Simone Spada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Simone Spada

Simone Spada (Torino, 17 marzo 1973) è un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 frequenta uno stage di regia presso la USC Film School di Los Angeles.[1][2]

In qualità di regista inizia la sua attività con il corto Qualcosa di trash del 1998 e con il documentario Lovte del 2003. Dal 1999 lavora come aiuto regista in più di quaranta film e fiction televisive con registi come Wilma Labate, Gennaro Nunziante, Giorgio Capitani, Edoardo Leo, Claudio Amendola, Ivano De Matteo, Checco Zalone, Gabriele Mainetti, Claudio Caligari e Leonardo Pieraccioni.[1][3][2]

Nel 2003 dirige, con Andrea Camuffo, il documentario Lovte presentato al Concorso Doc 2003 del Torino Film Festival.[1]

Nel 2012 ha diretto su commissione il film “religioso” Maìn - La casa della felicità, sulla vita di Maria Mazzarello.[4]

Nel 2017 ha scritto e diretto Hotel Gagarin[3][5] per cui viene candidato ai David di Donatello 2019 nella categoria dei registi esordienti,[6] come migliore opera prima al Ciak d'oro 2019[7] e vince il Roseto opera prima sempre nel 2019.[8][9]

Nel 2019 ha diretto Domani è un altro giorno, con Marco Giallini e Valerio Mastandrea, remake del film spagnolo Truman - Un vero amico è per sempre, il film vince diversi premi e ottiene la candidatura al David di Donatello 2020 di Anna Ferzetti come miglior attrice non protagonista.[10][11] Sempre nel 2019 e nel 2020, ancora con Marco Giallini, è il regista della terza e della quarta stagione della serie televisiva Rocco Schiavone, tratta dai libri di Antonio Manzini editi Sellerio e trasmessa su Rai 2 e su Prime Video.

Nel 2021 è il regista di sei degli otto episodi della serie televisiva in 4 puntate di Studio Battaglia trasmessa su RAI 1 dal 15 marzo 2022

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Simone Spada vive a Roma. Ha due figlie.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Roseto opera prima
David di Donatello
Ciak d'oro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e 21° TORINO FILM FESTIVAL Concorso Doc 2003 - Scheda film - Lovte, su Torino Film Fest. URL consultato il 26 ottobre 2021.
  2. ^ a b Simone Spada, su CinemaItaliano.info. URL consultato il 26 ottobre 2021.
  3. ^ a b Simone Spada: “Uno sguardo ingenuo per tornare a fare film come Sergio Leone”, su La Stampa, 25 maggio 2018. URL consultato il 26 ottobre 2021.
  4. ^ Nicola D'Amico, Maìn. Maria Domenica Mazzarello, la contadinella che riempì di scuola il mondo, Franco Angeli Edizioni.
  5. ^ Hotel Gagarin: interviste ad Amendola, Argentero, Bobulova, D’Amico, Shulha e al regista Simone Spada, su Milano Weekend, 29 maggio 2018. URL consultato il 26 ottobre 2021.
  6. ^ a b Le candidature ai Premi David di Donatello 2019, su ANICA. URL consultato il 26 ottobre 2021.
  7. ^ a b Ciak d'Oro 2019: le nomination tecniche votate dai critici, su Ciak Magazine. URL consultato il 16 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2020).
  8. ^ a b Roseto Opera Prima 2019 – XXIV Edizione SIMONE SPADA VINCE CON HOTEL GAGARIN, su Roseto, 30 Luglio 2019. URL consultato il 26 ottobre 2021.
  9. ^ a b E’ “HOTEL GARGARIN” del regista Simone spada , il film vincitore di Roseto Opera Prima 2019, su Informazione - Comunicati Stampa, 26 luglio 2019. URL consultato il 26 ottobre 2021.
  10. ^ Stefania Ulivi, Mastandrea & Giallini: «A scuola di amicizia sul set per Simone Spada», su Corriere della Sera, 10 giugno 2018. URL consultato il 26 ottobre 2021.
  11. ^ Intervista a Simone Spada: “Domani è Un Altro Giorno è un inno alla vita”, su CameraLook, 10 aprile 2019. URL consultato il 26 ottobre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàWorldCat Identities (ENlccn-no2020023535