Time 100

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Time 100 è la lista delle 100 persone più influenti di ogni anno, redatta dalla rivista statunitense Time.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Albert Einstein, fu nominato persona più influente del XX secolo.

L'iniziativa nacque a margine di una cena tenuta al Kennedy Center di Washington il 1º febbraio 1998, a cui erano presenti il giornalista della CBS Dan Rather, la storica Doris Kearns Goodwin, l'ex-Governatore di New York Mario Cuomo, l'allora professoressa della Stanford University Condoleezza Rice, lo scrittore e saggista neocon Irving Kristol ed il caporedattore di TIME Walter Isaacson.

La prima lista fu pubblicata nel 1999, quando TIME pubblicò la lista delle 100 persone più influenti del XX secolo, lista che comprendeva anche alcuni italiani: Enrico Fermi (il quale tra l'altro scelse comunque di lasciare l'Italia in seguito alle persecuzioni razziali diventando cittadino statunitense a tutti gli effetti) e Lucky Luciano.

In seguito al successo dell'iniziativa, 5 anni dopo, nel 2004 si decise di pubblicarla con riferimento all'anno appena trascorso.

Le categorie previste sono cinque: Leader e Rivoluzionari (Leaders & Revolutionaries); Costruttori e Titani (Builders & Titans); Artisti e Intrattenitori (Artists & Entertainers); Scienziati e Pensatori (Scientists & Thinkers); Eroi e Icone (Heroes & Icons). Per ogni categoria, vengono selezionate le 20 persone (o gruppi di persone) più influenti, per un totale di 100 persone. Per "influente", si intende una persona che abbia effettivamente cambiato il mondo - sia in meglio che in peggio.

Italiani in lista[modifica | modifica wikitesto]

Il primo italiano a essere inserito nella Time 100 fu Renzo Piano nel 2006, incluso anche nei primi 10 della categoria Artists & Entertainers.[1] Nel 2011 fu inserito il manager abruzzese Sergio Marchionne e nel 2013 furono inseriti nella classifica il governatore della Banca Centrale Europea Mario Draghi e il calciatore Mario Balotelli.[2] Nel 2016 furono inseriti lo stilista Riccardo Tisci e la scrittrice Elena Ferrante.[3] Nel 2018 fu inserita l'astrofisica Marica Branchesi[4]. Nel 2019 è apparso il politico Matteo Salvini.[5]

Maggiori apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

12[modifica | modifica wikitesto]

  • Xi Jinping (2009, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019, 2020, 2021)

11[modifica | modifica wikitesto]

  • Barack Obama (2005, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016)

10[modifica | modifica wikitesto]

  • Hillary Clinton (2004, 2006, 2007, 2008, 2009, 2011, 2012, 2014, 2015, 2016)
  • Oprah Winfrey (XX secolo, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2018)

9[modifica | modifica wikitesto]

  • Angela Merkel (2006, 2007, 2009, 2011, 2012, 2014, 2015, 2016, 2020)

8[modifica | modifica wikitesto]

  • Kim Jong-un (2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018)

6[modifica | modifica wikitesto]

5[modifica | modifica wikitesto]

4[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Renzo Piano - The 2006 TIME 100 - TIME, su time.com. URL consultato il 3 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 23 agosto 2013).
  2. ^ Dario Pelizzari, Balotelli nella lista delle 100 persone più influenti del 2012 secondo Time, su ilsole24ore.com, 4 aprile 2013. URL consultato il 4 aprile 2013.
  3. ^ Corriere, Elena Ferrante tra le 100 persone più influenti al mondo per «Time»
  4. ^ Marica Branchesi, un'astrofisica tra i magnifici 100 di Time: Il mio entusiasmo alle stelle, così condividiamo la scienza, su Repubblica.it, 19 aprile 2018. URL consultato l'11 dicembre 2019.
  5. ^ Time 100 2019: Matteo Salvini, time.com, 17 aprile 2019

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]