Elisabetta Dami

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisabetta Dami

Elisabetta Dami (Milano, 1958) è una scrittrice italiana, autrice di libri per ragazzi, nota per essere la creatrice del personaggio Geronimo Stilton.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia dell'editore Piero Dami (fondatore nel 1972 della Dami editore), a tredici anni inizia a muovere i primi passi nel mondo della narrativa come correttrice di bozze per la casa editrice di famiglia. A diciannove anni realizza i suoi primi racconti.

Amante dell'avventura, a 20 anni ha preso il brevetto di pilota d'aereo e paracadutista, a 24 anni ha affrontato il giro del mondo viaggiando da sola e ha completato un famoso corso di sopravvivenza nel Maine, Stati Uniti, con la scuola di sopravvivenza Outward Bound[1]. Fra le altre avventure, ha partecipato ad un rally nel Sahara attraversando l'Africa in fuoristrada da nord a sud, ha disputato la 100 km del Sahara due volte la maratona di New York (nel 2002 e 2003). È anche stata adottata da due tribù di nativi americani, fra cui il Clan del Lupo dei Cherokee[2].

La nascita di Geronimo Stilton[modifica | modifica wikitesto]

Dall'esperienza di volontariato con bambini malati nasce l'idea di produrre racconti d'avventura con protagonista un topo, Geronimo Stilton, che diventerà un fenomeno editoriale del panorama italiano ed internazionale[3].

« In un ospedale ho avuto la certezza che non sarei mai diventata mamma, e proprio in ospedale ho iniziato a fare volontariato tra i bambini malati. Erano gli anni in cui il medico americano Patch Adams insegnava che i bambini hanno bisogno di ridere per guarire, e si travestiva da clown per rallegrarli. Io inventavo e raccontavo le storie buffe di un topo un po' goffo cui capitavano tante avventure, con colpi di scena e l'immancabile lieto fine.[2] »

In un'intervista rilasciata all'ANSA il 24 novembre 2010 dichiarò di aver abbinato il topo come personaggio principale - in quanto animale intelligente, molto simile all'uomo perché impara dalle proprie esperienze - al formaggio inglese stilton, prodotto ancora oggi con le tecniche del 1700[4]. Da allora le storie di Geronimo Stilton, tradotte in 48 lingue,[5] sono state vendute oltre 130 milioni di copie in tutto il mondo,[6] più di 32 milioni solo in Italia[5].

Le attività benefiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 ha fondato Elisabetta Dami Onlus, un'associazione non-profit nata per aiutare i bambini e per tutelare l'ambiente. Per questo motivo sostiene alcune organizzazioni e associazioni non-profit con donazioni e progetti creativi che i destinatari possono utilizzare per far conoscere e sensibilizzare sulle proprie attività e temi che trattano.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La biografia di Elisabetta Dami, su www.elisabettadamionlus.org. URL consultato il 3 febbraio 2017.
    «Faceva freddissimo, 25 gradi sotto lo zero. Tutti noi avevamo uno zaino pesantissimo, che io non ero nemmeno in grado di sollevare da terra… e alla fine abbiamo superato la prova in solitario, durante la quale ciascuno di noi doveva sopravvivere da solo lungo un fiume gelato, accendendo il fuoco con mezzi di fortuna. Nessuno di noi riuscì ad accendere il fuoco e io rischiai perfino di cadere nell'acqua gelida del fiume, nel tentativo di riempire la borraccia!».
  2. ^ a b La biografia di Elisabetta Dami, su www.elisabettadamionlus.org. URL consultato il 3 febbraio 2017.
  3. ^ ELISABETTA DAMI - la Repubblica.it, in Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 2 febbraio 2017.
  4. ^ L'autrice Elisabetta Dami: Geronimo parla al cuore dei ragazzi, su ANSA, 24 novembre 2010. URL consultato il 31 dicembre 2017.
  5. ^ a b Severino Colombo, Geronimo Stilton addestra draghi. E le prossime storie le scrivete voi, su Corriere.it, 5 aprile 2017.
  6. ^ di Alessia Rastelli, «Il mio topo non teme le emozioni Il suo segreto è la resilienza», in Corriere della Sera. URL consultato il 13 settembre 2017.
  7. ^ (EN) Elisabetta Dami Onlus - Chi è e di cosa si occupa, su elisabettadamionlus.org. URL consultato il 2 febbraio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN74584063 · ISNI (EN0000 0001 2028 6323 · LCCN (ENno2008068999 · GND (DE1015898467 · BNF (FRcb12732433t (data)