Carlo Della Corte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carlo Della Corte (Venezia, 22 ottobre 1930Venezia, 25 dicembre 2000) è stato uno scrittore italiano, giornalista, giornalista televisivo, poeta, cinefilo, esperto di fumetti e autore di fantascienza italiana.

Ha vinto il Premio Stresa nel 1980.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Esperto in fumetti e fantascienza, esordisce come scrittore nel 1961 con un saggio sui fumetti. Dopo un lungo soggiorno a Milano dove lavorò nel campo dell'editoria, era tornato a vivere a Venezia; città che fa da sfondo a molte sue opere narrative.

Nel 1995 riceve a Lucca il premio Cartoomics per i suoi saggi sui fumetti[1].

Muore nella sua casa al Lido di Venezia il 25 dicembre del 2000.[2]

Il suo archivio è stato donato dal figlio al Centro Interuniversitario di Studi veneti (CISVe).[3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Cronache del gelo, Schwarz, Milano, 1956
  • I fumetti, Enciclopedia Popolare Mondadori, Milano, 1961.
  • Pulsatilla Sexuata: racconti di fantascienza, Sugar Editore, Milano, 1962.
  • I mardochei, Mondadori, Milano, 1964
  • Un veneto cantar, prefazione di Diego Valeri, All'insegna del pesce d'oro, Milano, 1967
  • Di alcune comparse, a Venezia, Arnoldo Mondadori, Milano, 1968, 1979
  • Caccia in laguna, Rizzoli, Milano, 1969
  • Il grande balipedio : romanzo, Mondadori, Milano, 1969; Endemunde, Milano, 2014
  • Versi incivili 1960-70, Mondadori, Milano, 1970
  • Le terre perse: romanzo, Mondadori, Milano, 1973
  • La faccia nella polvere, Edizioni paoline, Vicenza, 1976
  • Cuor di padrone, Edizioni del Ruzante, Venezia, 1977 (Premio Selezione Campiello 1977)
  • Lo specchio obliquo : il fumetto erotico fra liberty e pop-art, Edizioni del Ruzante, Venezia, 1978
  • L' incontro, con un disegno di Giuseppe Bolzani, Laghi di Plitvice, Lugano 1979
  • Grida dal palazzo d'inverno : romanzo, Mondadori, Milano, 1980
  • Sul piede di casa : racconti, Pagus, Paese, 1987
  • Germana : romanzo, Mondadori, Milano, 1988
  • ... E muoio disperato!, Marsilio, Venezia, 1992
  • Le gelide contrade, Origine, Senningerberg, 1994
  • Piccola apocalisse : Teatro e racconti, Marco Editore, Lungro di Cosenza, 1994
  • Vuoto a rendere, Neri Pozza, Vicenza, 1994
  • A fuoco lento, Supernova, Venezia, 1996
  • Cubanito : romanzo, P. Manni, Roma-Lecce, 2001
  • Amor di cinema 1956-1994, Comune di Venezia, Venezia 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] La Repubblica, 1º novembre 1995
  2. ^ [2] 'il Corriere, 27 dicembre 2000
  3. ^ Carlo Della Corte tra letteratura e giornalismo nel secondo Novecento italiano

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN117668281 · ISNI: (EN0000 0001 1085 7719 · SBN: IT\ICCU\CFIV\033808 · LCCN: (ENn79084316 · GND: (DE119386666 · BNF: (FRcb12199784f (data) · NLA: (EN35216646