Pennsylvania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati del termine, vedi Pennsylvania (disambigua).
Pennsylvania
stato federato
Commonwealth of Pennsylvania
Pennsylvania – Stemma Pennsylvania – Bandiera
(dettagli) (dettagli)
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Amministrazione
Capoluogo Harrisburg
Governatore Tom Corbett (R) dal 2011
Data di istituzione 12 dicembre 1787
Territorio
Coordinate
del capoluogo
40°16′11″N 76°52′32″W / 40.269722°N 76.875556°W40.269722; -76.875556 (Pennsylvania)Coordinate: 40°16′11″N 76°52′32″W / 40.269722°N 76.875556°W40.269722; -76.875556 (Pennsylvania)
Altitudine 0 - 979 m s.l.m.
Superficie 119 283 km²
Abitanti 12 763 536[1] (2012)
Densità 107 ab./km²
Contee 67 contee
Comuni 2.563 comuni
Stati federati confinanti New York, New Jersey, Delaware, Maryland, Virginia Occidentale, Ohio, Ontario (CA)
Altre informazioni
Fuso orario UTC-5
ISO 3166-2 US-PA
Nome abitanti pennsylvanian
PIL (nominale) 570.000 mln $
(PPA) mln $
PIL procapite (nominale) 39.830 $
(PPA) $
Rappresentanza parlamentare 18 Rappresentanti: 5 D, 13 R
2 Senatori: Bob Casey, Jr. (D), Pat Toomey (R)
Soprannome Keystone State; Quaker State; Coal State; Oil State; State of Independence
Motto Virtue, Liberty and Independence
Cartografia

Pennsylvania – Localizzazione

Pennsylvania – Mappa
Sito istituzionale

Il Commonwealth of Pennsylvania è uno Stato federato degli Stati Uniti d'America.

Lo Stato, la cui capitale è Harrisburg, è situato nel nord-est degli Stati Uniti, tra la regione dei Grandi laghi e l'oceano Atlantico. Confina a nord con lo Stato di New York e con il Lago Erie, a est con New Jersey e Delaware, a sud con Maryland e Virginia Occidentale, a ovest con l'Ohio.

Il nome Pennsylvania (che significa boschi di Penn) fu scelto dal quacchero inglese William Penn, il fondatore dello Stato, che voleva onorare il padre ed indicare la natura boscosa del territorio.

Il soprannome dello Stato The Keystone State (letteralmente Lo Stato Chiave di volta) è noto sin dall'Ottocento, deriva sia dalla posizione centrale che lo stato aveva rispetto alle 13 colonie, che all'epoca costituivano gli Stati Uniti d'America, che dal fatto che molti importanti documenti della Dichiarazione di Indipendenza furono firmati in Pennsylvania. Inoltre era uno stato perno dell'economia dell'Unione, avendo un forte sviluppo dell'industria a nord e una generosa produzione agricola nel sud.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Prima dell'arrivo degli europei, la Pennsylvania era abitata dalle tribù dei Delaware, dei Susquehanna, degli Irochesi, degli Eriez e degli Shawnee.

Nel 1643 alcuni coloni svedesi si stanziarono nella parte sud-orientale dello Stato, ma il controllo passò rapidamente prima agli olandesi e poi agli inglesi. Nel 1681 re Carlo II d'Inghilterra concesse a William Penn l'autorizzazione a colonizzare una regione comprendente l'attuale Pennsylvania e parte degli attuali Stati circostanti (in particolare tutto il Delaware). Penn vi fondò una colonia (la Pennsylvania, appunto) che doveva fungere da rifugio per i suoi correligionari quaccheri; in quell'anno fu fondata anche la città di Filadelfia, che ne è ancora oggi il centro più importante (per quanto la capitale dello Stato sia la cittadina di Harrisburg).

Fra il 1704 ed il 1710 le tre contee meridionali di New Castle, Kent e Sussex si separarono dalla Pennsylvania, formando la colonia del Delaware.

La colonia accolse numerosi immigrati, spesso da paesi del nord Europa o dalla Germania e prosperò rapidamente, tanto che alla fine del XVIII secolo Filadelfia era per popolazione la seconda città di lingua inglese al mondo (dopo Londra).

Nel 1760 i coloni imposero tasse sulle terre private dei Penn, che dopo la rivoluzione d'indipendenza persero ogni diritto politico sulla ex-colonia e dovettero cedere la regione nel 1779 dietro una indennità di 130.000 sterline.

Pennsylvania e Delaware sono fra le 13 colonie che si ribellarono agli inglesi durante la lotta anticoloniale: la Dichiarazione di Indipendenza fu redatta a Filadelfia nel 1776.

Il territorio dello Stato fu teatro di importanti eventi bellici (in particolare la ritirata a Valley Forge dell'esercito guidato da George Washington).

Al termine della guerra vi fu scritta anche la costituzione statunitense. La Pennsylvania fu il secondo Stato a ratificare questa costituzione (12 dicembre 1787), entrando a far parte dell'Unione, e fra il 1790 ed il 1800 (cioè fino a quando il governo fu trasferito a Washington) Filadelfia fu capitale della nuova nazione statunitense.

Nel 1794 vi ebbero luogo delle violente sollevazioni contro la tassa sul whisky e nel 1799 contro la tassa sulle case.

Durante il XIX secolo la Pennsylvania restò uno dei più importanti Stati dell'Unione ed ebbe un fortissimo sviluppo industriale, specialmente nel settore siderurgico. Durante la guerra di secessione gran parte degli armamenti delle truppe nordiste proveniva dalla Pennsylvania, e nel 1863 fu combattuta la grande battaglia di Gettysburg. Successivamente, nell'ovest della Pennsylvania nacque l'industria petrolifera statunitense.

Nel XX secolo, specialmente nella seconda metà, la Pennsylvania perse lentamente importanza, sia per lo sviluppo di molti Stati più ad ovest, sia per la crisi che colpì l'industria siderurgica (Pennsylvania, Ohio, Michigan ed altri Stati la cui economia era basata sull'industria pesante furono soprannominati rust belt, ovvero cintura della ruggine), a cui lo sviluppo dell'industria finanziaria e dei servizi ha solo parzialmente posto rimedio.

Lo Stato resta comunque tra i più importanti degli U.S.A. (per esempio, è al sesto posto tra i cinquanta Stati sia per popolazione che per prodotto interno lordo).la Pennsylvania è stato il primo stato americano a subire trivellazioni per la ricerca del petrolio

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La Pennsylvania ha una forma molto simile a quella di un rettangolo di 260 km (in direzione nord-sud) per 450 km (in direzione est-ovest); infatti i suoi confini sono per larga parte artificiali essendo delle semplici linee rette tracciate sulla carta geografica: fanno eccezione l'"angolo" nord-occidentale (costa del lago Erie) e tutto il confine orientale (segnato dal fiume Delaware).

Tramonto invernale presso Harleysville

La superficie è di 119.283 km², di cui 3.208 km² (2,7%) sono costituiti da acque interne.

La massima elevazione (Monte Davis) è di 979 m s.l.m., mentre la minima si trova sulle rive del fiume Delaware, che sono praticamente al livello del mare stesso.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Per quanto non molto elevati, i monti Appalachi costituiscono la più importante caratteristica fisica della Pennsylvania, attraversandola in diagonale, da sud ovest a nord est. Sul loro versante sud orientale si trova una regione di colline molto dolci e di pianure alluvionali.

Invece sul versante nord occidentale si trova l'altopiano degli Allegheny; questo altopiano è percorso da numerose vallate, tanto da sembrare montagnoso esso stesso. Esso giace su uno strato sedimentario, e nel suo sottosuolo sono presenti carbone, gas naturale e petrolio (tanto che il primo pozzo di petrolio al mondo fu costruito nel 1859 in Pennsylvania, vicino a Titusville).

Questo altopiano prosegue a nord entro lo Stato di New York, mentre ad ovest declina progressivamente, trasformandosi nelle pianure che caratterizzano l'Ohio e gli altri stati del Midwest.

Idrografia[modifica | modifica sorgente]

Lo spartiacque degli Appalachi attraversa completamente la Pennsylvania e la suddivide in due distinte zone idrografiche: le acque della regione a sud-est delle montagne fluiscono direttamente nell'Oceano Atlantico,formando i fiumi Delaware (al confine con il New Jersey) e Susquehanna, o finendo come tributari del Potomac.

Invece (fatta eccezione per alcuni piccoli corsi d'acqua che fluiscono in direzione del lago Erie, e quindi del golfo del San Lorenzo, nell'Atlantico settentrionale) le acque che cadono a nord ovest degli Appalachi vengono raccolte dai fiumi Allegheny e Monongahela, che a Pittsburgh si uniscono a formare il fiume Ohio, uno dei principali affluenti del Mississippi, che sfocia nel Golfo del Messico.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Secondo la classificazione dei climi di Köppen la Pennsylvania appartiene alla fascia climatica Dfa e Dfb ossia ai climi freddi delle medie latitudini (la temperatura media del mese più freddo è inferiore ai -3 °C), senza periodo secco e quindi con precipitazioni distribuite in tutti i mesi e con estate molto calda (lettera " a", cioè con temperatura media del mese più caldo superiore ai 22 °C), o estate calda (lettera " b ", cioè con valori medi sotto i 22 °C nel mese più caldo).

Il clima quindi è continentale, con inverni freddi e nevosi e stagioni estive calde e temporalesche.

In genere nel periodo fra dicembre a marzo le temperature minime restano sotto lo zero su gran parte dello Stato. In questi mesi la Pennsylvania (assieme a tutta la costa nord-orientale degli Stati Uniti ed a parti del Canada) è soggetta a vere e proprie tempeste di neve e vento (i cosiddetti blizzard), che fanno precipitare le temperature a livelli molto inferiori allo zero e possono seppellire le città sotto metri di neve.

In generale la zona occidentale dello Stato ha inverni più rigidi ed estati è più calde di quella orientale, che risente dell'effetto mitigatore dell'Oceano (tale effetto è però piuttosto debole, poiché le acque di quella parte dell'Atlantico sono relativamente fredde ed inoltre le correnti marine ed atmosferiche non vanno in direzione della costa).

Anche in Pennsylvania, come in gran parte degli USA si possono formare dei tornado, ma con frequenza molto inferiore a quella delle parti più meridionali o più interne del Paese: questi fenomeni avvengono quando masse d'aria di diversa temperatura (fredda dal Canada e calda dal Sud) si incontrano provocando anche violenti temporali accompagnati da intense grandinate. Anche gli uragani possono colpire la Pennsylvania, ma di nuovo essa è molto meno esposta degli Stati della costa sud-orientale degli USA (oltre che dei Paesi che si affacciano sul Golfo del Messico e sul Mar dei Caraibi) ed i rari uragani che la raggiungono sono relativamente deboli.

Mediamente le precipitazioni totali annue si attestano sui 1000-1100mm.[2][3][4]

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 2000 la popolazione della Pennsylvania era di circa 12.300.000 abitanti (52% donne). Essa è concentrata soprattutto attorno alle due città più importanti dello Stato, Filadelfia (nel sud-est) e Pittsburgh (nel sud-ovest), le cui aree metropolitane raccolgono circa metà della popolazione.

Le altre città sono molto più piccole, e le più importanti contano fra 50.000 e 100.000 abitanti; fra esse si segnalano Allentown, Altoona, Bethlehem, Erie, Harrisburg (la capitale), Lancaster, Reading, Scranton, State College, Wilkes-Barre, Williamsport e York.

Dal punto di vista etnico, afro-americani ed ispanici sono numerosi soprattutto nelle grandi città (ed in particolare a Filadelfia), mentre le aree rurali sono largamente popolate da bianchi, spesso discendenti dai primi immigrati (sono frequenti i cognomi di chiare origini tedesche). Fra questi è particolarmente nota la piccola minoranza costituita dai Pennsylvania Dutch, molti dei quali fanno parte delle sette degli amish e dei mennoniti e rifiutano l'uso della tecnologia moderna (ad es. rinunciando all'uso delle automobili o dell'elettricità).

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Nel censimento del 2010 la popolazione della Pennsylvania era così divisa:

Città[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lista delle città della Pennsylvania.

I dieci comuni più popolosi dello Stato sono (censimento 2010):

  1. Filadelfia, 1.526.006
  2. Pittsburgh, 305.704
  3. Allentown, 118.032
  4. Erie, 101.786
  5. Reading, 88.082
  6. Upper Darby, 82.795 (area metropolitana di Filadelfia)
  7. Scranton, 76.089
  8. Bethlehem, 74.982
  9. Bensalem, 60.427
  10. Lancaster, 59.322

Religioni[modifica | modifica sorgente]

Economia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1999 il Prodotto Interno Lordo della Pennsylvania è stato di 383 miliardi di dollari, corrispondenti ad un reddito annuo pro-capite di 29.539 dollari.

L'agricoltura produce latte e latticini, bestiame (pollame, bovini e suini), funghi e cereali. Le industrie principali sono quella siderurgica (in grave crisi), alimentare, chimica ed elettrica. La finanza riveste un ruolo importante nell'economia dello Stato, ed il turismo è moderatamente sviluppato.

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

La Pennsylvania è dotata di due importanti aeroporti internazionali a Filadelfia (codice PHL) e Pittsburgh (PIT).

Queste due città sono anche importanti porti fluviali, specialmente Filadelfia, che grazie alla navigabilità dell'estuario del Delaware è praticamente un porto oceanico.

Lo stato è poi attraversato da diverse linee ferroviarie, in particolare dal cosiddetto Corridoio di Nord-Est che collega le principali città della East Coast (Boston, New York, Filadelfia, Baltimora, Washington) e dalla linea che collega la costa a Chicago, passando per Harrisburg e Pittsburgh.

Vi è poi un'estesa rete stradale, che include numerose autostrade, fra cui le più importanti sono la I-95 (che va dal Maine alla Florida seguendo la costa e passando per Filadelfia), la I-76 (Pennsylvania Turnpike, a pedaggio) che collega Filadelfia e Pittsburgh e la I-80 (che va da New York a San Francisco e attraversa tutto il nord della Pennsylvania.

Infine, Filadelfia e la sua area metropolitana sono dotate di un'ampia rete di trasporto locale (SEPTA), che si estende anche nel New Jersey e nel Delaware, e che comprende anche una metropolitana. Anche Pittsburgh è dotata di una metropolitana leggera.

Turismo[modifica | modifica sorgente]

La principale attrazione turistica dello Stato è la città di Filadelfia, dove si trovano numerosi luoghi ed oggetti storici legati alla nascita degli Stati Uniti (ad es. la Independence Hall, dove fu firmata la Dichiarazione di Indipendenza); anche Valley Forge e Gettysburg sono importanti mete del turismo "storico". Nel resto dello Stato, la principale attrazione è sicuramente costituita dalle ampie foreste che ricoprono gli Appalachi, costellate di piccoli parchi statali. Infine, le comunità dei Pennsylvania Dutch che parla il Tedesco della Pennsylvania ed in generale le varie sette religiose (Amish, Mennoniti ecc.) sono spesso oggetto di un turismo etnografico.

Istruzione[modifica | modifica sorgente]

Lo stato è sede di circa 100 università. Fra le più importanti si segnalano:

  • la University of Pennsylvania (UPenn), privata, con sede a Filadelfia, fondata nel 1749 da Benjamin Franklin; essa fa parte della cosiddetta Ivy League (il gruppo delle università più prestigiose)
  • la University of Pittsburgh (Pitt), semi-pubblica, con sedi Pittsburgh ed in alcune cittadine, fondata nel 1787
  • la Pennsylvania State University (PSU), semi-pubblica, con sede principale a State College e numerose sedi staccate sparse nello stato; fondata nel 1855, è la più grande delle università della Pennsylvania, contando oltre 80000 studenti
  • la Carnegie Mellon University, privata, con sede a Pittsburgh, fondata nel 1900

Politica[modifica | modifica sorgente]

Come gli altri stati degli USA, la Pennsylvania ha a suo capo un governatore. Ci sono poi una Camera di 203 membri ed un Senato di 50 membri. Nelle elezioni del 2010, i repubblicani hanno conservato la maggioranza al Senato, e l'hanno ripresa alla Camera.

A livello nazionale, dopo molti anni di predominio repubblicano nella rappresentanza al Congresso, nel 2006 i democratici si sono risollevati per ridimensionarsi già nel 2010, quando si è giunti ad avere un senatore ciascuno e 12 rappresentanti della Camera a 7 a favore dei repubblicani.

Nelle ultime 5 elezioni presidenziali (1992, 1996, 2000, 2004 e 2008) la Pennsylvania ha assegnato i suoi voti elettorali al candidato democratico.

Questa divisione piuttosto equilibrata riflette la generale tendenza della Pennsylvania a non schierarsi secondo una consolidata tradizione con un partito o per l'altro (come accade invece per stati come la California ed il Texas), effetto dell'equilibrio fra le aree urbane (fortemente democratiche) e quelle rurali (fortemente repubblicane).

Sport[modifica | modifica sorgente]

Le franchigie della Pennsylvania che partecipano al Big Four (le quattro grandi leghe sportive professionistiche americane) sono:

oltre che in altre leghe con Philadelphia Barrage (MLL) e Philadelphia Wings (NLL).

A South Williamsport, a metà agosto, si svolgono le Little League World Series di baseball. Questo torneo è la più importante manifestazione sportiva giovanile del mondo, infatti, tra le 16 squadre, 8 sono americane e le altre 8 provengono da tutto il globo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Resident Population Data. URL consultato il 9 gennaio 2012.
  2. ^ A) Medie termo-pluviometriche di alcune località della Pennsylvania
  3. ^ B) Medie termo-pluviometriche di alcune località della Pennsylvania
  4. ^ C) Medie termo-pluviometriche di alcune località della Pennsylvania

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America