Paola Capriolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paola Capriolo (Milano, 1º gennaio 1962) è una scrittrice e traduttrice italiana.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Collabora alle pagine culturali del Corriere della Sera[1] e svolge attività di traduttrice, soprattutto dal tedesco. Le sue opere sono tradotte in Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Giamaica, Vietnam, Gran Bretagna, Grecia, Lettonia, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Stati Uniti, Svezia e Ungheria.[2]

È figlia di Ettore Capriolo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La grande Eulalia, Feltrinelli, (1988) Premio Berto[3]
  • Il nocchiero, Feltrinelli, (1989), Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice[4], Premio Selezione Campiello[5]
  • Il doppio regno, Bompiani, (1991) Premio Grinzane Cavour per la narrativa 1992[6].
  • La ragazza dalla stella d'oro, Einaudi, (1991)
  • Vissi d'amore, Bompiani, (1992)
  • La spettatrice, Bompiani, (1995)
  • L'assoluto artificiale. Nichilismo e mondo dell'espressione nell'opera saggistica di Gottfried Benn, Bompiani, (1996)
  • Un uomo di carattere, Bompiani, (1996)
  • Con i miei mille occhi, Bompiani, (1997)
  • Barbara, Bompiani, (1998, Premio Nazionale Rhegium Julii) [7]
  • Il sogno dell'agnello, Bompiani, (1999)
  • Una di loro, Bompiani, (2001)
  • Qualcosa nella notte. Storia di Gilgamesh, signore di Uruk, e dell'uomo selvatico cresciuto tra le gazzelle, Mondadori, (2003)
  • Una luce nerissima, Mondadori, (2005) Premio letterario Basilicata[8].
  • Rilke. Biografia di uno sguardo, Ananke, (2006)
  • L' amico invisibile, Einaudi, (2006)
  • Maria Callas, EL, (2007)
  • Ancilla, Perrone, (2008)
  • Il pianista muto, Bompiani, (2009)
  • Indira Gandhi, EL, (2009)
  • La macchina dei sogni, Piemme, (2009)
  • NO!-il rifiuto che sconfisse il razzismo, EL, (2010)
  • Io come te, EL, (2011)
  • Caino, Bompiani, (2012)
  • L'ordine delle cose, EL, (2013)
  • Mi ricordo, Giunti, (2015)
  • Partigiano Rita, EL (2016)
  • Le Olimpiadi del coraggio, Einaudi Ragazzi (2017)
  • Rita Levi Montalcini : una vita per la conoscenza, Einaudi Ragazzi (2017)
  • Avventure di un gatto viaggiatore: dai Grigioni alla Grecia (e ritorno), Bompiani (2017)

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paola Capriolo, biografia, su wuz.it. URL consultato il 24 aprile 2019.
  2. ^ Libri di Paola Capriolo, su worldcat.org. URL consultato il 24 aprile 2019.
  3. ^ Paola Capriolo vincitrice, su giuseppeberto.it. URL consultato il 24 aprile 2019.
  4. ^ Rapallo Carige, su gruppocarige.it. URL consultato il 24 aprile 2019.
  5. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  6. ^ Grinzane Cavour 1992, su ricerca.repubblica.it. URL consultato il 24 aprile 2019.
  7. ^ Albo d'oro, su circolorhegiumjulii.wordpress.com. URL consultato il 24 aprile 2019.
  8. ^ 2006 Paola Capriolo, Una luce nerissima, su premioletterariobasilicata.it. URL consultato il 24 aprile 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gillian Ania. Paola Capriolo: Mitologia, musica, metamorfosi 1988-1998, Franco Cesati, Firenze, 2006

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54124940 · ISNI (EN0000 0001 2133 3400 · SBN IT\ICCU\CFIV\089379 · LCCN (ENnr89017251 · GND (DE119354799 · BNF (FRcb12094239v (data) · WorldCat Identities (ENnr89-017251