Carlo Laurenzi (scrittore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Carlo Laurenzi (Livorno, 1920Roma, 21 agosto 2003) è stato uno scrittore e giornalista italiano.

Come giornalista, diresse La Fiera Letteraria e collaborò con La Stampa, Il Corriere della Sera e Il Giornale.[1]

Pubblicò soprattutto nel campo della saggistica, spesso con libertà poetiche.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Laurenzi nacque a Livorno ma crebbe sull'Isola d'Elba. Studiò Lettere all'università, entrando poi nello staff de La Stampa come inviato speciale. Successivamente lavora per Il Mondo, poi presso Il Corriere della Sera. Nel 1974 segue Indro Montanelli unendosi alla squadra de Il Giornale, dove si occupa anche di critica cinematografica.

Il suo romanzo Quell'antico amore fu finalista al premio Campiello nel 1972.[2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Due anni a Roma, 1957
  • Toscana delusa, 1961
  • Memorie di Carlo III di Parma, 1961
  • Non esistono le sirene, 1964
  • La carovana di mare, 1968
  • Le rose di Cannes, 1971
  • Le voci della notte, 1973
  • Qualcuno ci sogna, 1978
  • La caduta degli angeli, 1980
  • Il dubbio e la sfida, 1983, Premio Nazionale Rhegium Julii 1984 per il Giornalismo.[3]
  • Una barriera sottile, 1987
  • Celeste come l'inferno, 1990
  • Una piccola memoria, 1995

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Laurènzi, Carlo, su Enciclopedie on line - Treccani.it.
  2. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  3. ^ premio Rhegium Julii, su circolorhegiumjulii.wordpress.com. URL consultato il 3 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN22181558 · ISNI (EN0000 0000 6155 8754 · SBN IT\ICCU\CFIV\040910 · LCCN (ENn78096139 · BNF (FRcb12164977w (data) · WorldCat Identities (ENn78-096139