Lamberto Bava

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lamberto Bava nel 2012

Lamberto Bava (Roma, 3 aprile 1944) è un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e produttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Da generazioni la sua famiglia viveva nell'ambiente del cinema e in special modo nella regia: il nonno, Eugenio Bava (1886 - 1966), fu operatore e direttore della fotografia mentre il padre, Mario Bava (1914 - 1980) è stato uno dei registi cardine del cinema dell'orrore italiano e ha largamente influenzato l'evoluzione del genere all'estero.

Gli inizi di Lamberto furono nell'assistere il padre nel 1965. Durante le riprese del film Schock del 1977 il padre, che non era in buona salute, gli permise di dirigere alcune scene. Il lavoro congiunto continuò nel 1978 con La Venere d'Ille, un film per la televisione facente parte della serie I giochi del diavolo.

Nel 1979 ci fu la svolta che permise al figlio di lavorare da solo nel film Macabro, la cui programmazione nelle sale italiane avvenne due mesi prima della morte del padre.

Il 1980 fu l'inizio della collaborazione nei film di Dario Argento, che confluì nella realizzazione di Dèmoni e Dèmoni 2 - L'incubo ritorna. Sempre per lo stesso regista, fece da assistente regista nel film Tenebre. Nel 1983 dirige il thriller La casa con la scala nel buio prodotto da Luciano Martino e interpretato da un giovane Andrea Occhipinti.

Del 1984 sono invece il film d'azione Blastfighter e l'horror fantascientifico Shark: Rosso nell'oceano, quest'ultimo su soggetto di Luigi Cozzi; in entrambi si firma con lo pseudonimo di John Old Jr. Nel 1986 realizza il film Morirai a mezzanotte, prodotto da Reteitalia, inizialmente pensato per la televisione poi distribuito nei Cinema. L'anno successivo, nel 1987, dirige il thriller Le foto di Gioia che, interpretato da Serena Grandi, riscuote un buon successo di pubblico.

Dal 1987 si dedicò all'horror televisivo dirigendo due miniserie TV. La prima datata 1988, dal titolo Brivido Giallo, comprendeva quattro capitoli: A cena col vampiro, Una notte al cimitero, Per sempre e La casa dell'orco. A questa fece seguito una seconda, chiamata Alta Tensione, composta da altre quattro produzioni: Il maestro del terrore, Il gioko, L'uomo che non voleva morire (tratto da un racconto di Giorgio Scerbanenco) e Testimone oculare, quest'ultimo conosciuto anche come Protezione a vista.

Sempre in questo periodo dirige i primi sei episodi della serie televisiva Turno di notte, ideata e supervisionata personalmente da Dario Argento per il programma televisivo Giallo di Enzo Tortora.

Del 1989 è invece il remake La maschera del demonio, un omaggio all'omonimo film del padre, realizzato per una coproduzione televisiva internazionale chiamata Sabbath, composta da sei film, che finì per essere distribuito anche nei cinema all'estero.

Nel 1992 dirige il film Body Puzzle interpretato da Joanna Pacula e Tomas Arana, conosciuto e distribuito anche con il titolo Misteria.

In seguito ha curato anche la rubrica "I nocturniani" del mensile Nocturno Cinema.

Ha diretto e prodotto inoltre la serie fantasy Fantaghirò, composta da cinque film televisivi più un film di montaggio che riunisce i primi tre capitoli della storia (distribuiti anche come singoli film): La meravigliosa storia di Fantaghirò del 1995.

Lamberto Bava mentre firma autografi al Teatro Ariston di Sanremo nel 2013

Altre miniserie televisive fantasy di successo realizzate da Lamberto Bava sono: Desideria e l'anello del drago (1995), Sorellina e il principe del sogno (1996) e La principessa e il povero (1997), nelle quali recitano volti noti del piccolo schermo come Anna Falchi, Raz Degan, Lorenzo Crespi e Valeria Marini insieme ad attori veterani come Franco Nero, Christopher Lee e Max von Sydow.

Nel 1999 realizza la miniserie d'avventura Caraibi, interpretata da Mario Adorf e Remo Girone; mentre nel 2000 realizza la miniserie poliziesca L'impero con Claudio Amendola e Claudia Koll.

Nel 2006 torna dietro la macchina da presa realizzando due film: Ghost Son interpretato da John Hannah, Pete Postlethwaite, Laura Harring e The Torturer che, destinato al mercato del direct-to-video, esce direttamente in dvd.

Nel 2010 è ritornato in TV sulle reti Mediaset, dirigendo tre film che fanno parte del ciclo Sei passi nel giallo. Il primo episodio, Vite in ostaggio, viene presentato nel luglio 2010 al Romafictionfest.

Nel 2014 ha esordito come scrittore pubblicando il romanzo horror Solo per noi vampiri. Nel 2018 torna alla regia col film Twins interpretato dall'attore Gérard Depardieu.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mo-Net s.r.l. Milano-Firenze, Filmografia Lamberto Bava | MYmovies, su www.mymovies.it. URL consultato l'11 settembre 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN63549925 · ISNI (EN0000 0003 6859 4370 · SBN IT\ICCU\REAV\097032 · GND (DE139945784 · BNF (FRcb139307011 (data)