Massimiliano Bruno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimiliano Bruno nel 2009

Massimiliano Bruno (Roma, 4 giugno 1970) è uno sceneggiatore, commediografo, attore e regista teatrale e cinematografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma da genitori di origine calabrese, padre avvocato e madre insegnante delle scuole Medie,[1] dopo la maturità inizia a frequentare un laboratorio teatrale.

Al cinema fa il suo esordio alla regia nel 2011 con il film Nessuno mi può giudicare, interpretato da Paola Cortellesi, Raoul Bova e Rocco Papaleo con il quale ottiene 5 candidature al David di Donatello e vince il Nastro d'Argento per la miglior commedia. Nel 2012 scrive, dirige e interpreta il film Viva l'ItaliaTratto dal libro La vergogna Di essere Italiani di Luca Mazzeo, con protagonisti Michele Placido, Ambra Angiolini, Raoul Bova, Alessandro Gassmann e Rocco Papaleo.

È autore di molte sceneggiature di successo, tra cui Notte prima degli esami per il quale è candidato ai David di Donatello come miglior sceneggiatura, Ex, candidato ai David di Donatello come miglior sceneggiatura e Maschi contro femmine per la regia di Fausto Brizzi, Questa notte è ancora nostra per la regia di Paolo Genovese e Luca Miniero e Tutti contro tutti con la regia di Rolando Ravello e Buongiorno papà con la regia di Edoardo Leo. Il suo secondo film da regista Viva l'Italia ottiene due candidature al David di Donatello.

Per il teatro stabilisce una prolifica collaborazione con Paola Cortellesi per la quale scrive tre commedie teatrali: "Cose che capitano" e "Ancora un attimo" che interpreta al suo fianco e Gli ultimi saranno ultimi vincitore di numerosi riconoscimenti come il “Premio ETI - Gli olimpici del teatro”, il prestigioso “Premio della critica 2006” e il premio “Anima”, per l'attualità del testo che affronta importanti tematiche sociali legate al mondo del lavoro. Ottimi successi di pubblico e di critica li ottiene anche con il monologo "Zero" da lui scritto e interpretato e diretto da Furio Andreotti, con "Agostino" interpretato da Rolando Ravello e Alessandro Mannarino e diretto da Lorenzo Gioielli e con "Ti ricordi di me?" interpretato da Ambra Angiolini ed Edoardo Leo per la regia di Sergio Zecca.

Per la televisione scrive per I Cesaroni, Quelli che il calcio, Non ho l'età. Conduce varie trasmissioni televisive tra le quali Saturday Night Live per La7 e 80º minuto per FX. È attore nella serie televisiva Boris vincitrice del Roma Fiction Festival dove interpreta il ruolo di Nando Martellone, e nella serie L'ispettore Coliandro dove interpreta il ruolo di Borromini.

Attività teatrale[modifica | modifica wikitesto]

  • Ti ricordi di me? (2012) di M. Bruno con Edoardo Leo e Ambra Angiolini regia di Sergio Zecca.
  • Paspartù (2009) di M. Bruno e S. Zecca
  • Agostino (2008) di M. Bruno, con Rolando Ravello regia di Lorenzo Gioielli
  • Poveri Ma Belli (2008) di M. Bruno, E. Falcone e G. Togni, con Bianca Guaccero regia di Massimo Ranieri
  • Roma di Notte (2008) di M. Bruno, con Alessandro Mannarino
  • Tre (2007) di M. Bruno, con Roberto Ciufoli
  • Supermercato (2006) di M. Bruno, interpretato da Pierfrancesco Favino, Elio Germano, Antonio Catania, Angelo Orlando, Andrea Sartoretti, Rolando Ravello
  • Gli ultimi saranno ultimi (2005) di M. Bruno, con Paola Cortellesi regia di Giampiero Solari e Furio Andreotti
  • Zero (2005) scritto e interpretato da M. Bruno, regia F. Andreotti
  • Nessuno (2003) scritto e diretto da M. Bruno, con Luca Angeletti
  • Ancora un attimo (2003) di M. Bruno, con Paola Cortellesi e M. Bruno
  • Interreil (2002) di M. Bruno, con Romina Mondello e Michele La Ginestra
  • Rodimenti (2001) con Cinzia Leone
  • Metadonia (2001) scritto, diretto e interpretato da M. Bruno
  • Bugie (2000) di M. Bruno e S. Zecca, con M. La Ginestra
  • Anatomia della scomparsa di. (2000) scritto e diretto da M. Cotugno, con M. Bruno, D. Pecci, P. Zuccari, G. Colangeli, L. Biondi, L. Nardi
  • Titanic (1999) di M. Bruno
  • Come sarò ieri (1999) scritto e diretto da M. Bruno, con Stefano Masciarelli
  • Esse (1998) scritto, diretto e interpretato da M. Bruno, con V. Aprea e D. Lepore
  • Cose che capitano (1998) di M. Bruno, con Paola Cortellesi e M. Bruno
  • Tre Moschettieri (1997) scritto da M. Bruno
  • Il silenzio (1997) scritto, diretto e interpretato da M. Bruno
  • Oreama (1996) di A. Vannucci, con C. Santamaria, M. Bruno, P. Giovannucci, L. Vannoli
  • Karmacoma (1996) scritto e diretto da M. Bruno, con U. Lione, B. Fazi, M. Bruno, M. Focardi
  • Cialtroni (1996) di Bacco e Ganzetti, con U. Lione, C. Cellini, M. Focardi
  • Splatter (1995) scritto e diretto da C. Insegno, con N. Guetta, P. Bonanni, S. Miceli, A. Pinti, S. Zecca e M. Bruno
  • Rassegna dei nuovi tragici (1995) di P.De Silva
  • Restiamo amici lo dici a tua sorella (1993) con S. Zecca, M. Bruno, U. Lione e M. Lops
  • Pazzo Max (1991) Scritto e interpretato al fianco di Sergio Zecca

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

David di Donatello
Anno Titolo Categoria Risultato
2006 Notte prima degli esami Migliore sceneggiatura Candidatura
2009 Ex Migliore sceneggiatura Candidatura
2011 Nessuno mi può giudicare Miglior regista esordiente Candidatura
Migliore canzone originale Candidatura
2013 Viva l'Italia David giovani Candidatura
2016 Gli ultimi saranno ultimi David giovani Candidatura
Nastro d'argento
Anno Titolo Categoria Risultato
2009 Ex Migliore sceneggiatura Candidatura
2011 Nessuno mi può giudicare Miglior regista esordiente Candidatura
Migliore commedia Vinto
Migliore sceneggiatura Candidatura
Globo d'oro
Anno Titolo Categoria Risultato
2011 Nessuno mi può giudicare Miglior commedia Vinto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Interviste romane, 4 novembre 2012

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN262345362 · SBN: IT\ICCU\RAVV\491994