la Chiesa del complesso di San Ponziano, la Biblioteca della Scuola IMT offre servizi di prestito e consultazione, rivolti anche al pubblico esterno. Il restauro e l'attuale configurazione degli spazi sono opera dell’architetto Stefano Dini. All'interno della Biblioteca sono allestiti 86 posti lettura, uffici riservati ai ricercatori e agli allievi della Scuola IMT e una sala polifunzionale.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scuola IMT Alti Studi Lucca – Statuto (PDF), su imtlucca.it. URL consultato il 3 aprile 2020.
  2. ^ Il complesso di San Francesco, su imtlucca.it. URL consultato il 5 giugno 2020.
  3. ^ a b Il complesso di San Ponziano, su imtlucca.it. URL consultato il 5 giugno 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3775156434632912120002 · ISNI (EN0000 0004 1790 9464 · GND (DE1191193578