Emons Audiolibri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
emons:audiolibri
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione2007 a Roma
Fondata daHejo Emons, Viktoria von Schirach, Axel Huck
Sede principaleRoma
SettoreEditoria
Slogan«Libri per le tue orecchie»
Sito web

La emons:libri&audiolibri è una casa editrice italiana che, come attività principale, pubblica audiolibri di narrativa italiana e straniera, classici, saggi, noir, poesia, epica, fantasy e libri per bambini e ragazzi.

È tra i soci fondatori dell'Associazione Editori Audiolibri-AEDA[1] e si qualifica come medio editore avendo pubblicato oltre dieci titoli l'anno dal 2007 al 2017.[2]

Gli audiolibri sono letti dagli autori stessi o dagli attori.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La emons:audiolibri nasce nel dicembre 2007, dall'incontro tra l'editore tedesco Hejo Emons e un gruppo italo-tedesco.

Per un migliore risultato di vendite, la casa editrice ha puntato inizialmente sulla narrativa contemporanea, privilegiando la lettura degli autori stessi, come nel caso di Sandro Veronesi, Gianrico Carofiglio, Melania Mazzucco, Francesco Piccolo, Michela Murgia, Giancarlo De Cataldo.

Il catalogo si è presto allargato con titoli stranieri e classici per i quali la casa editrice Emons ha scelto diversi attori presenti, tra i quali Anna Bonaiuto e Alba Rohrwacher per L'eleganza del riccio di Muriel Barbery, Paola Cortellesi per Orgoglio e pregiudizio e Ragione e sentimento di Jane Austen, Margherita Buy per Mal di pietre di Milena Agus, Luigi Lo Cascio per La luna di carta di Andrea Camilleri, Valerio Mastandrea per Casino totale di Jean-Claude Izzo, Fabrizio Gifuni per Quer pasticciaccio brutto de via Merulana di Carlo Emilio Gadda, Nanni Moretti per Sillabari di Goffredo Parise. Inoltre nel loro catalogo sono inserite molte opere insignite dei maggiori premi letterari italiani, quali Il Premio Strega, Il Premio Campiello e il Premio Mondello.

Nel 2010 è nata una nuova collana, la Emons:Feltrinelli, e una collaborazione con Marsilio Editori. In coproduzione con queste due case editrici, la Emons produce alcuni loro titoli in versione audiolibro, come la Trilogia Millennium di Stieg Larsson, letta da Claudio Santamaria, Novecento di Alessandro Baricco, letto da Stefano Benni, Hanno tutti ragione di Paolo Sorrentino e Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, letti da Toni Servillo, e In nome della madre, scritto e letto da Erri De Luca.

Nel 2014 viene affidata a Luisanna Messeri, cuoca del programma televisivo La prova del cuoco, la direzione della collana AudioCook: il primo titolo pubblicato è La Scienza in cucina e l'Arte di mangiar bene di Pellegrino Artusi letto da Paolo Poli a cui è seguito nel 2016 Kitchen Confidential di Anthony Bourdain letto da Francesco Bianconi, leader dei Baustelle.

Nell'autunno 2014 inizia a pubblicare i primi libri cartacei con la collana 111, guide fotografiche di mete italiane, europee e mondiali ma anche di cultura enogastronomica italiana.

Nel 2015 inaugura una nuova collana letteraria di gialli tedeschi con la pubblicazione di tre autori: Friedrich Ani, Brigitte Glaser e Alfred Hellmann, ha poi preseguito con Simone Buchholz, Edgar Noske, Harald Gilbers, Andreas Pflüger. Nel giugno del 2017 ha organizzato il Krimi Festival, interamente dedicato al giallo tedesco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN313452523
Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria