Questa pagina è semiprotetta. Può essere modificata solo da utenti registrati

Måneskin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Damiano David)
Jump to navigation Jump to search
Måneskin
Maneskin 2018.jpg
I Måneskin nel 2018. Da sinistra: Ethan Torchio, Victoria De Angelis, Damiano David e Thomas Raggi
Paese d'origineItalia Italia
GenereFunk rock[1]
Pop rock[2]
Periodo di attività musicale2016 – in attività
EtichettaSony Music, RCA
Album pubblicati2
Studio2
Logo ufficiale
Sito ufficiale

I Måneskin sono un gruppo musicale rock italiano formatosi a Roma nel 2016 e composto da Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) ed Ethan Torchio (batteria).

Hanno raggiunto la notorietà in Italia nel 2017 in seguito alla partecipazione all'undicesima edizione di X Factor, grazie alla quale, pur essendosi classificati secondi,[3] hanno firmato un contratto con l'etichetta discografica Sony Music, pubblicando l'EP Chosen nello stesso anno.

Nel 2021 hanno vinto la 71ª edizione del Festival di Sanremo con il brano Zitti e buoni e hanno poi rappresentato l'Italia con lo stesso brano alla 65ª edizione dell'Eurovision Song Contest, risultando vincitori anche in questa manifestazione.[4][5]

Storia del gruppo

I primi anni (2015-2017)

Dopo una prima collaborazione tra il cantante Damiano David e la bassista Victoria De Angelis, nel novembre 2015, alcuni anni dopo il loro primo incontro, David ricontattò De Angelis con lo scopo di formare un gruppo; alla formazione si aggiunsero il chitarrista Thomas Raggi, amico di De Angelis dalle scuole medie musicali, e il batterista Ethan Torchio, aggregatosi tramite un annuncio pubblicato su un gruppo Facebook.

Nel 2016 il gruppo prese parte al Pulse - High School Band Contest, vincendolo, e per la prima volta utilizzò il nome Måneskin, una parola danese (traducibile in italiano come chiaro di Luna), lingua d'origine di De Angelis da parte di madre.[6][7] Nello stesso anno esordiscono con il primo concerto ufficiale in occasione della loro partecipazione al Meeting delle etichette indipendenti.[8]

X Factor e Il ballo della vita (2017-2020)

Nel 2017 prendono parte all'undicesima edizione del talent show X Factor e, dopo aver superato le fasi iniziali del programma con grande successo, si classificano al secondo posto, sotto la guida del mentore Manuel Agnelli. In concomitanza con il talent esce Chosen, EP prodotto da Lucio Fabbri,[9] certificato doppio disco di platino dalla FIMI e contenente l'omonimo singolo, che riceverà medesima certificazione.

Il 7 gennaio 2018 sono ospiti della trasmissione Che tempo che fa, siglando la loro prima apparizione in Rai. In seguito partecipano come ospiti nelle trasmissioni E poi c'è Cattelan e Ossigeno, quest'ultimo condotto da Manuel Agnelli. Il 23 marzo esce il loro secondo singolo, Morirò da re, certificato doppio disco di platino. Il 28 aprile sono ospiti del programma Saturday Night Live, condotto da Claudio Bisio.

I Måneskin al Milano Rocks 2018

Il 12 giugno partecipano alla seconda serata dei Wind Music Awards, dove ricevono il premio CD Platino per l'album Chosen e il premio Singolo Platino per il brano omonimo. Il 16 giugno partecipano alla settima edizione di Radio Italia Live - Il concerto, per poi esibirsi al Summer Festival 2018. Nella data del 6 settembre della loro tournée autunnale del 2018 aprono il concerto degli Imagine Dragons a Milano.[10]

Il 28 settembre pubblicano il singolo Torna a casa, che riscuote un enorme successo, divenendo il primo singolo del gruppo ad arrivare in vetta alla Top Singoli della FIMI, venendo poi certificato quintuplo disco di platino.

Il 25 ottobre sono ospiti del primo live di X Factor 12.[11] Il giorno seguente viene pubblicato il primo album in studio del gruppo, Il ballo della vita. Per presentare il disco, in alcuni cinema italiani il 24 ottobre è stato proiettato il documentario This Is Måneskin[12][13] (l'incasso è stato di 74 306 € con 6 428 biglietti venduti). All'album è seguita a partire da novembre 2018 una tournée europea, Il ballo della vita Tour,[13][14] che ha ottenuto il tutto esaurito in ognuna delle tappe previste,[15] fatto che ha portato il gruppo ad aggiungere nuove date nel successivo periodo estivo.[16]

Il 18 gennaio 2019 viene pubblicato il terzo estratto dall'album, Fear for Nobody, seguito l'11 aprile da L'altra dimensione, che diventa la loro quarta top ten nella Top Singoli della FIMI. In seguito continuano la tournée europea che si conclude l'11 settembre seguente. Due giorni dopo viene pubblicato il video di Le parole lontane, ultimo estratto dall'album, che si posiziona subito nelle tendenze di YouTube Italia. Sarà la stessa band ad identificare il brano come uno dei più vicini al loro progetto e a cui sono maggiormente legati.

Il 31 ottobre 2019 sono ospiti a X Factor Italia, mentre il 28 novembre 2019 si esibiscono al The Dome di Londra.[17]

Teatro d'ira - Vol. I e il successo internazionale (2020-2021)

I Måneskin alla prima semifinale dell'Eurovision Song Contest 2021.

Il 30 ottobre 2020 i Måneskin sono tornati sulle scene musicali con il singolo Vent'anni, primo estratto dal loro secondo album in studio.[18] Due mesi più tardi sono stati annunciati come concorrenti al Festival di Sanremo 2021 con il brano Zitti e buoni, risultato vincitore al termine della manifestazione;[19] durante la terza serata del Festival hanno eseguito Amandoti dei CCCP insieme a Manuel Agnelli.[20] Il 19 marzo 2021 è uscito il secondo album Teatro d'ira - Vol. I, composto da otto brani.[21]

Il successo al Festival di Sanremo ha garantito loro l'accesso all'Eurovision Song Contest 2021 in qualità di rappresentanti dell'Italia, rivelandosi i vincitori finali al termine dell'evento canoro e divenendo i terzi vincitori italiani nella storia della manifestazione; inoltre non capitava dal 1964 con Gigliola Cinquetti (Non ho l'età (per amarti)) che un artista italiano vincesse nello stesso anno il Festival di Sanremo e l'Eurovision Song Contest con il medesimo brano e all'esordio in entrambe le competizioni.[22]

Il 4 luglio 2021 il quartetto ha raggiunto la vetta della classifica mondiale di Spotify con la loro versione di Beggin' dei Four Seasons, originariamente pubblicata tre anni prima all'interno del loro EP Chosen.[23]

Formazione

  • Damiano David – voce (2016-presente)
  • Victoria De Angelis – basso (2016-presente)
  • Thomas Raggi – chitarra (2016-presente)
  • Ethan Torchio – batteria (2016-presente)

Discografia

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Måneskin.

Riconoscimenti

BreakTudo Awards
  • 2021 – Candidatura all'Artista internazionale in ascesa[24]
  • 2021 – Candidatura alla Hit internazionale per Beggin'[24]

Note

  1. ^ Claudio Fabretti, Maneskin, la recensione dell'album "Il ballo della vita", su Leggo, 24 ottobre 2018. URL consultato il 7 marzo 2021 (archiviato il 13 aprile 2019).
  2. ^ Gianni Sibilla, I Måneskin recensiomedel nuovo album "Il ballo della vita", su Rockol, 25 ottobre 2018. URL consultato il 7 marzo 2021 (archiviato il 16 novembre 2018).
  3. ^ Tour e sold out, i Maneskin si godono il successo. E Damiano attacca: "È tempo di rock esagerato", su Il Tempo, 21 dicembre 2017. URL consultato l'8 marzo 2021 (archiviato il 4 aprile 2019).
  4. ^ Sanremo 2021, Maneskin: "Ora l'Eurovision", Adnkronos, 7 marzo 2021. URL consultato l'8 marzo 2021.
  5. ^ (EN) Alex Marshall, Elisabeth Vincentelli, Italy wins the 2021 Eurovision Song Contest., su The New York Times, 22 maggio 2021. URL consultato il 23 maggio 2021.
  6. ^ Paolo Giordano, Ehi ragà, seguite voi stessi, su Corriere della Sera, 31 dicembre 2017. URL consultato l'8 marzo 2021 (archiviato l'11 gennaio 2019).
  7. ^ Intervista a Victoria De Angelis, bassista della band emergente romana Måneskin, che ci parla di sé e del gruppo, in occasione dell'uscita del loro primo singolo Chosen, su La scuola fa notizia, 18 gennaio 2017. URL consultato l'8 marzo 2021 (archiviato il 17 gennaio 2021).
  8. ^ Il «viaggio incredibile» dei Maneskin, da quel primo concerto a Faenza. Il Mei: «Tutelare gli indipendenti», su Ravenna&Dintorni, 8 marzo 2021. URL consultato l'8 marzo 2021 (archiviato il 9 marzo 2021).
  9. ^ Maneskin - CHOSEN - la recensione, su Rockol, 11 dicembre 2017. URL consultato il 9 marzo 2021 (archiviato il 3 dicembre 2018).
  10. ^ Imagine Dragons al Milano Rocks: tutte le info sul concerto, Sky TG24, 27 agosto 2018. URL consultato il 14 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2018).
  11. ^ I Måneskin ospiti ai Live Show di X Factor 2018, Sky Italia, 19 ottobre 2018. URL consultato il 7 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2019).
  12. ^ Il nuovo album dei Måneskin è "Il Ballo della Vita", su Billboard Italia, 3 ottobre 2018. URL consultato il 14 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2018).
  13. ^ a b I Måneskin aggiungono nuove date al tour dopo i sold out, Sky TG24, 11 ottobre 2018. URL consultato il 14 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2018).
  14. ^ I Måneskin tornano con "Torna a casa", il loro nuovo singolo, Sony Music Italy, 27 settembre 2018. URL consultato il 14 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2018).
  15. ^ Måneskin: tutto sold out Il Ballo della Vita Tour!, su allmusicitalia.it. URL consultato l'8 maggio 2019 (archiviato il 9 maggio 2019).
  16. ^ Maneskin, Il Ballo della Vita Tour: primavera/estate live, Sky TG24, 19 marzo 2019. URL consultato l'8 maggio 2019 (archiviato l'8 maggio 2019).
  17. ^ Pip Ellwood-Hughes, Måneskin To Play London Show At The Dome Tomorrow, su entertainment-focus.com, 27 novembre 2019. URL consultato il 17 ottobre 2020 (archiviato il 18 ottobre 2020).
  18. ^ Mattia Marzi, Ecco cosa hanno fatto i Maneskin a Londra, su Rockol, 30 ottobre 2020. URL consultato il 7 marzo 2021 (archiviato il 25 novembre 2020).
  19. ^ Maneskin vincono Sanremo 2021, secondi Fedez-Michielin e terzo Ermal Meta, su Il Messaggero, 7 marzo 2021. URL consultato il 7 marzo 2021 (archiviato il 9 marzo 2021).
  20. ^ Damiano dei Maneskin e Manuel Agnelli cantano "Amandoti" e portano la vera musica a Sanremo, HuffPost, 4 marzo 2021. URL consultato il 7 marzo 2021 (archiviato il 4 marzo 2021).
  21. ^ I Maneskin annunciano il nuovo album "Teatro d'ira vol. 1": info e data di uscita, Sky TG24, 11 febbraio 2021. URL consultato l'11 febbraio 2021 (archiviato l'11 febbraio 2021).
  22. ^ Luca Dondoni, Eurovision 2021, vincono i Måneskin: "Il rock non morirà mai", su La Stampa, 23 maggio 2021. URL consultato il 23 maggio 2021.
  23. ^ Maneskin sul tetto del mondo: sono ora i più ascoltati su Spotify a livello globale, su Rockol, 4 luglio 2021. URL consultato il 4 luglio 2021.
  24. ^ a b (PT) BreakTudo Awards 2021 – Veja quem são os indicados!, BreakTudo, 29 luglio 2021. URL consultato il 30 luglio 2021.

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autoritàVIAF (EN51154739867752992289 · ISNI (EN0000 0004 7083 6655 · GND (DE1175134465
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock