Marco Santagata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marco Santagata (Zocca, 28 aprile 1947) è uno scrittore, critico letterario e docente universitario italiano, vincitore del Premio Campiello nel 2003 con Il maestro dei santi pallidi e del Premio Stresa di Narrativa con L'amore in sé nel 2006.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi all'Università di Pisa, si è poi specializzato alla Normale in letteratura italiana, nel 1970. Da italianista è cultore e tra i massimi esperti di lirica classica italiana, di Dante e di Petrarca e petrarchismo.

Divenuto negli anni docente universitario di fama internazionale, ha pubblicato numerose ricerche scientifiche e diversi romanzi, tra cui Il maestro dei santi pallidi col quale ha poi vinto il "Premio Campiello super". Tra le altre sue opere di narrativa, Papà non era comunista (1996, Premio Bellonci per l'inedito), L'amore in sé (2006, Premio Riviera delle Palme-San Benedetto del Tronto e Premio Stresa di Narrativa), Il salto degli Orlandi (2007) Voglio una vita come la mia (2008) e Come donna innamorata (2015, finalista Premio Strega), titolo preso da un verso del Purgatorio, XXIX canto (la donna è Matelda, unica abitante fissa del Paradiso Terrestre, che condurrà il poeta al cospetto di Beatrice).

Da alcuni anni fa parte della Giuria della Sezione Narrativa del Premio Nazionale Letterario Pisa. Le sue ultime opere, come le biografie di Dante e Petrarca uniscono alla conoscenza accademica il piacere del testo narrativo.

È sposato con Maria Cristina Cabani, anche lei docente di Letteratura italiana presso l'Università di Pisa.

Tra i suoi allievi, Claudio Giunta, Angelo Eugenio Mecca, Vinicio Pacca, Michelangelo Zaccarello.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

  • Papà non era comunista, Parma: Guanda, 1996, 2003
  • Il copista, Palermo: Sellerio, 2000
  • Il maestro dei santi pallidi, Parma: Guanda, 2002
  • L'amore in sé, Parma: Guanda, 2006
  • Il salto degli Orlandi, Palermo: Sellerio, 2007
  • Voglio una vita come la mia, Parma: Guanda, 2008
  • Come donna innamorata, Parma: Guanda, 2015

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

  • Dal sonetto al canzoniere. Ricerche sulla preistoria e la costituzione di un genere, Padova: Liviana, 1979; Ledizioni, 2015.
  • La lirica aragonese. Studi sulla poesia napoletana del secondo Quattrocento, Padova: Antenore, 1979
  • IUPI. Incipitario unificato della poesia italiana, Modena: Panini, 1988 (a cura di)
  • Petrarca e i Colonna, Lucca: Maria Pacini Fazzi, 1988
  • Per moderne carte. La biblioteca volgare di Petrarca, Bologna: Il Mulino, 1990
  • I frammenti dell'anima. Storia e racconto nel Canzoniere di Petrarca, Bologna: Il Mulino, 1992, 2004, 2011.
  • La lirica di corte nell'Italia del Quattrocento, Milano: F.Angeli, 1993 (con Stefano Carrai)
  • Quella celeste naturalezza. Le canzoni e gli idilli di Leopardi, Bologna: Il Mulino, 1994
  • Francesco Petrarca, Opere italiane, 2 voll., Milano: Mondadori (coll. "I Meridiani"), 1996, 2004 (a cura di)
  • Francesco Petrarca, Canzoniere, (a cura di), Collana I Meridiani, Mondadori, 1996; Nuova ed., 2004; Collana Oscar, 2011; Meridiani paperbacks, 2014.
  • Una lezione sempre viva. Per Mario Baratto, dieci anni dopo, Roma: Bulzoni, 1996 (a cura di, con Francesco Bruni e Sandro Maxia)
  • Studi offerti a Luigi Blasucci dai colleghi e dagli allievi pisani, Lucca: M. Pacini Fazzi, 1996 (a cura di, con Lucio Lugnani e Alfredo Stussi)
  • Giacomo Leopardi, Canzoni, Milano: Mondadori, 1998 (versione in prosa, note e postfazione)
  • Amate e amanti. Figure della lirica amorosa fra Dante e Petrarca, Bologna: Il Mulino, 1999
  • Il tramonto della luna e altri studi su Foscolo e Leopardi, Napoli: Liguori, 1999
  • Studi per Umberto Carpi. Un saluto da allievi e colleghi pisani, Pisa: ETS, 2000 (a cura di, con Alfredo Stussi)
  • Per l'opposta balza. La cavalla storna e Il commiato dell'Alcyone, Milano: Garzanti, 2002
  • Il filo rosso. Antologia e storia della letteratura italiana ed europea (a cura di, con altri), 3 voll. in 6 tomi, Roma-Bari: Laterza, 2006
  • I due cominciamenti della lirica italiana, Pisa: ETS, 2006
  • Studi di letteratura italiana per Vitilio Masiello, Roma-Bari: Laterza, 2006 (a cura di, con Pasquale Guaragnella)
  • La letteratura nei secoli della tradizione. Dalla Chanson de Roland a Foscolo, Roma-Bari: Laterza, 2007
  • Manuale di letteratura italiana contemporanea, Roma-Bari: Laterza, 2007 (con Alberto Casadei)
  • Manuale di letteratura italiana medievale e moderna, Roma-Bari: Laterza, 2008 (con Alberto Casadei)
  • La letteratura nel secolo delle innovazioni. Da Monti a D'Annunzio, Collana Manuali n.272, Roma-Bari, Laterza, 2009, ISBN 978-88-420-8837-0.
  • I tre libri di letteratura, 5 voll., Roma-Bari: Laterza, 2009 (a cura di, con altri)
  • L'io e il mondo. Un'interpretazione di Dante, Bologna: Il Mulino, 2011
  • Introduzione a Dante Alighieri, Opere, 2 voll., Milano: Mondadori (coll. "I Meridiani"), 2014 (edizione delle opere diretta da)
  • Dante. Il romanzo della sua vita, Collezione Le Scie, Milano, Mondadori, 2012, ISBN 978-88-04-62026-6.[1]
  • TAG: testi, autori, generi: Letteratura italiana ed europea, Roma-Bari: Laterza, 2012 (a cura di, con Laura Carotti, Alberto Casadei e Mirko Tavoni)
  • Guida all'Inferno, Collana Saggi, Milano, Mondadori, 2013, ISBN 978-88-04-63091-3.
  • L'amoroso pensiero. Petrarca e il romanzo di Laura, Collana Saggi, Milano, Mondadori, 2014, ISBN 978-88-04-64647-1.
  • Pastorale modenese. Boiardo, i poeti e la lotta politica, Collana Studi e ricerche, Bologna, Il Mulino, 2016, ISBN 978-88-15-26061-1.
  • Il racconto della Commedia. Guida al poema di Dante, Collana Oscar Saggi n.45, Milano, Mondadori, 2017, ISBN 978-88-04-67399-6.
  • Il poeta innamorato. Su Dante, Petrarca e la poesia amorosa, Collana Narratori della Fenice, Parma, Guanda, 2017, ISBN 978-88-235-1722-6.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ da cui è tratto l'e-book: 20 finestre sulla vita di Dante, 2012 ISBN 9788852029073 (scaricabile gratuitamente nei formati ePub, Kindle, pdf)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN79043175 · SBN: IT\ICCU\CFIV\073166 · BNF: (FRcb12020591c (data)