Sorellina e il principe del sogno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sorellina e il principe del sogno
Sorellina e il principe del sogno.png
Il logo della miniserie
PaeseItalia, Germania
Anno1996
Formatominiserie TV
Generefantasy, sentimentale
Puntate2 Modifica su Wikidata
Durata200 min
Lingua originaleitaliano
Rapporto4:3
Crediti
RegiaLamberto Bava
SoggettoGianni Romoli
SceneggiaturaGianni Romoli
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaRoberto Benvenuti
MontaggioMauro Bonanni
MusicheAmedeo Minghi
ScenografiaDavide Bassan
CostumiRosanna Andreoni
ProduttoreLamberto Bava, Andrea Piazzesi
Casa di produzioneANFRI S.r.l., Taurus Film, Mediaset, Sat.1
Prima visione
Dal2 gennaio 1996
Al4 gennaio 1996
Rete televisivaCanale 5

Sorellina e il principe del sogno è una miniserie televisiva di genere fantastico del 1995 diretta da Lamberto Bava, divisa in due puntate da un'ora e mezza l'una, e interpretata da Veronika Logan, Raz Degan e Christopher Lee.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alisea, o Sorellina per i suoi fratelli, è una fanciulla che vive nella foresta insieme ai suoi 5 fratellini e alla madre gravemente malata. Una notte tempestosa, la giovane offre ospitalità ad un vecchio viandante che ha perduto la strada nel bosco. Ma l'uomo è in realtà un potente mago di nome Azaret, crudele e vendicativo, che si offre di "acquistare" Alisea in cambio di alcune monete d'argento. Ha infatti intenzione di condurla al suo castello e farne sua sposa. Il diniego della madre di Alisea scatena la furia del mago: con un incantesimo rapisce i bambini, e uccide la donna. Alisea, determinata a riunire la famiglia, parte alla volta della Valle Oscura, dove si trova il maniero di Azaret. Nel frattempo, il Re del paese, Kurdock, torna da una lunga guerra e s'infuria nell'apprendere che suo figlio, il giovane Principe Demian, non ha mai preso in mano una spada, e che trascorre le sue giornate leggendo, scrivendo poesie e imparando a suonare la musica. Folle di rabbia, obbliga il giovane a svolgere un addestramento duro e faticoso, per renderlo il guerriero forte e sanguinario che vuole come erede. La Regina, Diomira, temendo per la vita del figlio, lo costringe a partire, per sottrarsi alle aspirazioni esaltate del padre. Mentre fugge con una compagnia di saltimbanchi, incontra Alisea: la giovane, trovato il castello di Azaret, si era offerta come serva in cambio della vita dei fratelli, e alla prima occasione era fuggita con i bambini per raggiungere il Mondo Nuovo, un luogo dove regna solo la pace e dove nessun azione malvagia può essere commessa. Inseguiti dal mago, si erano separati, con la promessa di ritrovarsi a destinazione. Ma Azaret aveva ben presto catturato i bambini, e ora era all'inseguimento di Alisea. Demian e Alisea, nel viaggio che compiono per sfuggire ai rispettivi inseguitori, si innamorano follemente e, presso una fonte magica, la cui acqua gode di mistici poteri, si giurano amore eterno. Nessuno ora potrà più separarli. Ma il destino vuole che invece i due siano presto divisi: Alisea viene catturata da Azaret, e ricondotta al palazzo come sguattera, e Demian viene portato alla reggia dai soldati di suo padre, dove per lui inizia una vita dura sul campo d'addestramento. I due innamorati scoprono però di potersi vedere ancora in sogno, presso la fonte magica, dove la Signora della fonte li aspetta ... La storia si conclude con Alisea e Demian finalmente insieme e questa volta per sempre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione