Luca Miniero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luca Miniero (Napoli, 17 gennaio 1967) è un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Napoli, vive l'adolescenza nel quartiere Arenella e si laurea in lettere moderne. Ha iniziato a lavorare a Milano firmando campagne pubblicitarie per marchi italiani e internazionali e ottenendo molti riconoscimenti per spot come canone Rai, Enel, Opel e Ballarò. Nel 1999 nasce la sua opera prima, Piccole cose di valore non quantificabile, un corto diretto insieme all'amico Paolo Genovese.

Nel 2002, dirige il suo primo lungometraggio dal titolo Incantesimo napoletano. Nel 2005, il suo secondo film con Pierfrancesco Favino, Nessun messaggio in segreteria. Nel 2007 esce in televisione il suo terzo film con Antonio Catania, Viaggio in Italia - Una favola vera. Nel 2008 dirige Nicolas Vaporidis nel film Questa notte è ancora nostra diretto insieme a Paolo Genovese e sceneggiato da Fausto Brizzi e Marco Martani.

Nell'ottobre 2010 è uscito il suo nuovo film dal titolo Benvenuti al Sud, con Claudio Bisio, Alessandro Siani e Angela Finocchiaro, riscuotendo un grandissimo successo. Ha diretto anche il suo sequel chiamato Benvenuti al Nord, uscito nel 2012.

Nel 2013 inizia la lavorazione di un nuovo film, Un boss in salotto, nel cui cast figurano, tra gli altri, Angela Finocchiaro, Paola Cortellesi, Luca Argentero e Rocco Papaleo. Il 30 maggio 2013 sono state trasmesse in live streaming dal set le riprese del film, andate in diretta sui siti web di Ansa e La Stampa e poi visibili su YouTube.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Live Streaming dal set del nuovo film di Luca Miniero.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]