Claudio Damiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Claudio Damiani (San Giovanni Rotondo, 1957) è un poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Padre toscano dell'Isola d'Elba e madre romana, ha vissuto i primi cinque anni della sua vita nel villaggio minerario della miniera di bauxite di San Giovanni Rotondo in Puglia, poi sempre a Roma e, dal 2006, a Rignano Flaminio in provincia di Roma, nei pressi dell'amato monte Soratte. Si è laureato in Lettere all'Università La Sapienza di Roma con una tesi sull'opera di Lorenzo Calogero. Nel 1978 pubblica le sue prime poesie su Nuovi Argomenti, per intercessione di Attilio Bertolucci. Con altri scrittori (Beppe Salvia, Arnaldo Colasanti e altri) ha fondato nel 1980 la rivista letteraria Braci. A partire dal 1987 ha pubblicato diverse raccolte di versi, con le quali ha conseguito numerosi riconoscimenti, tra cui il premio internazionale Eugenio Montale e il premio internazionale Mario Luzi[1]. Suoi testi sono stati tradotti in diverse lingue (tra cui principalmente inglese, spagnolo, tedesco, serbo, sloveno, rumeno) e compaiono in molte antologie italiane (anche scolastiche[2] ) e straniere. Ha curato i volumi: Almanacco di Primavera. Arte e poesia (L'Attico Editore, 1992); Orazio, Arte poetica, con interventi di autori contemporanei (Fazi, 1995); Le più belle poesie di Trilussa (Arnoldo Mondadori Editore, 2000).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fraturno (Abete, 1987)
  • La mia casa (Pegaso, 1994)
  • La miniera (Fazi, 1997)
  • Eroi (Fazi, 2000)
  • Attorno al fuoco (Avagliano, 2006)
  • Sognando Li Po (Marietti, 2008)
  • Poesie (a cura di Marco Lodoli, Fazi, 2010)
  • Il fico sulla fortezza (Fazi, 2012)
  • Ode al monte Soratte (Fuorilinea, 2015)
  • Cieli celesti (Fazi, 2016)
  • La vita comune. Poesie e commenti (con Arnaldo Colasanti) (Melville, 2018)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Rapimento di Proserpina, in Prato Pagano, nn. 4-5, 1987, Il Melograno
  • Ninfale, Lepisma, 2013

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

  • La difficile facilità. Appunti per un laboratorio di poesia (Lantana Editore, 2016)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995, Premio Dario Bellezza, per "La mia casa"
  • 1997, Premio Metauro, per "La miniera"
  • 2001, Premio Eugenio Montale, Premio Sibilla Aleramo, Premio Frascati, per "Eroi"
  • 2006, Finalista Premio Viareggio [3], per "Attorno al fuoco"
  • 2007, Premio Mario Luzi, Premio Unione Lettori Italiani, Premio Violani Landi, per "Attorno al fuoco"
  • 2009, Premio Lerici Pea [4], per "Sognando Li Po"
  • 2010, Premio Volterra Ultima Frontiera, per "Sognando Li Po"
  • 2011, Premio Laurentum, Premio Prata - La Poesia in Italia, per "Poesie", Premio Alberona, per "Sognando Li Po"
  • 2012, Premio Alpi Apuane, per "Sognando Li Po"
  • 2013, Premio Arenzano [5], Premio Camaiore [6], Premio Brancati [7], finalista vincitore Premio Dessì [8], per "Il fico sulla fortezza"
  • 2017, Premio Tirinnanzi per "Cieli celesti"

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Emilia Costantini, Elegia con tunica e calzari, "Corriere della Sera", 1º luglio 1986
  • Emanuele Trevi, Notizie da Fraturno, prefazione a La mia casa, Pegaso, 1994
  • Enzo Siciliano, Il fanciullino che ama Orazio, "L'Espresso", n.13, 31 marzo 1995
  • Paolo Febbraro, La mia casa, "Poesia", n.97, luglio/agosto 1996
  • Massimo Onofri, E i versi riscoprono la tradizione. In dialetto, "L'Unità", 30 giugno 1997
  • Manlio Cancogni, La miniera, "Diario della settimana", 18-24 giugno 1997
  • Roberto Galaverni, Come una voce bianca. La poesia di Damiani, in Dopo la poesia. Saggi sui contemporanei, Fazi, 2002
  • Marco Lodoli, La primavera con i versi di Damiani, La Repubblica, 18 marzo 2007
  • Giovanni Mariotti, Damiani, la vera poesia è senza metafore, Corriere della Sera, 18 giugno 2008
  • Camillo Langone, Chi è Claudio Damiani, Il Giornale - Tempi, 20 ottobre 2008
  • Renato Minore, nei versi di Damiani tutti i bambini del mondo, Il Messaggero, 26 settembre 2010
  • Davide Rondoni, Roma capitale poetica, il Sole 24 ore, 26 settembre 2010
  • Filippo La Porta, Il paradiso ritrovato di Damiani, Il Riformista, 2 ottobre 2010
  • Enzo Golino, I versi amici di Damiani insegnano la bellezza di non essere eterni, Il Venerdì di Repubblica, 8 ottobre 2010
  • Franco Loi, Vibra la vita nelle poesie di Damiani, Il Sole 24 ore, 23 gennaio 2011
  • Andrea Galgano, Claudio Damiani e il fico sulla fortezza, in Mosaico, Aracne editrice, Roma 2013, pp. 581–584
  • Roberto Galaverni, Le buone cose di semplice gusto, Corriere della Sera - La lettura, 20 novembre 2016

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6646307 · ISNI (EN0000 0000 8085 8621 · SBN IT\ICCU\BVEV\028595 · LCCN (ENn95085736 · GND (DE141056673 · BNF (FRcb14618492g (data)