Francesca Melandri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesca Melandri (Roma, 1964) è una sceneggiatrice, scrittrice e documentarista italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato giovanissima una lunga carriera di sceneggiatrice, firmando le sceneggiature, tra l'altro, di Zoo di Cristina Comencini (1988), Chiara e gli altri 1 e 2 (1989/90), Fantaghirò di Lamberto Bava (1991), Cristallo di Rocca di Maurizio Zaccaro (1998), Nati ieri di Genovese e Miniero (2006), molti episodi della serie Don Matteo (2001/2009).

Ha esordito nella narrativa nel 2010 con Eva dorme [1] (Arnoldo Mondadori Editore), un romanzo che ripercorre gli anni del terrorismo sudtirolese. Il romanzo è stato tradotto in tedesco[2], olandese ('Eva slaapt' - Cossee 2011), francese (Eva dort, Gallimard 2012). Eva Dorme ha vinto i seguenti premi: Premio F. Seminara/Rhegium Julii opera prima 2010, Premio Internazionale Cesare de Lollis 2010, Premio speciale della giuria Il Molinello 2011, Premio Maria Teresa di Lascia 2011. Romanzo dell'anno per il Gran Premio delle Lettrici di ELLE 2011. Nel 2012 ha pubblicato il suo secondo romanzo, Più alto del mare (Rizzoli) (Premio letterario nazionale «Rapallo Carige» 2012, Premio letterario Isola d'Elba-Raffaello Brignetti, Premio Stresa di Narrativa 2012, Premio Campiello - Selezione Giuria dei Letterati 2012). 2013, Premio Letterario «Città di Rieti - Centro d'Italia».

Ha diretto i documentari Nel paese delle case di Lana (1993) e Vera (2010). Vera è stata inserita nella selezione ufficiale IDFA (International Documentary Film Festival Amsterdam) 2010, FULL FRAME (Full Frame International Documentary Film festival) 2011, PKF (Pitigliani Kolnoa Festival, Roma) 2011. Vincitore sezione documentari Umbria Film Festival Popoli e Religioni 2012.

È sorella di Giovanna Melandri[1] e cugina di Gianni Minoli[3].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Barbara Gambino, Melandri: "Il mio Alto Adige", in Trentino, 6 maggio 2010, p. 45. URL consultato il 13 novembre 2012.
  2. ^ Francesca Melandri, Eva schläft, Blessing Verlag 2011, ISBN 978-3-89667-435-7.
  3. ^ Valerio Cappelli, La Rai " blocca " la fiction sul caso Chiatti, in Corriere della Sera, 26 gennaio 1998, p. 24. URL consultato il 13 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).
Controllo di autoritàVIAF: (EN167553386 · ISNI: (EN0000 0001 1883 6218 · LCCN: (ENno2011031033 · GND: (DE143600176 · BNF: (FRcb14120720v (data)