Lorenza Ghinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lorenza Ghinelli (Cesena, 10 ottobre 1981) è una scrittrice, sceneggiatrice e docente italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuta a Rimini, nel 2003 ha conseguito il diploma in Tecniche della narrazione presso la Scuola Holden di Torino. Si è poi laureata all'Università di Bologna in Scienze della formazione, con una tesi sull'autobiografia nelle relazioni d'aiuto. Dal 2009 al 2012 ha collaborato con la Taodue come editor interna e sceneggiatrice, scrivendo diversi soggetti di puntata della prima stagione del "Tredicesimo Apostolo", andato in onda per Canale 5. Collabora con la Scuola Holden come docente.
Ha vissuto a Roma e Torino, attualmente vive a Rimini.
Nella sua ricerca artistica ha esplorato diversi linguaggi: teatro, danza, fotografia, pittura e montaggio, ma lo strumento espressivo che predilige è la scrittura.
Il suo romanzo d'esordio, Il Divoratore, diventò un caso letterario nel 2010. Oggetto di un'asta per i diritti internazionali alla Fiera del libro di Francoforte[1], è stato tradotto e venduto in sette Paesi ed è stato ai vertici delle classifiche per mesi. In Italia è stato pubblicato nel gennaio 2011 da Newton Compton Editori.
Il suo secondo romanzo La Colpa, è stato finalista al Premio Strega edizione 2012[2].
L'8 giugno dello stesso anno, in occasione del Premio Bancarella, le è stato conferito il premio "Cesena e le sue pagine" dalla Confesercenti di Cesena.
Ha fatto parte della redazione della rivista on-line Carmilla
Nel 2013 ha pubblicato, sempre per Newton Compton, Sogni di sangue e Con i tuoi occhi.
Nel 2015 ha pubblicato per Rizzoli "Almeno il cane è un tipo a posto", con cui vince il Premio Minerva di Giugliano, sezione "Letteratura per ragazzi". Il romanzo esce anche in Francia per la casa editrice Thierry Magnier.
Nel 2016 vince il Premio Lucia Prioreschi.
Nel 2017 Rizzoli pubblica "Anche gli alberi bruciano"[3].
Nel 2019 Marsilio pubblica "Tracce dal silenzio", romanzo in cui l'autrice torna alle atmosfere cupe e perturbanti delle origini[4].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 2019 - Tracce dal silenzio, Marsilio.
  • 2017 - Anche gli alberi bruciano, Rizzoli ISBN 978-8817094238
  • 2015 - Almeno il cane è un tipo a posto, Rizzoli. Premio Minerva.
  • 2013 - Con i tuoi occhi, Newton Compton
  • 2013 - Sogni di sangue, Newton Compton
  • 2012 - Il Cantico dei suicidi, Newton Compton
  • 2012 - La colpa, Newton Compton. Finalista al Premio Strega[5]
  • 2011 - Il Divoratore, Newton Compton
  • 2010 - J.A.S.T. Just Another Spy Tale (scritto insieme a Simone Sarasso e Daniele Rudoni), Marsilio

Racconti in antologia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2020 Elisa sta nel mezzo, in I DIMEZZATI, edito da CTRL.
  • 2019 Schierarsi, in "Cronache dalla Polvere", Mosaic Novel a cura di Jadel Andreetto, Bompiani
  • 2018 “Fragile", in "La fuga", edito da Il Castoro.
  • 2015 "Una vita normale", in "Il cuore nero delle donne", Guanda
  • 2014 "Un diavolo per capello", in "Delitti di Capodanno", Newton Compton
  • 2013 "Gentile", in "Nessuna più", Elliot
  • 2013 "Un regalo per te", in "Giallo Natale", Newton Compton
  • 2008 La babysitter, in Veleno, Il Foglio Letterario
  • 2007 Flick e Flack, in Matrimoni, l'amore non è mai pari. Effequ

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2012 - Finalista al Premio Strega[5] con La colpa.
  • 2012 - Premio "Cesena e le sue pagine".
  • 2016 - Premio Lucia Prioreschi
  • 2016 - Premio Minerva

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Larvale ha debuttato nel 2004 a Santarcangelo di Romagna, prodotto dal Teatro della Clavicola, con regia della stessa Lorenza Ghinelli. La compagnia fiorentina Teatro a Manovella, con regia di Massimo Alì, lo ha portato in scena nel 2012.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Ha collaborato come editor, soggettista e sceneggiatrice al Il tredicesimo apostolo - Il prescelto.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Silvia Luperini, La favola nera di Lorenza Ghinelli, su video.repubblica.it, 19 febbraio 2011. URL consultato il 10 aprile 2020.
  2. ^ La colpa: presentato da Giuseppe Leonelli Sergio Santoro, su premiostrega.it. URL consultato il 10 aprile 2020.
  3. ^ Silvana Mazzocchi, "Anche gli alberi bruciano", un adolescente impara a decidere, su repubblica.it, 27 giugno 2017. URL consultato il 10 aprile 2020.
  4. ^ Gaia Matteini, Lorenza Ghinelli: «Le storie oscure mi appartengono», su corriereromagna.it, 17 novembre 2019. URL consultato il 10 aprile 2020.
  5. ^ a b Leonardo Jattarelli, Premio Strega, lo scatto di Trevi verso la vittoria. Piperno arranca, su ilmessaggero.it, 14 giugno 2012. URL consultato il 10 aprile 2020.
  6. ^ Cast tecnico, su fiction.mediaset.it. URL consultato il 10 aprile 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN290868533 · ISNI (EN0000 0003 9603 328X · SBN IT\ICCU\BVEV\139763 · LCCN (ENn2014005125 · BNF (FRcb16581286v (data) · BNE (ESXX5244995 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2014005125