Correttore di bozze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il correttore di bozze è lo specialista o la persona qualificata che professionalmente effettua la lettura delle bozze di un testo destinato alla stampa, in modo da trovare e correggere eventuali errori tipografici. Normalmente le bozze sono corrette dall'autore insieme con il curatore editoriale[1].

La correzione di bozze in editoria[modifica | modifica wikitesto]

In editoria, una bozza è la prova di stampa di un testo originale. Viene stampata su un solo lato della pagina, con larghi margini per le eventuali correzioni dei refusi e di altri errori di composizione.
Il correttore di bozze confronta il testo originale con la prova di stampa ed evidenzia gli errori presenti in quest'ultima mediante segni convenzionali aggiunti a margine[2]. Gli errori oggetto della correzione non riguardano solo i refusi di scrittura, ma comprendono anche l'aspetto tipografico propriamente detto, vale a dire: righe rientranti, corsivi, maiuscoletti, uso del neretto e ogni altra indicazione atta a dare un aspetto editoriale al testo.
Dopo il vaglio dell'autore, la bozza è poi restituita alla tipografia, che corregge gli errori segnalati.

Il correttore di bozze in biologia[modifica | modifica wikitesto]

Per analogia, in ambito biologico si indica come "correzione di bozze" (proofreading) la capacità di autocorrezione dimostrata da alcuni processi biologici, come la duplicazione del DNA[3] o la sintesi proteica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A differenza del correttore di bozze, le mansioni del curatore editoriale riguardano non tanto la ricerca di errori tipografici ma soprattutto la correzione di errori di grammatica nonché eventuali interventi sullo stile del testo.
  2. ^ Giuliano Vigini, Glossario di biblioteconomia e scienza dell'informazione, Milano 1985, p. 41.
  3. ^ G. J. Tortora, B. R. Funke, C. L. Case, Elementi di microbiologia, Pearson, 2008, p. 203, ISBN 978-88-7192-433-5.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Editoria
  • Alessia Vinci, Lavorare sul testo: correzione di bozze, Roma, Agenzia Il Segnalibro, 2009, p. 80, ISBN 978-88-89932-14-8.
  • Ferdinando Scala, Piccolo manuale del correttore di bozze, Milano, Modern Publishing House - LittleItaly, 2011, p. 184, ISBN 978-88-493-0606-4.
Biologia
  • Francesco Amaldi, Piero Benedetti, Graziano Pesole, Paolo Plevani, Biologia Molecolare, 1ª ed., Ambrosiana, 2011, pp. 153-155, ISBN 978-88-08-18138-1.
  • Helena Curtis, N. Sue Barnes, Basi chimiche dell'ereditarietà, in Invito alla biologia, Edizione italiana a cura di Laura Gandola e Roberto Odone, 5ª ed., Bologna, Zanichelli, 2003, pp. 195-196, ISBN 88-08-25544-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]