Giuseppe Battiston

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Battiston alla presentazione del film Io sono Li (2011)

Giuseppe Battiston (Udine, 22 luglio 1968) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore teatrale e cinematografico, si diploma alla Scuola d'arte drammatica Paolo Grassi di Milano; in questo periodo inizia la sua collaborazione col regista Silvio Soldini e partecipa al film Un'anima divisa in due. Nel cinema si impone alle simpatie del pubblico recitando nel film Pane e tulipani di Soldini, per il quale ha vinto il David di Donatello e il Ciak d'oro come miglior attore non protagonista. Partecipa anche a un altro film di Soldini, Agata e la tempesta, per cui ha avuto la nomination al David di Donatello come miglior attore protagonista. Ha anche partecipato a La bestia nel cuore di Cristina Comencini, per il quale è stato candidato al Nastro d'argento come miglior attore non protagonista.

Ha anche recitato in Chiedimi se sono felice (2000); La tigre e la neve (2005); Recita in seguito in Amara Terra Mia (2006 - RadioFandango, distribuito Edel) album dei Radiodervish che contiene versioni inedite di due classici di Domenico Modugno, la registrazione live dello spettacolo omonimo e il video di Amara Terra Mia di Franco Battiato. Nel 2008 e nel 2010 interpreta il Dottor Freiss nelle prime due stagioni della serie TV Tutti pazzi per amore. Nel 2013 registra i primi due titoli di Maigret per una collezione di audiolibri. Nel 2016 è nel cast di Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, film che incassa 17 milioni di euro e vince due David di Donatello: miglior film e migliore sceneggiatura originale.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Terzo e Mondo, regia di Daniele Pignatelli (2001)
  • Milano violenta, regia di Federico Rizzo (2004)

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • C'è da non crederci (1988)
  • Orson Welles' Roast (2010)
  • 18mila giorni. Il pitone (2011)
  • Vincerò (2011)
  • Italy. Sacro all'Italia raminga (2012)
  • Macbeth (2012)
  • L'invenzione della solitudine (2013) - dall'omonimo romanzo di Paul Auster
  • Falstaff, regia di Andrea De Rosa (2014)
  • Lost in Cyprus - Sulle tracce di Otello, anche regia in collaborazione con Paolo Civati (2015)[1]
  • La prima guerra mondiale: parole e immagini, regia di Paolo Civati (2015)[2]
  • La morte di Danton, regia di Mario Martone (2016)
  • Così è (se vi pare), di Luigi Pirandello, regia di Filippo Dini, Teatro Carignano di Torino (2018)
  • Winston vs Churchill di Carlo Gabardini e con Maria Roveran, regia di Paola Rota, prodotto da Nuovo Teatro (2019)

Audiolibri[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

David di Donatello
Nastro d'argento
Altri premi
  • Menzione speciale al premio teatrale Ubu 1996 per la pièce Petito Strenge
  • Premio Ubu 2009 come miglior attore per Orson Welles' roast

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Estate Teatrale Veronese, estateteatraleveronese.it. URL consultato il 29 aprile 2020.
  2. ^ La mia emozione per Pasolini unico, disperato, straordinario, messaggeroveneto.gelocal.it, 24 giugno 2015. URL consultato il 25 aprile 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN42166541 · ISNI (EN0000 0001 2270 4920 · SBN IT\ICCU\RAVV\337058 · LCCN (ENno2003083446 · GND (DE143986775 · BNF (FRcb156205627 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2003083446