Renzo Rosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il fondatore e presidente della Diesel, vedi Renzo Rosso (imprenditore).

Template:Scrittori italiani

Renzo Rosso

Renzo Rosso (Trieste, 15 aprile 1926Tivoli, 21 ottobre 2009) è stato uno scrittore, drammaturgo e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato in violino, laureato in filosofia, dirigente RAI e collaboratore di quotidiani e riviste (Nuovi argomenti, L'Espresso, Avanti!, The London Magazine), fruisce di complesse radici culturali di tradizione mitteleuropea.

Narratore acuto [1] e raffinato [2], indaga le contraddizioni umane con “uno sguardo che parte da milioni di occhi e spazia a trecentosessanta gradi sul mondo” (Calvino). In particolare l'ultima opera, vincitrice del Premio Letterario Feronia (indetto dalla città di Fano), esprime tutto il forte pessimismo dell'autore riguardo alla possibilità dell'umanità di sfuggire dalla sua condizione naturale d'infelicità.[3]

Il trono della bestia, una delle sue opere di maggior successo, narra la vicenda storica e umana di Papa Benedetto IX, l'unico pontefice ad aver regnato più d'una volta, incarnazione delle contraddizioni e delle problematiche della Chiesa cattolica nel Medioevo.

Per la televisione nel 1979 è stato co-sceneggiatore con Marco Leto della miniserie televisiva I vecchi e i giovani tratta dal romanzo omonimo di Luigi Pirandello.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • La dura spina, Milano, Feltrinelli, 1963.
  • Il segno del toro, Milano, Mondadori, 1980.
  • Le donne divine, Milano, Garzanti, 1988.
  • L'adolescenza del tempo, Segrate (Milano), Frassinelli, 1991.
  • Il trono della bestia, Segrate (Milano), Piemme, 2002.
  • La casa disabitata, Torino, Nino Aragno editore, 2003.
  • Il gabbiano nero, Roma, Azimut, 2006.

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • L'adescamento, Milano, Feltrinelli, 1959.
  • Sopra il museo della scienza, Milano, Feltrinelli, 1967.
  • Gli uomini chiari, Torino, Einaudi, 1974.

Opere teatrali[modifica | modifica wikitesto]

  • La gabbia (1968),
  • Il concerto[4] (1978),
  • Un corpo estraneo (1984),
  • Il pianeta indecente (1984),
  • L'imbalsamatore (1997).

Prosa radiofonica RAI[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bruno Maier osserva che la scrittura di Rosso «è governata da un'acura lucidissima intelligenza, la quale ne controlla, con una sapienza e sicurezza veramente eccezionali, ogni parola, ogni movenza sintattica, ogni effetto espressivo». (Cfr. Bruno Maier, L'attività narrativa di Renzo Rosso, in La letteratura triestina del Novecento, Trieste, LINT, 1968, pp. 355-373).
  2. ^ Roberto Damiani paragona lo stile raffinato di Rossi addirittura a quello di James Joyce: «A volte i suoi inchiostri sembrano quelli colti raffinati musicalmente persuasivi di un Joyce (come non ricordare i ritmi di Chamber music?); e anche prima di Sopra il museo trascendono il sostrato realistico delle loro montaliane occasioni, per imboccare la via di soluzioni lessicali audaci». (Cfr. Roberto Damiani, Renzo Rosso, in Letteratura italiana - I Contemporanei, volume sesto della serie, Milano, Marzorati, 1974, p. 1795.
  3. ^ Anche per il pessimismo di Rossi, una fonte attendibile è quella del citato profilo di Damiani nella serie I Contemporanei della Marzorati. Analizzando il romanzo La dura spina, Damiani rileva peraltro che «il disagio esistenziale del protagonista non deriva da un conflitto sofferto tra letteratura e vita; né è, il suo, uno sgomento epico». Secondo questo critico prevalgono piuttosto le peculiarità di uno stile e di una poetica di tipo materialistico, dal momento che spesso «l'inquietudine esistenziale e la condizione del dolore» appaiono come «rapportati con freddezza quasi "scientifica" alla cifra dei personaggi». In questi casi (puntualizzati dal critico con pertinenti citazioni testuali), «l'angoscia della vicenda si rifugia in un gioco funambolico di arditezze sintattiche e di originalità linguistiche». (Cfr. Roberto Damiani, Op. cit., pp. 1806-1807).
  4. ^ Messo in scena dal Gruppo della Rocca con la regia di Alvaro Piccardi (1978)
  5. ^ Il Radiocorriere n. 49/1955

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Il Radiocorriere, n. 15/1956.

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Giacinto Spagnoletti, in Italia domani, 6 dicembre 1959.
  • Giuliano Gramigna, in Settimo giorno, 17 dicembre 1959.
  • Giorgio Pollini, in Comunità, gennaio 1960.
  • Piero Dallamano, in Paese sera, 4 marzo 1960.
  • Pietro Citati, in Il Punto, 30 aprile 1960.
  • Arnaldo Bocelli, in Il Mondo, 28 giugno 1960.
  • Fernando Virdia, in La Fiera letteraria, 3 luglio 1960.
  • Enrico Falqui, in La Fiera letteraria, 25 settembre 1960.
  • Guido Piovene, in La stampa, 29 maggio 1963.
  • Claudio Varese, in L'Espresso, 2 giugno 1963.
  • Lorenzo Gigli, in La Gazzetta del popolo, 12 giugno 1963.
  • Giuliano Gramigna, in Amica, 16 giugno 1963.
  • Piero Dallamano, in Paese sera, 21 giugno 1963.
  • Giansiro Ferrata, in Rinascita, 23 giugno 1963.
  • Fernando Virdia, in La Voce repubblicana, 23 giugno 1963.
  • Mario Guidotti, in Il Quotidiano, 28 giugno 1963.
  • Luigi Baldacci, in Epoca, 30 giugno 1963.
  • Mario Pomilio, in Il Mattino, 11 luglio 1963.
  • Arnaldo Bocelli, in Il Mondo, 30 luglio 1963.
  • Giorgio Pullini, in Comunità, agosto-settembre 1963.
  • Enzo Siciliano, in Corriere della sera, 23 aprile 1967.
  • Giuliano Gramigna, in La Fiera letteraria, 11 maggio 1967.
  • Mario Lunetta, in Rinascita, 29 maggio 1967.
  • Walter Mauro, in Il Mattino, 3 agosto 1967.

Profili critici in volumi[modifica | modifica wikitesto]

  • Bruno Maier, L'attività narrativa di Renzo Rosso, in La letteratura triestina del Novecento, Trieste, LINT, 1968, pp. 355–373.
  • Roberto Damiani, Renzo Rosso, in Letteratura italiana - I Contemporanei, volume sesto, Milano, Marzorati, 1974, pp. 1793–1811.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN66497369 · LCCN: (ENn80066854 · BNF: (FRcb12108986k (data)