Roberta Dapunt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Roberta Dapunt (Val Badia, 1970) è una poetessa italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Roberta Dapunt è nata nel 1970 a Badia, dove vive e lavora[1].

Dopo aver pubblicato in maniera privata due plaquette di versi: OscuraMente nel 1993 e La carezzata mela nel 1999, ha dato alle stampe la raccolta poetica La terra più del paradiso nel 2008 alla quale sono seguite altre tre raccolte[2].

Moglie dello scultore Lois Anvidalfarei, oltre all'italiano ha utilizzato nelle sue opere la lingua ladina[3].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Plaquette[modifica | modifica wikitesto]

  • OscuraMente, 1993
  • La carezzata mela, 1999

Raccolte poetiche[modifica | modifica wikitesto]

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pagina dedicata alla poetessa, su griseldaonline.it. URL consultato il 12 luglio 2018.
  2. ^ Davide Zizza, Nel segno consacrato della malattia, su poetarumsilva.com. URL consultato il 12 luglio 2018.
  3. ^ La voce ladina di Roberta Dapunt sul sito www.carloromeo.it
  4. ^ Vincitori edizione 2018, su premioletterarioviareggiorepaci.it. URL consultato il 3 novembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN188202824 · LCCN (ENno2015032298 · WorldCat Identities (ENno2015-032298