Valeria Montaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Valeria Montaldi (Milano, 5 agosto 1949[1]) è una giornalista e scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Valeria Montaldi è nata a Milano, dove ha seguito gli studi classici e si è laureata in Storia della Critica d'Arte. Dopo una ventina d'anni di giornalismo dedicato a luoghi e personaggi dell'arte e del costume milanese, nel 2001 ha esordito nella narrativa. Le trame dei primi sei romanzi sono ambientate nel Medioevo e si snodano fra i castelli della Valle d'Aosta, i vicoli di Milano, i boschi del contado lombardo, le strade di Parigi e i canali di Venezia. Nel settimo e nell'ottavo romanzo, rispettivamente La Randagia e Il pane del diavolo, l'azione si svolge in due epoche diverse, la contemporanea e la remota. Due storie noir che si intrecciano in uno stesso enigma, un gioco di specchi fra personaggi del passato e del presente.

I romanzi di Valeria Montaldi sono pubblicati in Francia, Spagna, Portogallo, Germania, Grecia, Serbia, Ungheria, Brasile.

Valeria Montaldi vive e lavora a Milano.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

. Storia di Piazza San Babila, Edizioni L'Agrifoglio (1990)

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

. Il sogno di Tarek, in “L'estate degli scrittori” (La Repubblica 2005)

. Il mistero di Piazza Cordusio, (Gulliver 2006)

. Grigino il cavallino, in “Le favole del Settimo Piano” (RCS 2007)

. L'affresco, in “History and Mistery” (Piemme 2008)

. Il medaglione, in “Eros e Thanatos” (Supergiallo Mondadori 2010)

. Il ramo, in “365 Racconti Erotici per Un Anno” (Delos Books 2010)

. La bambina con la valigia (Avvenire 2011)

. Venezia. A spasso nel Trecento (Panorama Travel 2013)

. La rosa del pantano, in “Milano Mia” (Polaris 2015)

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Premio Ostia Mare di Roma, 2002

Premio Frignano, 2002

Premio Città di Cuneo, 2002

Finalista Premio Bancarella, 2003

Finalista Premio Bancarella, 2006

Premio Saturo d'Argento, 2009

Premio Rhegium Julii, 2009

Premio Città di Penne, 2011

Premio Lamerica, 2011

Prix Fulbert de Chartres, 2014

Premio Città di Como 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ordine dei Giornalisti - Elenco iscritti - Pubblicisti M-Z (PDF), su odg.it. URL consultato il 12 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66685522 · ISNI (EN0000 0000 1723 6408 · LCCN (ENn95057374 · BNF (FRcb14445254x (data)