Roberto Alajmo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Roberto Alajmo (Palermo, 20 dicembre 1959) è uno scrittore, giornalista e drammaturgo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornalista professionista dal 1992[1], dal 1988 è al TG3 Sicilia della RAI dove è assunto nel 1993, oltre a collaborare con diverse testate nazionali.

È stato docente a contratto di Storia del Giornalismo alla facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Palermo.

Le sue opere sono tradotte in inglese, francese, olandese, spagnolo e tedesco.[2] Suoi racconti sono stati pubblicati nelle antologie La porta del sole (Novecento, 1986), Luna Nuova (Argo, 1997), Raccontare Trieste (Cartaegrafica, 1998), Sicilia Fantastica (Argo, 2000), Strada Colonna (Mondello, 2000), Il Volo del Falco (Aragno, 2003), Racconti d'amore (L'ancora del mediterraneo, 2003)

È autore del libretto dell'opera Ellis Island, con musiche di Giovanni Sollima (Palermo, Teatro Massimo, 2002).[3]

Il suo romanzo È stato il figlio ha avuto una trasposizione, nel 2012, in un omonimo film per la regia di Daniele Ciprì, con Toni Servillo come interprete protagonista.[4]

Il 27 settembre 2013 è stato nominato direttore dell'Ente Teatro Biondo Stabile di Palermo, dopo 15 anni di gestione di Pietro Carriglio;[5][6], è rimasto in carica fino al 19 gennaio 2019, quando ha annunciato al pubblico che non sarebbe stato rinnovato nell'incarico per il successivo quinquennio.[7][8]

Oltre ai diversi premi per i singoli romanzi, ha vinto per la carriera il premio Ercole Patti.[senza fonte]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Seicentocinquantamila senza contributi (1990)
  • Repertorio dei pazzi della città di Palermo (premio Eti - Progetto giovani, 1995)
  • Centro divagazioni notturne (1997).
  • Almanacco siciliano (2016)
  • Chi vive giace (2018)

Sempre per il teatro, è protagonista-narratore di:

  • Post mortem. Il funerale di Pirandello (2004)
  • I Pazzi di Palermo (2005)
  • Wolgang & Wolfgang (2006)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ordine dei giornalisti di Sicilia |date=aprile 2018 |
  2. ^ Roberto Alajmo, su worldcat.org. URL consultato il 22 settembre 2019.
  3. ^ Sollima e Alajmo ecco 'Ellis Island', su ricerca.repubblica.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  4. ^ È STATO IL FIGLIO, su mymovies.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  5. ^ Biondo, Alajmo nuovo direttore artistico. Il cda sostituisce Carriglio dopo 15 anni, su livesicilia.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  6. ^ Teatro Biondo, lo scrittore Alajmo nominato direttore artistico, su corrieredelmezzogiorno.corriere.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  7. ^ Teatro, Roberto Alajmo non sarà più il direttore del Biondo. L’addio dal palcoscenico, su ilsicilia.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  8. ^ Palermo, Alajmo esce di scena dal palcoscenico: "Non sarò io il prossimo direttore del Biondo", su palermo.gds.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  9. ^ Tutti gli autori (PDF), su comune.campogalliano.mo.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  10. ^ Autori e studenti premiati 1997-1998-1999, su feudodimaida.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  11. ^ Albo d'Oro dei vincitori del Premio Internazionale Letterario Mondello, su premiomondello.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  12. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  13. ^ Roberto Alajmo ha vinto Il 12º premio per la narrativa Giovanni Verga, su guidasicilia.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  14. ^ La notizia è reperibile su http://www.comune.palmi.rc.it/index.php?action=index&p=381 documento PDF.
  15. ^ edizione 2003, su premiostrega.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  16. ^ «I giornalisti scrivono per approfondire la cronaca» dice Roberto Alajmo supervincitore del Vittorini, su pachino1.ilcannocchiale.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  17. ^ Archivio Premio Giovanni Comisso, su premiocomisso.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  18. ^ ALBO D'ORO, su premionazionaleletterariopisa.onweb.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  19. ^ Pietro Buscemi, Parole rubate, su books.google.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  20. ^ Roberto Alajmo, su restoalsud.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  21. ^ premio Rhegium Julii, su circolorhegiumjulii.wordpress.com. URL consultato il 3 novembre 2018.
  22. ^ Presentata la XXVI edizione del Premio Letterario Internazionale Nino Martoglio, su letteratitudinenews.wordpress.com. URL consultato il 22 settembre 2019.
  23. ^ CULTURA: ECCO I VINCITORI DELL'EDIZIONE 2017 DEL PREMIO BENEDETTO CROCE, su regione.abruzzo.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  24. ^ Vittoria, lo scrittore Roberto Alajmo vince il premio Ninfa Camarina, su ragusa.gds.it, 18 Luglio 2018. URL consultato il 22 settembre 2019.
  25. ^ Quell'incontro a Mondello nell'estate del '78: premiato il palermitano Roberto Alajmo, su palermotoday.it. URL consultato il 22 settembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN29763927 · ISNI (EN0000 0000 7842 8956 · SBN IT\ICCU\CFIV\092742 · LCCN (ENn93120844 · GND (DE132767961 · BNF (FRcb145054524 (data) · WorldCat Identities (ENn93-120844