Crudelia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il personaggio omonimo, vedi Crudelia De Mon.
Crudelia
CruellaMovie.png
Crudelia De Mon (Emma Stone) in una scena del film
Titolo originaleCruella
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2021
Durata129 minuti
Rapporto1,85:1
Generecommedia, drammatico, giallo
RegiaCraig Gillespie
SoggettoLa carica dei 101 di Dodie Smith e
La carica dei cento e uno del 1961
SceneggiaturaAline Brosh McKenna, Kelly Marcel, Steve Zissis
ProduttoreKristin Burr, Andrew Gunn, Marc Platt
Produttore esecutivoAline Brosh McKenna, Emma Stone, Glenn Close, Jessica Virtue, Michelle Wright
Casa di produzioneWalt Disney Pictures, Gunn Films, Marc Platt Productions
Distribuzione in italianoWalt Disney Studios Motion Pictures, Disney+
FotografiaNicolas Karakatsanis
MontaggioTatiana S. Riegel
MusicheNicholas Britell
ScenografiaFiona Crombie
CostumiJenny Beavan
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Crudelia (Cruella) è un film del 2021 diretto da Craig Gillespie.[1][2]

La pellicola, con protagonista Emma Stone,[3] è basata sul romanzo della scrittrice inglese Dodie Smith del 1956 La carica dei 101 e sul film animato della Disney del 1961 La carica dei cento e uno.[3]

Inoltre è un reboot e prequel della serie cinematografica de La carica dei cento e uno.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Inghilterra, anni '60. Estella Miller è una bambina molto creativa con uno spiccato talento per la moda, ma anche una vena crudele che si manifesta fin dalla tenera età. Questo tratto e i suoi particolari capelli metà bianchi, metà neri portano sua madre, Catherine, a soprannominarla "Cruella". A causa della natura ribelle di Estella, Catherine ritira la figlia dalla scuola privata che frequenta e progetta di trasferirsi a Londra. Sulla strada, si reca alla tenuta della ricca famiglia von Hellman per chiedere assistenza finanziaria. La padrona di casa si rifiuta e scatena i suoi dalmata contro Estella, che si era intrufolata nel giardino della villa e riesce a sfuggirne, e contro Catherine, che per sfuggire ai cani inferociti, invece precipita da un dirupo nel mare, perdendo la vita. Rimasta orfana, Estella raggiunge Londra e fa amicizia con due ragazzini di strada, Jasper e Horace, che la adottano come loro sorella. Per passare inosservata, inizia a tingersi i capelli di rosso.

Dieci anni dopo, Estella vive di furti insieme ai suoi fratelli adottivi, e intanto affina il proprio talento grazie agli elaborati travestimenti che concepisce. Jasper e Horace riescono, come regalo di compleanno, a procurarle un vero lavoro, da donna delle pulizie presso i grandi magazzini Liberty. Estella, dopo aver cercato invano di segnalare le proprie idee di moda all'altezzoso manager, una sera, delusa, si ubriaca e vandalizza una delle vetrine. Il giorno dopo una rinomata designer di alta moda, nota come "la Baronessa", in visita ai grandi magazzini, rimane positivamente colpita dalla creazione di Estella e decide di assumerla presso il proprio atelier. Estella, grazie al suo talento, si guadagna la fiducia della Baronessa. Un giorno, però, nota indosso alla Baronessa una collana che un tempo apparteneva a Catherine, sua madre. Ella le racconta che una volta una sua dipendente provò a rubargliela. Estella capisce dunque che la Baronessa è la misteriosa donna da cui si recò sua madre e chiede a Jasper e Horace di aiutarla a recuperare la collana.

Estella si crea un alter ego, Cruella, torna al proprio colore di capelli naturale e si presenta a una festa organizzata dalla Baronessa per rubare la collana. Questa, con un fischietto, aizza i propri dalmata; Estella si rende allora conto di non essere la responsabile della morte di Catherine, come aveva sempre creduto, ma che la morte di sua madre fu un deliberato omicidio. In cerca di vendetta, "Cruella" si presenta alle serate di gala e alle sfilate organizzate dalla Baronessa, umiliandola grazie alle proprie creazioni originali e fantasiose; queste apparizioni le consentono anche di farsi pubblicità grazie all'amica d'infanzia Anita, ora giornalista per una rubrica di gossip. Il comportamento altezzoso e arrogante di Cruella fa però infastidire Jasper e Horace, ma anche la Baronessa, che licenzia il proprio avvocato Roger per non essere riuscito a identificare Cruella. Cruella, infine, rapisce i dalmata della Baronessa poiché uno di loro ha accidentalmente ingoiato la collana di sua madre.

Estella decide di infierire sulla Baronessa sabotandone uno spettacolo a Regent's Park. Dopo aver dedotto che Estella e Cruella sono la stessa persona, la Baronessa cerca di uccidere la ragazza intrappolandola nell'appartamento che divide con Jasper e Horace, dando questo alle fiamme; i due ladruncoli, invece, finiscono in galera. Estella viene però salvata dal valletto della Baronessa, John, il quale le rivela la verità: la collana è una chiave per uno scrigno contenente i documenti di nascita di Estella. Ella scopre così di essere figlia biologica della Baronessa von Hellmann: costei, una narcisista e quindi incapace di amare, ordinò a John di uccidere la piccola Estella. Il valletto invece diede la bambina a Catherine, una delle domestiche, che la allevò in segreto. Nel tentativo di completare la sua vendetta contro la Baronessa, dichiara a se stessa che, nonostante la promessa fatta alla madre di rimanere buona, Estella non esisterà più: il suo nome, d'ora in poi, sarà ufficialmente Cruella.

Cruella fa dunque evadere di prigione Jasper e Horace. La combriccola si intrufola al gala di beneficenza della Baronessa, dove Cruella (vestita da Estella) rivela alla Baronessa di esserne la figlia biologica. La Baronessa finge di accettare Cruella ed esprime rimorso per le sue azioni, chiedendo di abbracciarla prima di spingerla oltre un dirupo, ignara che i suoi ospiti siano stati condotti fuori e abbiano assistito all'evento: la Baronessa viene incriminata sul posto per omicidio e la sua reputazione è irrimediabilmente rovinata, avendo visto tutti che è stata capace di uccidere a sangue freddo la sua stessa figlia. Cruella sopravvive alla caduta usando un paracadute integrato nei vestiti e abbandona definitivamente il travestimento da Estella, assistendo così all'arresto della madre e dimostrandole beffarda che ha miseramente fallito nel suo intento omicida. Dopo aver adottato il cognome de Vil, prende possesso di Hellmann Hall grazie al testamento redatto da Estella poco prima di "morire". In una scena a metà dei titoli di coda, Cruella regala due cuccioli dalmata (figli di uno dei dalmata della Baronessa) di nome Pongo e Perdita, rispettivamente a Roger e Anita. Adesso musicista, Roger, ispirato, inizia a comporre la canzone "Cruella de Vil".

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Estella Miller/von Hellman / Cruella De Vil, interpretata da Emma Stone e da Tipper Seifert-Cleveland (da giovane): un'ambiziosa orfana e talentuosa stilista, in cerca di affermazione nel mondo della moda e poi di vendetta contro la propria madre, la Baronessa von Hellman.[4][5][6] Ha un cane, un trovatello di nome Buddy.
  • Baronessa von Hellman, interpretata da Emma Thompson: una donna narcisista, spietata e tirannica direttrice di una prestigiosa casa di alta moda e capo di Estella, nonché sua rivale e madre biologica.[7] Possiede tre cani dalmata a cui è molto affezionata, e che ha addestrato finemente.
  • Jasper Badun, interpretato da Joel Fry e da Ziggy Gardner (da giovane): un orfano di strada, che conosce Estella da bambino e ne diventa amico, fratello di Horace, con cui vive in un loft abbandonato.[8]
  • Horace Badun, interpretato da Paul Walter Hauser e da Joseph MacDonald (da giovane): un orfano di strada, che conosce Estella da bambino e ne diventa amico, fratello di Jasper.[8] Ha un cane, un Chihuahua guercio di nome Winkler.
  • Catherine Miller, interpretata da Emily Beecham: madre adottiva di Estella, una lavandaia impoverita, già domestica a Hellman Hall. Divenne la tutrice di Estella dopo che la Baronessa abbandonò sua figlia.[9]
  • Anita Darling, interpretata da Kirby Howell-Baptiste e da Florisa Kamara (da giovane): amica d'infanzia di Estella, da adulta lavora come giornalista per una rubrica di gossip.[10][11] Riceverà in dono la dalmata Perdita, figlia di Genghis, una dei dalmata della Baronessa von Hellman.
  • John, interpretato da Mark Strong: il valletto della Baronessa von Hellman. Salverà la vita a Crudelia nell'incendio appiccato dalla Baronessa, e successivamente diventerà il valletto di Crudelia.
  • Artie, interpretato da John McCrea: un sarto e uno stilista, proprietario di un negozio di moda vintage, membro dell'entourage di Crudelia. Secondo l'attore stesso, il personaggio è il primo in un film Disney in live-action ad essere omosessuale.[12]
  • Roger Dearly, interpretato da Kayvan Novak: un avvocato che lavora per la Baronessa. Nel tempo libero si diletta come pianista nei pub e assumerà questo impiego a tempo pieno dopo essere stato licenziato. Riceverà in dono il dalmata Pongo, figlio di Genghis, una dei dalmata della Baronessa von Hellman.
  • Gerald, interpretato da Jamie Demetriou: il manager dei grandi magazzini Liberty di Londra.
  • Jeffrey, interpretato da Andrew Leung: l'assistente e segretario personale della Baronessa.
  • Barone von Hellman, interpretato da Tom Turner: personaggio minore, era il placido marito della Baronessa. Morì di crepacuore dopo aver ricevuto la notizia che la figlia della coppia, alla cui nascita non aveva nemmeno potuto assistere perché in viaggio di lavoro, era nata morta.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Pre-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Un film live action su Crudelia De Mon venne annunciato già nel 2011.[13] Nel novembre 2016, è stato comunicato che la Disney aveva assunto Alex Timbers per dirigere il film, e che sarebbe stato prodotto anche da Marc Platt.[14] Tuttavia, nel dicembre 2018, è stato reso noto che Timbers aveva lasciato il film a causa di conflitti sulla programmazione e che sarebbe stato sostituito dal regista Craig Gillespie.[15]

Tra i produttori esecutivi figura anche Glenn Close, che già aveva interpretato il ruolo di Crudelia De Mon nei remake live-action La carica dei 101 - Questa volta la magia è vera (1996) e La carica dei 102 - Un nuovo colpo di coda (2000).[16]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 gennaio 2016, Emma Stone è stata scelta per il ruolo principale di Crudelia De Mon, qui chiamata col nome in originale Cruella de Vil.[5] Nel maggio 2019, Emma Thompson si è unita al cast nei panni della Baronessa, l'antagonista di Cruella. Anche Nicole Kidman, Charlize Theron, Julianne Moore e Demi Moore sono state prese in considerazione per il ruolo, così come Dev Patel per il ruolo di Roger Dearly.[17] Nello stesso mese vennero scelti Tony McNamara e Dana Fox per scrivere la sceneggiatura.[18] Joel Fry e Paul Walter Hauser si sono uniti al cast nei mesi successivi, rispettivamente nei ruoli di Jasper e Horace.[19][20] Nel settembre 2019 è stata annunciata la partecipazione al film di Mark Strong, Emily Beecham e Kirby Howell-Baptiste.[21][22]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2019, durante il D23, è stato reso noto che le riprese principali di Crudelia erano già iniziate. La prima immagine ufficiale del film con Stone nei panni di Cruella de Vil con tre dalmata adulti al guinzaglio, Hauser nei panni di Horace e Fry in quelli di Jasper è stata mostrata durante l'evento.[23] Le riprese si sono concluse a novembre 2019.[24] Si sono svolte nel Regno Unito, a Londra e negli Shepperton Studios.[25]

Il film ha avuto un budget fra i 100 e i 200 milioni di dollari.[26][27][28]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 marzo 2021 è stato annunciato che Nicholas Britell era stato assunto per comporre le musiche del film.[29] La colonna sonora è stata pubblicata il 21 maggio 2021 dalla Walt Disney Records.[30]

Un'altra colonna sonora per il film è stata distribuita lo stesso giorno. Entrambi gli album includono Call Me Cruella, una canzone originale eseguita da Florence and the Machine, che apparirà nei titoli di coda del film. L'album contiene anche canzoni come Feeling Good di Nina Simone, Who's Sorry Now di Connie Francis, Bloody Well Right dei Supertramp, Stone Cold Crazy dei Queen, One Way or Another dei Blondie, Sympathy for the Devil dei Rolling Stones, Smile di Judy Garland, Five to One dei The Doors, Livin' Thing degli Electric Light Orchestra e Should I Stay or Should I Go dei The Clash.[31][32]

Il gruppo italiano Måneskin ha partecipato alla colonna sonora italiana del film realizzando una cover del brano I Wanna Be Your Dog dei The Stooges, che nella versione originale è stata invece interpretata dall'attore John McCrea.[33]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il teaser trailer è stato diffuso online il 17 febbraio 2021,[34] mentre il trailer completo è stato pubblicato il 7 aprile seguente.[35]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 26 maggio 2021,[36] mentre il 28 maggio seguente ha debuttato sulla piattaforma di streaming Disney+ con accesso VIP.[37] Negli Stati Uniti è uscito in contemporanea al cinema e su Disney+ il 28 maggio 2021.[38]

La première mondiale di Crudelia si è tenuta a Los Angeles il 18 maggio 2021.[39][40] L'uscita del film, inizialmente prevista per il 23 dicembre 2020,[41][42] è stata in seguito ritardata a causa delle riprese e della pandemia di COVID-19.[43]

Alcune date di uscita internazionali del film sono state:

Divieti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti, la Motion Picture Association of America ha valutato il film come PG-13 (Parents Strongly Cautioned), ciò significa che la visione è stata vietata ai minori di 13 anni non accompagnati dai genitori,[47] a causa della presenza di scene violente e per alcune tematiche trattate.[48]

I restanti divieti internazionali sono stati:[49]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio italiano fu eseguito dalla Pumais Due e diretto da Fiamma Izzo, anche autrice dei dialoghi. I testi italiani delle canzoni sono di Rossa Caputo e la direzione musicale è a cura di Ludovico Versino.[50]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Al 30 giugno 2021 la pellicola ha ottenuto un incasso pari a 73413706 $ in Nord America e 112500000 $ nel resto del mondo, per un incasso mondiale di 185913706 $.[51] In Italia ha incassato 2,2 milioni di euro.

In Italia durante la prima giornata di proiezione Crudelia ha incassato 61167 , posizionandosi al primo posto del botteghino;[52] mentre negli Stati Uniti circa 7700000 $, piazzandosi al secondo posto dietro a A Quiet Place II.[53][54]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata accolta abbastanza positivamente dalla critica.[55] Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ottiene il 74% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 6,7 su 10 basato su 324 critiche,[56] mentre su Metacritic ha un punteggio di 59 su 100 basato su 56 recensioni.[57]

Scott Menzel di We Live Entertainment scrive: "Crudelia potrebbe essere la più grande sorpresa dell'estate. Audace, oscuro e meravigliosamente anti-Disney. Emma Stone è la perfezione nei panni di Crudelia. Acconciatura e trucco, scenografia e costumi sono scommesse sicure per le nomination agli Oscar".[55][58] Joel Meares, Editor-in-chief di Rotten Tomatoes dice: "Generalmente ho zero interesse per i remake live-action o per le storie sulle origini dei cattivi ma... ho visto Crudelia ed è così fantastico".[59][55]

Ann Hornaday, penna del The Washington Post, ha descritto il film come "noioso, trasgressivo e confuso", lodando le esibizioni di Stone, Thompson, Fry e Hauser, così come i costumi, criticando però la sceneggiatura e la lunghezza.[60] Sul sito italiano CineFacts.it si legge invece: "La regia di Craig Gillespie è funzionale nell'esaltare i momenti in cui le due protagoniste sfoggiano con stile i propri abiti, così come la colonna sonora martellante - in 134 minuti di durata ce ne saranno al massimo una decina senza musica - rende l’atmosfera elettrizzante e figlia del glamour della Londra degli anni ‘70. Oltre a questo, però, ho trovato ben poco. La storia dovrebbe narrare la nascita di un personaggio cattivo, avido, di una villainess cinematografica divenuta iconica, ma la sensazione - una volta terminato il film - è quella di aver assistito al concepimento di una, a tratti antipatica, stilista di moda."[61]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 aprile 2021, la Disney Publishing Worldwide ha pubblicato un romanzo prequel ambientato nel 1967, scritto da Maureen Johnson, intitolato Cruella: Hello, Cruel Heart, che narra l'incontro tra la sedicenne Estella e Magda e Richard Moresby-Plum.[74] Il 13 aprile 2021 è uscito Cruella's Sketchbook.[75]

Un adattamento manga del film intitolato Cruella: Black, White and Red, scritto da Hachi Ishie, verrà distribuito negli Stati Uniti da Viz Media il 3 agosto 2021.[76][77]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 2021 sia Emma Stone che Emma Thompson hanno dichiarato che vorrebbero fare un secondo film di Crudelia nello stile de Il padrino - Parte II, che funga sia da sequel che da prequel.[78]

Il 4 giugno 2021 la Disney ha annunciato che un sequel è ufficialmente nelle prime fasi di sviluppo, con Gillespie e McNamara che dovrebbero tornare rispettivamente come regista e sceneggiatore.[79]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cruella, su Writers Guild of America West, 25 gennaio 2021. URL consultato il 9 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2021).
  2. ^ Mario Manca, «Crudelia»: il primo trailer con Emma Stone in versione Crudelia De Mon, su vanityfair.it, 17 febbraio 2021. URL consultato il 17 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2021).
  3. ^ a b Crudelia: la data di uscita, il cast e le curiosità sul film Disney in arrivo al cinema e in streaming!, su badtaste.it, 24 maggio 2021. URL consultato il 25 maggio 2021 (archiviato il 24 maggio 2021).
  4. ^ (EN) Mike Fleming Jr, Disney Sets 'Pete's Dragon' Helmer David Lowery For New Live-Action Peter Pan Film, su Deadline Hollywood, 13 aprile 2016. URL consultato il 13 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2019).
  5. ^ a b (EN) Borys Kit, Emma Stone in Talks to Play Cruella de Vil for Disney (Exclusive), The Hollywood Reporter, 6 gennaio 2016. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2021).
  6. ^ (EN) Robert Peterpaul, Disney Reveals Cruella's Origin In New Video, su Screen Rant, 3 maggio 2021. URL consultato il 20 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2021).
  7. ^ (EN) Allie Gemmill, 'Cruella' Trailer: Emma Stone Goes From to Ne'er-Do-Well in Live-Action Disney Prequel, su Collider, 17 febbraio 2021. URL consultato il 17 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2021).
  8. ^ a b (EN) Jamie Jirak, Cruella’s Cast Reveals How Much Inspiration They Pulled From 101 Dalmatians, su ComicBook.com, 23 maggio 2021. URL consultato il 23 maggio 2021 (archiviato il 23 maggio 2021).
  9. ^ (EN) When is ‘Cruella’ released and where can the full movie be seen online?, su pledgetimes.com, 14 maggio 2021. URL consultato il 25 maggio 2021 (archiviato il 25 maggio 2021).
  10. ^ (EN) Emma Stone's Cruella shows off her new look in these exclusive images, su Games Radar, 31 marzo 2021. URL consultato il 13 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 22 aprile 2021).
  11. ^ (EN) James Medd, Where was 'Cruella' filmed? All the locations from the new film, su CN Traveller. URL consultato il 13 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2021).
  12. ^ Cruella Star Confirms LGBTQ Character In Emma Stone’s Disney+ Movie, su CINEMABLEND, 22 maggio 2021. URL consultato il 28 maggio 2021 (archiviato il 25 maggio 2021).
  13. ^ (EN) Kit Borys, Disney Preps Live-Action Cruella de Vil Film (Exclusive), The Hollywood Reporter, 17 novembre 2011. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2013).
  14. ^ (EN) Kit Borys, Disney's Live-Action 'Cruella' Finds Director, The Hollywood Reporter, 14 dicembre 2016. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2016).
  15. ^ (EN) Jr Mike Fleming, Craig Gillespie In Talks To Direct Emma Stone In 'Cruella', Deadline, 4 dicembre 2018. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2019).
  16. ^ Crudelia De Mon, da Glenn Close a Emma Stone il fascino della perfidia, su la Repubblica, 19 gennaio 2021. URL consultato il 20 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2021).
  17. ^ (EN) Shuler Skyler, Disney Interested In Dev Patel For An Iconic Role In 'Cruella', Hollywood Reporter, 29 aprile 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2021).
  18. ^ (EN) Emma Thompson in Talks to Join Emma Stone in Disney's 'Cruella' (EXCLUSIVE), su Variety, 14 maggio 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2019).
  19. ^ (EN) 'Richard Jewell' Star Paul Walter Hauser Joins Disney's Live-Action 'Cruella', su Variety, 29 luglio 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 30 luglio 2019).
  20. ^ (EN) Disney’s ‘Cruella’ Casts Joel Fry as Jasper (EXCLUSIVE), su variety.com, 7 agosto 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2019).
  21. ^ (EN) Toby Earle, Ooooh Mark Strong says he starts work with Emma Thompson & Emma Stone on #Cruella this Friday (via @BBC6Music), su Twitter, 11 settembre 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2019).
  22. ^ (EN) ‘Cruella’: Cannes Best Actress Winner Emily Beecham Joins Disney Live-Action Prequel With Emma Stone, su deadline.com, 20 settembre 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2019).
  23. ^ (EN) Justin Kroll, 'Cruella' Adds 'Killing Eve's' Kirby Howell-Baptiste Opposite Emma Stone (EXCLUSIVE), su Variety, 24 settembre 2019. URL consultato il 24 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2019).
  24. ^ (EN) Nadia Stacey, That's it folks. What an experience. I think it's going to take a while to come down. Thank you to my amazing team for working so so hard and for always having such fun. My crowd team, oh my goodness, Julia Vernon is a total genius and I was so spoilt with the talent in the room. Wait till you see the looks! It's been the biggest challenge. So fast paced and totally mad at times but I'm so proud of what we've done. Now to rest! #makeup #design #hair #designer #cruella #cruelladevil #emmastone #disney #teamworkmakesthedreamwork Thank you to the super talented @soleiljacksonillustration for my bags!, su Instagram. URL consultato il 26 novembre 2019.
  25. ^ (EN) Post de Nadia Stacey sur Instagram, su Instagram.com, novembre 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021.
  26. ^ (EN) Scott Mendelson, Box Office: 'Cruella' Nabs Non-Fabulous $7.7 Million Friday, su Forbes, 29 maggio 2021. URL consultato il 29 maggio 2021 (archiviato l'8 giugno 2021).
  27. ^ (EN) Lindsey Bahr, In a Punk 'Cruella,' Dogs Play Second Fiddle to the Designs, su NBC News, 28 maggio 2021. URL consultato il 30 maggio 2021 (archiviato l'8 giugno 2021).
  28. ^ (EN) Chris Agar, How Much Did Cruella Cost To Make?, su Screen Rant, 28 maggio 2021. URL consultato il 30 maggio 2021 (archiviato il 30 maggio 2021).
  29. ^ (EN) Nicholas Britell Scoring Craig Gillespie's 'Cruella', su Film Music Report, 31 marzo 2021. URL consultato il 2 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2021).
  30. ^ (EN) Disney’s ‘Cruella’ to Feature Original Song ‘Call me Cruella’ by Florence + The Machine, su Film Music Reporter, 10 maggio 2021. URL consultato il 10 maggio 2021 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2021).
  31. ^ (EN) New ‘Cruella’ Trailer Offers Sneak Peek at Original Song From Florence + the Machine, su Collider, 10 maggio 2021. URL consultato il 10 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2021).
  32. ^ (EN) This soundtrack is going to be quite fabulous, darling. The soundtrack to #Cruella is coming Friday, May 21., su Twitter, 10 maggio 2021. URL consultato il 10 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2021).
  33. ^ Alberto Graziola, Damiano dei Maneskin, Crudelia, I wanna be your dog, su Soundsblog, 27 maggio 2021. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato il 1º giugno 2021).
  34. ^ Filmato audio Disney, Crudelia - Teaser Trailer, su YouTube. URL consultato il 17 febbraio 2021.
  35. ^ Davide Di Francesco, Crudelia: il nuovo trailer italiano del film Disney live action con Emma Stone ed Emma Thompson, su ciakmagazine.it, 7 aprile 2021. URL consultato il 13 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2021).
  36. ^ Da Crudelia a Black Widow, i film Disney che, prossimamente, vedremo al cinema. FOTO, su Sky TG24, 14 maggio 2021. URL consultato il 14 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2021).
  37. ^ Covid, Disney modifica le sue uscite: "Black Widow" e "Crudelia" in contemporanea al cinema e in streaming, su tgcom24.mediaset.it, 24 marzo 2021. URL consultato il 24 marzo 2021 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2021).
  38. ^ (EN) Amy Adams ‘Woman In The Window’ Will Now Open In Early Summer, ‘Cruella’ Moves To 2021, su deadline.com, 20 agosto 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2019).
  39. ^ Luca Scarselli, EMMA STONE, BELLISSIMA SUL RED CARPET DI CRUDELIA: LE FOTO DELLA PREMIERE, su Movieplayer, 19 maggio 2021. URL consultato il 24 maggio 2021 (archiviato il 20 maggio 2021).
  40. ^ Alberto, Emma Stone cammina per il primo tappeto rosso da quando ha partorito alla premiere di “Crudelia” a Los Angeles – Foto, su oggi-notizie.it, 19 maggio 2021. URL consultato il 24 maggio 2021 (archiviato l'8 giugno 2021).
  41. ^ (EN) Disney Gives Live-Action Cruella Movie 2020 Release Date, su comicbook.com, Comicbook.com, 7 maggio 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2019).
  42. ^ (EN) Cruella: Release date, cast, plot and everything you need to know, su digitalspy.com, Digital Spy, 16 maggio 2019. URL consultato il 18 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2019).
  43. ^ Angela Bosetto, «La carica dei 101», Crudelia e l’insana passione per le pellicce, su larena.it, 26 gennaio 2021. URL consultato il 24 maggio 2021 (archiviato il 24 maggio 2021).
  44. ^ (RO) Cruella Film | Disney, su disney.ro. URL consultato il 27 maggio 2021 (archiviato il 27 maggio 2021).
  45. ^ (EN) Disney’s ‘Cruella’ Nabs Early-June China Release Date, su deadline.com. URL consultato l'8 giugno 2021 (archiviato il 7 giugno 2021).
  46. ^ (HU) Szörnyella, su mafab.hu. URL consultato il 27 maggio 2021 (archiviato il 28 febbraio 2021).
  47. ^ (EN) Dirk Libbey, Why Disney's Cruella With Emma Stone Will Be PG-13, su CinemaBlend, 17 marzo 2021. URL consultato il 17 marzo 2021 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2021).
  48. ^ Laura Della Corte, Crudelia sarà vietato ai minori di tredici anni negli Stati Uniti, su leganerd.com, 20 marzo. URL consultato il 26 maggio 2021 (archiviato il 26 maggio 2021).
  49. ^ (EN) Cruella - Parents Guide, su IMDb. URL consultato l'8 giugno 2021 (archiviato il 27 maggio 2021).
  50. ^ Crudelia, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. Modifica su Wikidata
  51. ^ (EN) Cruella, su Box Office Mojo. URL consultato il 2 luglio 2021 (archiviato il 31 maggio 2021).
  52. ^ Andrea Francesco Berni, Crudelia debutta al primo posto mercoledì | Box-Office Italia, su badtaste.it. URL consultato il 27 maggio 2021 (archiviato il 27 maggio 2021).
  53. ^ (EN) Cruella (2021), su the-numbers.com. URL consultato il 30 maggio 2021 (archiviato il 28 maggio 2021).
  54. ^ Andrea Francesco Berni, A Quiet Place 2, incasso da record venerdì negli Stati Uniti! | Box-Office, su badtaste.it, 29 maggio 2021. URL consultato il 30 maggio 2021 (archiviato il 29 maggio 2021).
  55. ^ a b c Laura Silvestri, CRUDELIA, LE PRIME REAZIONI DELLA CRITICA SUL FILM DISNEY CON EMMA STONE, su Movieplayer, 14 maggio 2021. URL consultato il 14 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2021).
  56. ^ (EN) CRUELLA, su Rotten Tomatoes. URL consultato il 6 giugno (archiviato il 25 maggio 2021).
  57. ^ (EN) Cruella, su Metacritic. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato il 26 maggio 2021).
  58. ^ (EN) Scott Menzel, Cruella could be the biggest surprise of the summer. Bold, dark, & wonderfully anti-Disney. Emma Stone is perfection as Cruella. Hair & Makeup, Production Design & Costume Design are sure bets for Oscars noms. Paul Walter Hauser is terrific and Winks the dog is adorable. #Cruella, su Twitter, 13 maggio 2021. URL consultato il 14 maggio 2021.
  59. ^ (EN) Joe Meares, I generally have 0 interest in live-action remakes and/or villain origin stories but... have seen #Cruella and it's SO FRIGGIN GOOD. Slaps so hard my face is still beet-red a day later.
    If Devil Wears Prada meets The Witches meets Death Becomes Her sounds like your jam, see it.
    , su Twitter, 13 maggio 2021. URL consultato il 14 maggio.
  60. ^ (EN) Ann Hornaday, Disney’s ‘Cruella’ manages to be tedious, transgressive, chaotic and inert, all at the same time, su The Washington Post, 26 maggio 2021. URL consultato il 30 maggio 2021 (archiviato il 2 giugno 2021).
  61. ^ Crudelia - Recensione: uno stilosissimo involucro vuoto, su cinefacts.it. URL consultato l'11 agosto 2021 (archiviato l'11 agosto 2021).
  62. ^ Patrick Hipes, Oscar Nominations: 'The Power Of The Dog', 'Dune' Top List; 'Drive My Car' Among Big Surprises, in Deadline.com, 8 febbraio 2022. URL consultato l'8 febbraio 2022 (archiviato l'8 febbraio 2022).
  63. ^ (EN) Here's the list of 2022 Golden Globe nominations: live updates, su Los Angeles Times, 13 dicembre 2021. URL consultato il 13 dicembre 2021 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2021).
  64. ^ Patrick Hipes, Golden Globes: The Power Of The Dog, West Side Story, Succession Lead Way – Complete Winners List, su Deadline Hollywood, 9 gennaio 2022. URL consultato il 10 gennaio 2022 (archiviato il 10 gennaio 2022).
  65. ^ Tom Grater, BAFTA Film Awards: 'Dune' & 'The Power Of The Dog' Lead Nominations, su Deadline, 3 febbraio 2022. URL consultato il 3 febbraio 2022 (archiviato il 3 febbraio 2022).
  66. ^ (EN) The 2021 St. Louis Film Critics Association (StLFCA) Nominations, su Next Best Picture, 12 dicembre 2021. URL consultato il 26 dicembre 2021 (archiviato il 1º aprile 2022).
  67. ^ (EN) The 2021 St. Louis Film Critics Association (StLFCA) Winners, su Next Best Picture, 12 dicembre 2021. URL consultato il 26 dicembre 2021 (archiviato il 1º aprile 2022).
  68. ^ Jazz Tangcay, Critics Choice Awards: 'Belfast' and 'West Side Story' Dominate Nominations, su Variety, 13 dicembre 2021. URL consultato il 13 dicembre 2021 (archiviato il 13 dicembre 2021).
  69. ^ Erik Anderson, 'Belfast' leads San Diego Film Critics nominations, Caitríona Balfe nodded in Best Actress, su awardswatch.com, AwardsWatch, 7 gennaio 2022. URL consultato il 7 gennaio 2022 (archiviato il 7 gennaio 2022).
  70. ^ Brian Tallerico, West Side Story Leads the 2021 Chicago Critics Nominees, in Roger Ebert, 13 dicembre 2021. URL consultato il 13 dicembre 2021 (archiviato il 13 dicembre 2021).
  71. ^ Richard Gray, OFCS: Online Film Critics Society announces 25th Annual Film Awards, su Thereelbits.com, 25 gennaio 2022. URL consultato il 25 gennaio 2022 (archiviato il 26 gennaio 2022).
  72. ^ Lauren Huff e Oliver Gettell, 2021 People's Choice Awards: See the full list of winners, su Entertainment Weekly, 7 dicembre 2021. URL consultato l'11 dicembre 2021 (archiviato l'8 dicembre 2021).
  73. ^ Erik Pedersen, Kids' Choice Awards Nominations Set; Miranda Cosgrove & Rob Gronkowski To Host Show, in Deadline Hollywood, 9 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022 (archiviato il 9 marzo 2022).
  74. ^ (EN) ‘Cruella’ Prequel Novel ‘Hello Cruel Heart’ Debuting in 2021, su Hollywood Reporter, 13 novembre 2021. URL consultato il 13 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2021).
  75. ^ (EN) Cruella’s Sketchbook, su Disney Books, 13 aprile 2021. URL consultato il 13 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2021).
  76. ^ (EN) Disney Cruella The Manga: Black, White and Red, su Simon & Schuster, 13 maggio 2021. URL consultato il 13 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2021).
  77. ^ Carlo A. Montori, Crudelia: annunciato il manga basato sul film Disney, su badtaste.it, 20 aprile 2021. URL consultato il 14 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 20 aprile 2021).
  78. ^ (EN) EMMA STONE AND EMMA THOMPSON ARE IN FOR A GODFATHER II-STYLE CRUELLA SEQUEL, su editorial.rottentomatoes.com, 24 maggio 2021. URL consultato l'8 giugno 2021 (archiviato il 25 maggio 2021).
  79. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘Cruella’ Sequel In Early Development; Director Craig Gillespie & Writer Tony McNamara Expected To Return, su deadline.com, 4 giugno 2021. URL consultato l'8 giugno 2021 (archiviato l'8 giugno 2021).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]