Stefano Jacomuzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefano Jacomuzzi

Stefano Jacomuzzi (Novi Ligure, 3 ottobre 1924Torino, 10 maggio 1996) è stato uno scrittore, accademico e critico letterario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Scrisse alcuni libri di narrativa come Un vento sottile, Le storie dell'ultimo giorno (Premio Selezione Campiello) [1] e Cominciò in Galilea. Nell'ambito della letteratura e della saggistica sportiva, fu autore di due classici volumi di riferimento: l'Enciclopedia dello sport e la Storia delle Olimpiadi.

Il suo commento alla Divina Commedia è stato spesso adottato nell'insegnamento scolastico.

Era fratello del critico letterario Angelo Jacomuzzi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4970205 · ISNI (EN0000 0001 1437 0000 · SBN CFIV059597 · BAV 495/301571 · LCCN (ENnr92018939 · GND (DE119435942 · BNF (FRcb121615741 (data) · J9U (ENHE987007263347005171 · WorldCat Identities (ENlccn-nr92018939