Adolfo Bioy Casares

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adolfo Bioy Casares nel 1968

Adolfo Bioy Casares (Buenos Aires, 15 settembre 1914Buenos Aires, 8 marzo 1999) è stato uno scrittore argentino particolarmente attivo nella fantascienza e nel fantastico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bioy Casares nacque a Buenos Aires, nipote di un ricco proprietario terriero e produttore caseario. Scrisse la sua prima storia ("Iris y Margarita") all'età di 11 anni.

La più nota delle opere di Adolfo Bioy Casares è il romanzo L'invenzione di Morel (La invención de Morel), da cui sono state derivati film L'anno scorso a Marienbad di Alain Resnais. La storia mescola realismo, fantasy, fantascienza e terrore. Il primo racconto di Bioy Casares apparso in Italia fu L'altro labirinto, di genere fantascientifico, e comparve sul n. 6 (maggio-giugno 1964) della rivista Futuro.

A Bioy Casares sono stati conferiti numerosi premi e riconoscimenti, fra cui il Gran Premio de Honor della SADE (la Società Argentina degli Scrittori, 1975) ed il Premio Miguel de Cervantes (concessogli nel 1991 ad Alcalá de Henares). Nel 1981 stato inoltre insignito della più prestigiosa onorificenza francesie, la Légion d'honneur e, nel 1986, ha ottenuto il titolo di cittadino onorario di Buenos Aires.

È sepolto nel cimitero della Recoleta di Buenos Aires.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Fu amico e assiduo collaboratore di Jorge Luis Borges e scrisse numerose storie con lui, sotto lo pseudonimo di Honorio Bustos Domecq.

Bioy Casares e Borges furono presentati nel 1932 a Victoria Ocampo, la cui sorella, Silvina Ocampo, sposò Bioy Casares nel 1940. Nel 1954 adottarono la figlia che Bioy Casares aveva avuto da un'altra donna, Marta, morta nel 1994 in un incidente automobilistico tre settimane dopo la morte di Silvina Ocampo, lasciando due bambini.

Il patrimonio di Silvina Ocampo e Adolfo Bioy Casares fu accordato da un tribunale di Buenos Aires a un altro figlio, Fabián Bioy - nato da un'altra relazione di Adolfo Bioy Casares - poco prima che morisse, all'età di 40 anni, nel febbraio del 2006.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Opere tradotte in italiano[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • La invención de Morel, 1940 (L'invenzione di Morel, trad. di Livio Bacchi Wilcock, Bompiani, Milano, I° ed. 1966; trad. di Francesca Lazzarato, Sur, Roma, 2017)
  • Plan de evasión, 1945 (Piano di evasione, trad. di Gianni Guadalupi, Bompiani, Milano, 1969; Lucarini, Roma, 1989; trad. di Romana Petri, Cavallo di Ferro, Roma, 2009)
  • El sueño de los héroes, 1954 (Il sogno degli eroi, trad. di Livio Bacchi Wilcock, Bompiani, Milano, 1968)
  • Diario de la guerra del cerdo (1969) (Diario della guerra al maiale, trad. di Livio Bacchi Wilcock, Bompiani, Milano, 1971; trad. di Anna Devoto, Giunti, Firenze, 1997; trad. di Romana Petri, Cavallo di ferro, Roma, 2007)
  • Dormir al Sol (1973) (Dormire al sole, trad. di Francesco e Lina Tentori Montalto, Torino, Einaudi, Torino, 1979)
  • La aventura de un fotógrafo en La Plata, 1985 (L' avventura di un fotografo a La Plata, trad. di Elena Clementelli, Editori riuniti, Roma, 1987)

Raccolte di racconti[modifica | modifica wikitesto]

Opere in collaborazione[modifica | modifica wikitesto]

Con Jorge Luis Borges[modifica | modifica wikitesto]

Con Silvina Ocampo[modifica | modifica wikitesto]

  • Los que aman, odian, 1946 (Chi ama, odia, a cura di Angelo Morino, Einaudi, Torino, 1988)

Con Jorge Luis Borges e Silvina Ocampo

Film ispirati alle opere di Adolfo Bioy Casares[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN12305230 · ISNI: (EN0000 0003 6863 773X · LCCN: (ENn79069837 · GND: (DE115824499 · BNF: (FRcb11892104p (data)