Ferdinando Camon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ferdinando Camon

Ferdinando Camon (Urbana, 14 novembre 1935) è uno scrittore italiano.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con la giornalista Gabriella Imperatori e ha due figli; Alessandro, produttore cinematografico, che vive a Los Angeles e Alberto, professore ordinario di Procedura Penale dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna.

Collabora anche con alcuni quotidiani italiani e stranieri, tra i quali La Stampa, l'Unità, Avvenire, Le Monde (Parigi), La Nación (Buenos Aires), Il Mattino di Padova, Il Giornale di Vicenza, L'Arena, La Prealpina e il Messaggero Veneto.

Nella sua lunga esperienza di giornalista e scrittore, Ferdinando Camon ha conseguito molti premi letterari di prestigio; nel 2016, gli è stato attribuito il Premio Campiello alla carriera.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Quinto Stato - Garzanti - 1970,
  • La Vita Eterna - Garzanti - 1972,
  • Liberare l'animale - Garzanti - 1973,
  • Occidente - Garzanti - 1975, Premio Giornalista del mese
  • Un altare per la madre - Garzanti - 1978,
  • La malattia chiamata uomo - Garzanti - 1981
  • Storia di Sirio - Garzanti - 1984
  • La donna dei fili - Garzanti - 1986,
  • Il canto delle balene - Garzanti - 1989,
  • Conversazione con Primo Levi - Guanda - 1991
  • Il Super-Baby - Rizzoli - 1991,
  • Mai visti sole e luna - Garzanti - 1994, Premio Stazzema Alla Resistenza, Premio Pen Club
  • La Terra è di tutti - Garzanti - 1996
  • Dal silenzio delle campagne - Garzanti - 1998, Premio Città di Bologna
  • La cavallina, la ragazza e il diavolo - Garzanti - 2004, Premio letterario Giovanni Verga
  • Tenebre su tenebre - Garzanti - novembre 2006
  • La mia stirpe - Garzanti - aprile 2011

Premi e onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Campiello, a Camon premio alla carriera, su ansa.it. URL consultato il 27 aprile 2019.
  2. ^ Albo d'oro del premio Viareggio-Rèpaci Archiviato il 18 luglio 2012 in Internet Archive.
  3. ^ 1978, Ferdinando Camon, su premiostrega.it. URL consultato il 16 aprile 2019.
  4. ^ a b Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  5. ^ Albo vincitori "Isola di Arturo", su premioprocidamorante.it. URL consultato il 9 maggio 2019.
  6. ^ Svelati i vincitori del Premio Masi 2018 - Civiltà del bere, su www.civiltadelbere.com. URL consultato l'8 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN34454101 · ISNI (EN0000 0001 0886 1487 · SBN IT\ICCU\CFIV\011960 · LCCN (ENn82213413 · GND (DE119354705 · BNF (FRcb118949480 (data) · NLA (EN35744576 · WorldCat Identities (ENn82-213413