Renato Minore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Renato Minore (Chieti, 7 settembre 1944[1]) è un giornalista, scrittore e poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Risiede da oltre trent'anni a Roma. Si è laureato in lettere moderne con Natalino Sapegno e si è specializzato in filologia moderna. Ha insegnato Teoria e tecniche delle comunicazione di massa all'Università di Roma e alla LUISS.[2]

Giornalista professionista dal 1971[3], ha operato presso i servizi giornalistici della RAI, ha scritto per settimanali come Il Mondo, quotidiani come la Repubblica, riviste culturali come Paragone e critica letteraria per Il Messaggero, di cui è stato inviato culturale e per cui scrive come critico letterario.

TV e radio[modifica | modifica wikitesto]

Per la TV e la radio ha curato dagli anni Settanta moltissimi programmi, soprattutto di divulgazione culturale. Per Rai 2 ha curato tra l'altro Bravo chi legge, per Raitre L'altra edicola insieme con Luigi Malerba, per il TG1 ha spesso recensito le novità librarie. È stato conduttore di programmi radiofonici come I giorni e L'uomo della domenica. È anche autore di alcuni film televisivi dedicati a scrittori come Flaiano, Rimbaud, Leopardi, Bufalino, Poe.

Altri ruoli[modifica | modifica wikitesto]

Ha curato alcuni allestimenti teatrali tra cui Il fiume dei sogni dalle Novelle della Pescara di Gabriele d'Annunzio. Ha fatto parte della Commissione Teatro del Ministero dello Spettacolo. Ha fatto parte come presidente o come componente di giurie quali quelle del Campiello (1993)[4], del Flaiano[5], di cui è il presidente della Giuria Letteraria, del Premio Settembrini[6], del XXIX Premio letterario Camaiore[2]. Ha tenuto conferenze e dibattiti negli Istituti di Cultura di diverse capitali europee.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • I nuovi giorni, presentazione di Giuseppe Rosato, Rebellato, Padova 1965;
  • Non ne so più di prima, prefazione di Giuseppe Pontiggia e cinque disegni di Enzo Cucchi, Edizioni del Leone, Spinea 1985,
  • Lo specchio degli inganni, Lisciani & Giunti, Teramo 1990; con illustrazioni di Cecco Mariniello, 1991 (questo libro non è di poesia ma di letteratura per l'infanzia)
  • Le bugie dei poeti, All'insegna del pesce d'oro, Milano 1993
  • Nella notte impenetrabile, Passigli, Antella 2002
  • I profitti del cuore, (con Franco Summa), Libri Scheiwiller, Milano 2005
  • O caro pensiero, Nino Aragno editore, 2019[7]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

  • Melampus: dalla sceneggiatura al racconto, Roma 1976 (Roma: Tipolito Garofani) (questo libro non è narrativa ma saggistica)
  • I ritorni , Guida 1985
  • Leopardi: l'infanzia, le città, gli amori, Bompiani, Milano 1987; note e apparati a cura di Vincenzo Guarracino, Bompiani, Milano 1997, nuova Edizione Bompiani 2014 ( nella cinquina del Premio Strega)
  • Rimbaud, A. Mondadori, Milano 1991, nuova edizione ampliata, Bompiani 2019
  • Il dominio del cuore, A. Mondadori, Milano 1996
  • Re Tontolo (libro per bambini), con illustrazioni di Costanza Favero, Nord-Sud, Milano 2011

Saggistica, curatele, traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Paul Verlaine, Poesie, introduzione di Giacinto Spagnoletti, cura e traduzione di Renato Minore, Newton & Compton, Roma 1973
  • Giovanni Boine, La nuova Italia, Firenze 1975
  • Ennio Flaiano tra mito e utopia, Bulzoni, Roma 1976
  • Mass-media, intellettuali, società, Bulzoni, Roma 1976
  • Il Peccato di Boine: una doverosa rilettura, Sansoni, Firenze 1976
  • Il Gioco delle ombre: Incursioni di un critico nella letteratura del Novecento, SugarCo, Milano 1985
  • Dopo Montale: incontri con i poeti italiani, (antologia: Daniele Pieroni, Marco Tornar; ricerche bibliografiche Isabella Donfrancesco; disegni Ettore Spalletti, Zerynthia, Roma 1993
  • Poeti italiani al telefono, con disegni originali di Enzo Cucchi; introduzione di Mario Soldati, SugarCo, 1993; STET, Torino; Roma1993
  • Futuro virtuale, Telecom Italia, Roma 1994
  • Amarcord Fellini, prefazione di Manuel Vázquez Montalbán, nella prefazione incontri e didascalie a cura di Jonathan Giustini: Ingmar Bergman, Manuel De Oliveira, Akira Kurosawa, Cosmopoli, Roma 1994
  • Campiello & campielli: voci e scenari della Venezia letteraria, Stet, Roma 1995
  • I moralisti del Novecento: prosa, narrativa e frammenti della "Voce", cura e introduzione di Renato Minore, Istituto poligrafico e Zecca dello Stato, Roma 1995
  • Rotte virtuali: navigare nelle reti: le nuove comunicazioni, Telecom Italia, 1995 (Roma Cosmopoli)
  • Rotte convergenti, TELECOM, 1996 (Roma Cosmopoli)
  • Quel bianco traforo: via sicura per l'Europa, a cura di Renato Minore, Cosmopoli, Roma 2002
  • La promessa della notte: conversazioni con i poeti italiani, Donzelli, Roma 2011
  • Kikuo Takano Il senso del cielo (a cura di Renato Minore) Passigli 2017

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1976 - Premio Flaiano[8],
  • 1991 - Premio Hemingway di narrativa;[9]
  • 1991 - Premio Selezione Campiello con Rimbaud;[10],
  • 1996 - Premio Palmi per la narrativa, con Il dominio del cuore;[11]
  • 2012 - Premio Estense con La promessa della notte;[12]
  • 2016 - Ambasciatore d'Abruzzo nel Mondo, a cura della Presidenza del consiglio regionale Abruzzo[13]
  • 2019 - Premio Viareggio per la poesia con O caro pensiero;[14]
  • Nel 2004 dal Presidente Azelio Ciampi è stato nominato Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ elenco iscritti ordine dei giornalisti Archiviato il 17 luglio 2013 in Internet Archive.
  2. ^ a b Pubblicato il bando per partecipare al XXIX Premio Letterario Camaiore, su Comune di Camaiore. URL consultato il 1º settembre 2019.
  3. ^ Giornalista Minore Renato iscritto all'ordine dei giornalisti di Lazio - Elencogiornalisti.it, su www.elencogiornalisti.it. URL consultato il 1º settembre 2019.
  4. ^ La Giuria dei Letterati e il Comitato Tecnico nelle varie edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 1º settembre 2019.
  5. ^ Premi Flaiano 2019, le premiazioni dei vincitori, su rete8.it. URL consultato il 1º settembre 2019.
  6. ^ Volumetto Premio Settembrini (PDF), su mediateca.regione.veneto.it. URL consultato il 31 agosto 2019.
  7. ^ "È TUTTO UN CORRERE DI SECOLI CONTRO L’INSTABILE MOTORE DELL’ESTINZIONE": SULLA POESIA DI RENATO MINORE, su pangea.news. URL consultato il 1º settembre 2019.
  8. ^ VINCITORI PREMI INTERNAZIONALI FLAIANO 1976, su premiflaiano.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  9. ^ Albo d'oro, su premiohemingway.it. URL consultato il 31 agosto 2019.
  10. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  11. ^ Premio Palmi, su howlingpixel.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  12. ^ Albo d'oro anni '10, su premioestense.it. URL consultato il 31 agosto 2019.
  13. ^ 'AMBASCIATORI D'ABRUZZO NEL MONDO': ECCO I NOMI E PROFILI DEI PREMIATI NEL 2016, su abruzzoindependent.it. URL consultato il 1º settembre 2019.
  14. ^ Marco Gasperetti, Trevi, Minore e Ricci vincono il premio Viareggio-Rèpaci, su corriere.it, 24 agosto 2019. URL consultato il 25 agosto 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79055640 · ISNI (EN0000 0000 7819 1709 · SBN IT\ICCU\CFIV\020117 · LCCN (ENn86104169 · GND (DE119447304 · BNF (FRcb120708870 (data) · BAV ADV10147913 · WorldCat Identities (ENn86-104169