Leo de Berardinis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Leo de Berardinis (Gioi, 3 gennaio 1940[1]Roma, 18 settembre 2008) è stato un attore teatrale, regista teatrale e drammaturgo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'esperienza di attore con Carlo Quartucci, iniziò il suo sodalizio con Perla Peragallo. Nel 1968 firmò con Carmelo Bene uno storico Don Chisciotte. Negli anni settanta, insieme a Perla Peragallo, si trasferì nell'entroterra napoletano, a Marigliano, dove realizzò improvvisazioni teatrali provocatorie e aggressive.

Dal 1983, a Bologna, in collaborazione con la Cooperativa Nuova Scena, mise in scena The Connection di Jack Gelber, la trilogia scespiriana Amleto (due versioni: 1984; 1985), King Lear. Studi e variazioni (1985)[2] e La Tempesta (due edizioni: 1986; 1987)[3], ed altre produzioni. Nel 1987 fondò il Teatro di Leo e la relativa Compagnia teatrale, che segnò una svolta ulteriore nella sua inesausta ricerca, in cui, pur senza abbandonare il teatro shakespeariano (Macbeth, 1988[4]), tornò a confrontarsi con maestri a lui più vicini, in particolare con Eduardo De Filippo e con Totò.

Dal 1994 diresse il Teatro San Leonardo di Bologna in convenzione con il comune di Bologna mentre nel '96 diresse il Teatro municipale Giuseppe Verdi (Salerno). Dal 1994 al 1997 assunse la direzione artistica del Festival di teatro di Santarcangelo di Romagna.

Il 16 giugno 2001 Leo de Berardinis, durante un intervento di chirurgia plastica, entrò in coma[5], da cui non si sarebbe più risvegliato. Per l'accaduto, l'anestesista è stato successivamente condannato in primo grado.[6]

A maggio del 2007 si è svolto negli spazi del DMS (Dipartimento Musica e Spettacolo) dell'Università di Bologna il convegno Per un libro su Leo a Bologna. Tre incontri per ritrovare Leo dentro e fuori di noi. L'incontro, organizzato da Claudio Meldolesi e Angela Malfitano, ha rappresentato un'occasione per parlare dell'opera artistica di Leo de Berardinis. Il 18 luglio 2008 gli è stato assegnato il vitalizio previsto dalla cosiddetta legge Bacchelli, con motivazione redatta personalmente dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.[7] Il 25 luglio sono pervenuti alla biblioteca del DMS dell'università bolognese i materiali che andranno a costituire il Fondo de Berardinis, ceduto in comodato da Annamaria de Berardinis, sorella dell'artista.

L'attore e regista è morto a Roma il 18 settembre 2008.

Alla sua memoria nel 2015 è stato dedicato un teatro-auditorium a Vallo della Lucania.

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi con Carlo Quartucci[modifica | modifica wikitesto]

  • Me e Me da Luciano di Samostata, Jacopone da Todi, Giacomo Leopardi e Samuel Beckett. Regia di Carlo Quartucci. Roma, Teatro Goldoni, 13 ottobre 1962
  • Finale di partita di Samuel Beckett. Regia di Carlo Quartucci. Roma, Teatro Ateneo, 4 febbraio 1963
  • Una gru al tramonto di Jurij Kinoshita. Regia di Carlo Quartucci. Roma, Teatro Ateneo, 4 febbraio 1963
  • Aspettando Godot di Samuel Beckett. Regia di Carlo Quartucci. Genova, Teatro Duse, 31 marzo 1964
  • Atto senza parole II di Samuel Beckett. Regia di Carlo Quartucci. Roma, “Festival di Samuel Beckett”, Teatro Mobile al Tevere-Prima Porta, luglio 1965
  • Furfanti di Gaetano Testa. Regia di Carlo Quartucci. Palermo, "Settimana della Musica Nuova", settembre 1965
  • Gioco con la scimmia di Enrico Filippini. Regia di Carlo Quartucci. Palermo, "Settimana della Musica Nuova", settembre 1965
  • I sigari di Jupiter di Germano Lombardi. Regia di Carlo Quartucci. Palermo, "Settimana della Musica Nuova", settembre 1965
  • Zip Lap Tip Vap Mam Crep Scap Plip Trip Scrap e la Grande Mam di Giuliano Scabia e Carlo Quartucci. Regia di Carlo Quartucci. Venezia, Teatro del Ridotto, 30 settembre 1965
  • La Fantesca di Giovambattista Della Porta. Regia di Carlo Quartucci. Genova, Teatro Duse, 5 maggio 1966

Compagnia "Leo De Berardinis - Perla Peragallo"[modifica | modifica wikitesto]

  • La faticosa messinscena dell'Amleto di William Shakespeare di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1967
  • Sir and Lady Macbeth di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1968
  • O' Zappatore di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1972
  • Sir and Lady Macbeth (II edizione) di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1973
  • King Lacreme Lear Napulitane di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1973
  • Sudd di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1974
  • Chianto 'e risate e risate 'e chianto di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1974
  • Rusp spers di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1976
  • Assoli di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1977
  • Tre Jurni di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1977
  • Avita Murì di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1978
  • Sciopero autonomo di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1978
  • De Berardinis - Peragallo di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1979
  • Udunda Indina di Leo de Berardinis e Perla Peragallo 1980
  • XXXIII Paradiso da Dante Alighieri di Leo de Berardinis e Perla Peragallo. Roma, Teatro in Trastevere, 15 settembre 1980
  • Annabel Lee da Edgar Allan Poe di Leo de Berardinis e Perla Peragallo. Roma, Teatro in Trastevere, 14 aprile 1981
  • Leo de Berardinis Re di Leo de Berardinis. Roma, Beat '72, 31 maggio 1981

Carmelo Bene e Leo de Berardinis[modifica | modifica wikitesto]

Leo de Berardinis: Teatro di Marigliano[modifica | modifica wikitesto]

  • Leo de Berardinis Re incarna (Buzzi, Cangiullo, Corra, Buster Keaton, Majakovskij, Marinetti, Palazzeschi, Petrolini, Totò, Raffaele Viviani) di Leo de Berardinis. Roma, Piazza del Campidoglio, settembre 1981
  • Leo De Berardinis the King di Leo de Berardinis. Roma, Teatro in Trastevere, 16 ottobre 1981
  • Gethsemani di Leo de Berardinis. Napoli, Teatro Nuovo, 24 aprile 1982
  • Quattro secoli fa il Conte di Southampton, Shakespeare, Molière, Luigi XIV, Garibaldi, Robespierre e la rivoltella di Majakovskij di Leo de Berardinis. Roma, Spaziozero, 14 maggio 1982
  • I 103 dell'Apocalisse di Leo de Berardinis. Roma, Anfiteatro del Parco dei Daini, 22 settembre 1982
  • Il cervello esploso di Leo de Berardinis. Roma, Teatro Trianon, 19 gennaio 1983
  • Kiat'amore di Leo de Berardinis. Torino, Teatro Colosseo, 6 ottobre 1983

Cooperativa Nuova Scena[modifica | modifica wikitesto]

  • The Connection di Jack Gelber. Traduzione e riduzione di Fernanda Pivano. Adattamento, regia, scene, costumi e coordinamento musicale di Leo de Berardinis. Bologna, Teatro Testoni/InterAction, 6 aprile 1983
  • Amleto di William Shakespeare. Traduzione di Angelo Dallagiacoma. Regia, scene e costumi di Leo de Berardinis. Bologna, Teatro Testoni/InterAction, 7 febbraio 1984
  • Dante Alighieri. Studi e variazioni[8] di e con Leo de Berardinis. Venezia, "La Biennale XXXII Festival Internazionale del Teatro", Teatro Goldoni, 6 ottobre 1984
  • King Lear. Studi e variazioni da William Shakespeare. Traduzione di Angelo Dallagiacoma. Regia, scene, costumi e luci di Leo de Berardinis. Bologna, Teatro Testoni/InterAction, 10 aprile 1985
  • Il Cantico dei cantici di Salomone di e con Leo de Berardinis. Traduzione di Guido Ceronetti. Bologna, Teatro Testoni/InterAction, 8 ottobre 1985
  • Amleto di William Shakespeare (II edizione). Traduzione di Angelo Dallagiacoma. Regia, scene, costumi e luci Leo de Berardinis. Roma, Teatro Olimpico, 2 novembre 1985
  • La Tempesta[9] di William Shakespeare. Traduzione di Angelo Dallagiacoma. Regia, scene, costumi e luci di Leo de Berardinis. Bologna, Teatro Testoni/InterAction, 3 aprile 1986
  • Il ritorno, riflessi da Omero-Joyce di Leo de Berardinis. Bologna, Teatro Testoni/InterAction, 9 ottobre 1986
  • Novecento e Mille di Leo de Berardinis. Bologna, Teatro Testoni/InterAction, 15 gennaio 1987
  • La Tempesta di William Shakespeare (II edizione)[10]. Traduzione di Angelo Dallagiacoma. Regia, scene, costumi e luci di Leo de Berardinis. Parigi, Théâtre Gérard Philippe, 7 febbraio 1987

Teatro di Leo[modifica | modifica wikitesto]

  • Delirio di Leo de Berardinis. Regia di Leo de Berardinis. Santarcangelo, "La Cittadella del Teatro, 1 luglio 1987
  • L'uomo capovolto. Assolo in un tempo di Leo de Berardinis. Pontedera, "Passaggio", 2 ottobre 1987
  • Macbeth di William Shakespeare. Traduzione di Agostino Lombardo. Regia Leo de Berardinis. Roma, Teatro Ateneo, 2 febbraio 1988
  • Novecento e mille (II edizione) di Leo de Berardinis. Regia, ideazione luci, spazio scenico e costumi: Leo de Berardinis. Roma, Teatro Ateneo, 15 marzo 1988
  • Il fiore del deserto da Giacomo Leopardi di e con Leo de Berardinis. Recanati, "Celebrazioni Leopardiane", Teatro Persiani, 23 agosto 1988
  • Quintett da Orfeo, Empedocle, Eschilo, Sofocle, Ranieri de' Calzabigi, Rimbaud di Leo de Berardinis. Regia, ideazione luci, spazio scenico: Leo de Berardinis. Montemarciano, Teatro Alfieri, 1 dicembre 1988
  • Ha da passa' 'a nuttata dall'opera di Eduardo De Filippo di Leo de Berardinis 1989
  • Metamorfosi di Leo de Berardinis. Regia, ideazione luci, spazio scenico, colonna sonora: Leo de Berardinis. Bologna, Teatro delle Celebrazioni, 30 marzo 1990
  • Totò, principe di Danimarca di Leo de Berardinis. Traduzione dei brani dell'Amleto di Angelo Dallagiacoma. Asti, "Asti Teatro 12", Teatro Politeama, 5 ottobre 1990
  • L'Impero della Ghisa o dell'Età dell'Oro di Leo de Berardinis 1991
  • Lo spazio della memoria. Dante, Pasolini, Ginsberg di Leo de Berardinis 1991
  • Scentè da Bertolt Brecht. Regia di Leo de Berardinis e Alfonso Santagata 1992
  • IV e V atto dell'Otello di William Shakespeare. Soliloquio di Leo de Berardinis 1992
  • I giganti della montagna di Luigi Pirandello. Regia, spazio scenico, musiche e ideazione luci di Leo de Berardinis 1993
  • Totò, principe di Danimarca (II edizione) di Leo de Berardinis 1993
  • Cento attori di Leo de Berardinis 1994
  • Il ritorno di Scaramouche di Jean Baptiste Poquelin e Leòn de Berardin di Leo de Berardinis 1994
  • Samuel da Samuel Beckett di Leo de Berardinis 1995
  • Il ritorno di Scaramouche di Jean Baptiste Poquelin e Leòn de Berardin (II edizione) di Leo de Berardinis 1996
  • Studio sul Don Giovanni di Mozart-Da Ponte. Regia, scene, costumi e luci di Leo de Berardinis 1996
  • King Lear di Ruggero Cappuccio, Leo de Berardinis e Alfonso Santagata 1996
  • King Lear n. 1 da William Shakespeare di Leo de Berardinis. Traduzione di Agostino Lombardo. Regia, ideazione luci, spazio scenico e colonna sonora: Leo de Berardinis. Urbino, Teatro Raffaello Sanzio, 10 dicembre 1996
  • Lear Opera da William Shakespeare di Leo de Berardinis. Traduzioni di Angelo Dallagiacoma e Agostino Lombardo. Regia, ideazione luci, scene e colonna sonora: Leo de Berardinis. Bologna, Teatro Laboratorio San Leonardo, 21 aprile 1998
  • Totò, principe di Danimarca (III edizione) di Leo de Berardinis 1998
  • Come una rivista. Da Eschilo a Totò di Leo de Berardinis 1999
  • Past Eve and Adam's di Leo de Berardinis 1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AA.VV., Teatro in Italia 2000, Roma, Società Italiana degli Autori ed Editori, 2001, p. 278.
  2. ^ Un solenne, magico Re Lear sacerdote del proprio mito di Ugo Volli, La Repubblica, 12 aprile 1985.
  3. ^ 'La Tempesta', un buio rotto da fasci di luce di Ugo Volli, La Repubblica, 5 aprile 1986.
  4. ^ Lunga notte di Macbeth solo, tra tante parole di Franco Quadri, La Repubblica, 16 febbraio 1988.
  5. ^ Leo De Berardinis in gravi condizioni di Brunella Torresin, La Repubblica, 21 giugno 2001.
  6. ^ Leo, condannato l'anestesista[collegamento interrotto] di Carlo Gullotta, L'espresso di Repubblica, 19 gennaio 2007.
  7. ^ Una precedente iniziativa Archiviato il 3 ottobre 2008 in Internet Archive. a sostegno dell'attore e regista era già stata avviata tra gli addetti ai lavori.
  8. ^ 'Un corpo a corpo con Dante, maestro e fonte di saggezza di Ugo Volli, La Repubblica, 9 ottobre 1984.
  9. ^ 'La quiete più che la Tempesta di Aggeo Savioli, Archivio storico l'Unità, 6 aprile 1986.
  10. ^ La Tempesta, Théâtre Gérard Philipe, 7 febbraio 1987.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianni Manzella. La bellezza amara. Il teatro di Leo de Berardinis, Pratiche, 1993
  • Alfonso Amendola. "Per una poetica del molteplice. Intervista a Leo de Berardinis", Prefazione di Paolo Puppa, Plectica, 2008.
  • Claudio Meldolesi "La terza vita di Leo. Gli ultimi vent'anni del teatro di Leo de Berardinis a Bologna", con Angela Malfitano, Laura Mariani e con ‘cento’ testimoni, Titivillus, 2010.
  • Emiliano Battista, Patrizia Stellino, Silvia Storelli. King Leor, Documentario, Italia, 1996
  • Fulvio Arrichiello. Tre interviste possibili su Leo de Berardinis, Documentario, Italia, 2008

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN20483831 · ISNI (EN0000 0003 7393 531X · SBN IT\ICCU\RAVV\020731 · LCCN (ENn90675179 · WorldCat Identities (ENlccn-n90675179