A Quiet Place II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A Quiet Place II
A Quiet Place II.jpeg
Evelyn Abbott (Emily Blunt) in una scena del film
Titolo originaleA Quiet Place Part II
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2020
Durata100 minuti
Rapporto2,39:1
Genereorrore, fantascienza, drammatico, thriller
RegiaJohn Krasinski
SoggettoScott Beck, Bryan Woods (personaggi)
SceneggiaturaJohn Krasinski
ProduttoreJohn Krasinski, Michael Bay, Andrew Form, Bradley Fuller
Produttore esecutivoAllyson Seeger
Casa di produzionePlatinum Dunes
Distribuzione in italianoEagle Pictures[1]
FotografiaPolly Morgan
MontaggioMichael P. Shawver
MusicheMarco Beltrami
ScenografiaJess Gonchor
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

A Quiet Place II (A Quiet Place Part II) è un film del 2021 scritto e diretto da John Krasinski.

La pellicola è il seguito di A Quiet Place - Un posto tranquillo del 2018 ed è interpretato da Emily Blunt, Millicent Simmonds, John Krasinski e Noah Jupe, che riprendono i ruoli dal primo film, Cillian Murphy e Djimon Hounsou.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Più di un anno prima degli eventi del primo film, la famiglia Abbott sta assistendo ad una partita di baseball del figlio Marcus. A metà partita, gli spettatori guardano verso il cielo e, sconcertati, notano un oggetto in fiamme che si lancia verso la Terra. Mentre le persone escono dal parco e tentano di allontanarsi, la città è assediata e attaccata da creature aliene ostili che possiedono una pelle corazzata, una velocità e una forza straordinarie. Le creature sono cieche, ma hanno un udito ipersensibile che consente loro di seguire e prendere di mira tutte le loro vittime. Nei mesi seguenti gli alieni uccideranno gran parte della popolazione terrestre, inclusi Beau e Lee Abbott; quest'ultimo si sacrificherà per salvare la moglie Evelyn, la figlia adolescente sorda Regan, il figlio adolescente Marcus e un altro figlio appena nato.

Regan ha scoperto che il rumore prodotto dai feedback audio ad alta frequenza generati dal suo impianto cocleare può inabilitare le creature e renderle molto facili da uccidere, escogitando un metodo improvvisato per trasmetterli attraverso un microfono e un altoparlante. Con la loro casa isolata ora distrutta, la famiglia cerca altri sopravvissuti, portando con sé il kit di Regan per respingere le creature. Entrando in un'area recintata, Marcus fa scattare una trappola: le sue urla attirano una creatura, ma usando l'apparecchio acustico e un fucile Regan ed Evelyn uccidono la creatura, liberano Marcus e fuggono in una fonderia d'acciaio abbandonata, quando arriva un altro mostro.

Si imbattono in Emmett, un solitario amico di Lee, che con riluttanza li porta nel suo bunker sotto la fonderia. Marcus e Regan scoprono il segnale di una stazione radio che riproduce continuamente la canzone Beyond the Sea (che in italiano significa "oltre il mare"). Regan determina che è un indizio destinato a condurre i sopravvissuti alle isole vicine e pensa di trasmettere il rumore ad alta frequenza dell'apparecchio acustico via radio ad altri sopravvissuti, i quali potrebbero registrare o replicare il segnale ed usarlo come arma contro le creature. Dopo aver raccontato a Marcus il suo piano, si avventura segretamente da sola per trovare l'isola.

Scoprendo che Regan non c'è più, Evelyn implora Emmett di riportarla indietro. Emmett trova Regan e vuole che tornino alla fonderia. Facendo appello al suo senso del dovere, Regan convince Emmett ad aiutarla a completare la sua missione. Nel frattempo, Evelyn lascia Marcus e il suo bambino alla fonderia per raccogliere le forniture e le attrezzature mediche necessarie. Durante la sua assenza, Marcus esplora la fonderia e scopre il cadavere della moglie di Emmett. Spaventato, fa cadere alcuni oggetti, avvertendo una creatura vicina. Marcus entra per un pelo nel bunker, ma accidentalmente chiude se stesso e il bambino all'interno.

In un porto turistico, Emmett e Regan cercano una barca, ma vengono attaccati da un gruppo umani selvaggi che vivono lì; Emmett fa deliberatamente rumore e attira due creature che massacrano gli assalitori. Quando una creatura annega, Emmett si rende conto che gli alieni non sono in grado di nuotare. Regan si assicura una piccola barca e i due raggiungono l'isola, dove una piccola colonia di sopravvissuti sta vivendo un'esistenza relativamente normale. Il capo della colonia rivela che, quando il governo ha scoperto che le creature non erano in grado di nuotare, la Guardia Nazionale ha spostato quante più persone possibile sulle isole. Evelyn torna alla fabbrica, distrae la creatura e libera i suoi figli dal bunker ermetico. I tre continuano a nascondersi all'interno del bunker mentre la creatura si aggira nella fonderia.

Una creatura che si è imbarcata su uno yacht al porto turistico è andata alla deriva sull'isola e inizia immediatamente ad attaccare i coloni. Il capo della colonia, Emmett e Regan saltano su un'auto e conducono la creatura nei pressi della stazione radio. La creatura uccide il capo della colonia mentre Emmett e Regan scappano all'interno dell'edificio.

La creatura sta per uccidere Emmett dopo averlo già ferito ad una caviglia quando Regan trasmette l'alta frequenza attraverso gli altoparlanti della stanza, inabilitando la creatura e uccidendola con un'asta di metallo. Contemporaneamente, alla fonderia, la creatura ha scoperto il bunker, riuscendo ad entrarvi ed a ferire Evelyn ad una gamba, ma prima che possa ucciderla Marcus intercetta la trasmissione di Regan e la riproduce attraverso la sua radio portatile, rendendo inabile l'alieno e sparandogli con il revolver di Evelyn. Regan lascia il suo apparecchio acustico collegato al microfono della stazione radio, consentendo a chiunque riceva la frequenza di trasformarla in un'arma.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Nell’aprile 2018 Jim Gianopulos, CEO della Paramount, ha annunciato il sequel.[2] John Krasinski ha affermato di avere in considerazione le possibilità, grazie al sequel, di esplorare l’universo fittizio.[3] Per il mese di agosto, Krasinski stava scrivendo il film ma un regista non era ancora stato trovato.[4] Il 24 dicembre 2019 è stato confermato il ritorno di Marco Beltrami alla lavorazione alla colonna sonora del film.

Casting[modifica | modifica wikitesto]

A febbraio 2019, Krasinski è stato confermato come regista insieme ai ritorni nel cast di Emily Blunt, Millicent Simmonds e Noah Jupe.[5] A marzo Cillian Murphy si è unito al cast[6] e nel giugno seguente è stata la volta di Brian Tyree Henry, che è stato tuttavia costretto ad abbandonare per essere sostituito poi da Djimon Hounsou.[7][8]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate il 15 luglio 2019[9], e si sono concluse il 25 settembre dello stesso anno.[10][11] Tutti i luoghi delle riprese si trovano nello stato di New York.[12]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il teaser trailer del film viene diffuso il 18 dicembre 2019. Il trailer ufficiale viene diffuso il 1º gennaio 2020.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu proiettato in anteprima l'8 marzo 2020 a New York. L'uscita nelle sale statunitensi era prevista per il 20 marzo 2020 e in Italia per il 16 aprile dello stesso anno (distribuito con il nuovo accordo Eagle Pictures/Paramount), è stato rimandato a data da destinarsi in tutto il mondo a causa della pandemia di COVID-19. La notizia, prima annunciata dalla testata Deadline[13], che ha sottolineato come nella mattinata del 12 marzo 2020 molti proiezionisti britannici abbiano ricevuto da Paramount la notizia che il film non sarebbe uscito più il 20 marzo 2020, è stata poi confermata dallo stesso regista e attore Krasinski con un post su Instagram.[14]

Il 2 aprile 2020 viene annunciata la nuova data che sarebbe stata il 4 settembre 2020,[15] ma il 23 luglio 2020 viene annunciato un altro rinvio, con nuova data il 23 aprile 2021[16] per poi essere posticipata al 17 settembre 2021[17] ed infine fissata al 28 maggio 2021, come comunicato grazie alla pubblicazione dell'ultimo trailer, la data ufficiale d'uscita nelle sale italiane è stata fissata al 24 giugno 2021.[18]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola ha incassato globalmente 297372261 $.[19]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film, sull’aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes, ha un indice di gradimento del 91% basato su 355 recensioni, con una valutazione media di 7,5/10.[20] Su Metacritic il film ha ottenuto un punteggio di 71/100 basato su 57 critiche, indicando "recensioni generalmente favorevoli".[21]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Francesco Berni, A Quiet Place 2 in Italia con Eagle Pictures, nuovo distributore dei film Paramount, su badtaste.it, 21 gennaio 2020. URL consultato il 21 gennaio 2020.
  2. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Anthony D'Alessandro, Small Movies, Big Profits: 2018 Most Valuable Blockbuster Tournament, su Deadline, 8 aprile 2019. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  3. ^ (EN) Antonia Blyth, Antonia Blyth, John Krasinski: ‘A Quiet Place’ Sequel Might Explore “Who Was On The Other End Of Those Fires”, su Deadline, 8 maggio 2018. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  4. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Anthony D'Alessandro, ‘Top Gun: Maverick’ Flies To Summer 2020 With ‘A Quiet Place’ Sequel & More: Paramount Release Date Changes, su Deadline, 29 agosto 2018. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  5. ^ (EN) 'A Quiet Place 2': Emily Blunt, Millicent Simmonds, Noah Jupe in Talks to Return (Exclusive), su The Hollywood Reporter. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  6. ^ (EN) Cillian Murphy in Talks to Join Emily Blunt in 'A Quiet Place' Sequel (Exclusive), su The Hollywood Reporter. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  7. ^ (EN) Brian Tyree Henry in Talks to Join Emily Blunt in 'A Quiet Place 2' (Exclusive), su TheWrap, 5 giugno 2019. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  8. ^ (EN) Mike Fleming Jr, Mike Fleming Jr, Djimon Hounsou Steps Into ‘A Quiet Place Part II;’ Brian Tyree Henry Exits Over Scheduling, su Deadline, 12 agosto 2019. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  9. ^ (EN) John Krasinski announces 'A Quiet Place 2' has started shooting, su EW.com. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  10. ^ (EN) Well... that’s a wrap on #PartII See you on March 20th!, su twitter.com.
  11. ^ (EN) A Quiet Place 2 Announces Filming Wrap With BTS Image, su ScreenRant, 25 settembre 2019. URL consultato il 20 giugno 2022.
  12. ^ (EN) Every Filming Location From A Quiet Place 2 Explained, su ScreenRant, 13 giugno 2021. URL consultato il 20 giugno 2022.
  13. ^ (EN) Tom Grater, Tom Grater, ‘A Quiet Place II’ Global Release Delayed To Avoid Coronavirus Crisis – Update, su Deadline, 12 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  14. ^ John Krasinski su Instagram: "AQuietPlacePart2...Take2", su Instagram. URL consultato il 23 marzo 2020.
  15. ^ Beatrice Pagan, TOP GUN: MAVERICK E A QUIET PLACE 2: ECCO LE NUOVE DATE DI USCITA, su Movieplayer.it, 2 aprile 2020. URL consultato il 2 aprile 2020.
  16. ^ Beatrice Pagan, A QUIET PLACE 2 E TOP GUN: MAVERICK POSTICIPATI AL 2021, su Movieplayer.it, 23 luglio 2020. URL consultato il 24 luglio 2020.
  17. ^ Andrea Bedeschi, A Quiet Place 2: il film con Emily Blunt slitta da aprile a settembre, su badtaste.it, 23 gennaio 2021. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  18. ^ Andrea Bedeschi, A Quiet Place 2, la Paramount anticipa di tre mesi l’uscita americana del film nei cinema, su badtaste.it, 5 marzo 2021. URL consultato il 5 marzo 2021.
  19. ^ (EN) A Quiet Place II, su Box Office Mojo, Amazon.com. URL consultato il 14 aprile 2022. Modifica su Wikidata
  20. ^ (EN) A Quiet Place II, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 14 aprile 2022. Modifica su Wikidata
  21. ^ (EN) A Quiet Place II, su Metacritic, Red Ventures. URL consultato il 14 aprile 2022. Modifica su Wikidata

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]