Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

François Cheng

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
François Cheng

François Cheng (程抱一T, "Colui che comprende l'Unità") (Nanchang, 30 agosto 1929) è uno scrittore, poeta e calligrafo cinese naturalizzato francese. È diventato cittadino francese nel 1971.

Nato in una famiglia di letterati (i suoi genitori furono tra i primi borsisti cinesi negli USA, e il padre partecipò alla fondazione dell'UNESCO come specialista in Scienze dell'educazione), arrivò in Francia nel 1949, senza conoscere una parola di francese, esule dalla sua patria e spinto dalla passione per la cultura francese. È entrato nella carriera universitaria a partire dagli anni sessanta, all'École des langues orientales, cimentandosi anche in traduzioni di poesia, e traducendo in cinese Baudelaire, Rimbaud, Apollinaire, Char e Michaux.

Naturalizzato francese nel 1971, ha cominciato a pubblicare in francese abbastanza tardi, inizialmente sulla pittura cinese, poi anche opere di poesia. Successivamente, valutando di aver raggiunto l'esperienza sufficiente, è passato a scrivere romanzi.

Nel 2001 François Cheng è stato insignito del Grand Prix de la francophonie dell'Académie française. Il 13 giugno 2002 è diventato il primo asiatico eletto tra i membri dell'Académie française. È membro dell'Haut Conseil de la Francophonie.

Nel 2007 è stato insignito della laurea honoris causa in Lingue e Letterature Straniere dall'Università degli Studi di Bergamo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Analyse formelle de l'œuvre poétique d'un auteur des Tang: Zhang Ruoxu (1970)
  • Le Pousse-pousse, de Lao She (traduction, 1973)
  • L'Écriture poétique chinoise, Editions du Seuil, (1977 et 1996)
  • Vide et plein, : le langage pictural chinois, Editions du Seuil, (1979 et 1991)
  • L'Espace du rêve: mille ans de peinture chinoise, Phébus, (1980)
  • Sept poètes français (1983)
  • Henri Michaux, sa vie, son œuvre (1984)
  • Chu Ta: le génie du trait, Phébus, (1986)
  • Some Reflections on Chinese Poetic Language and its Relation to Chinese Cosmology dans The Vitality of the Lyric Voice (1986)
  • The Reciprocity of Subject and Object in Chinese Poetic Language dans Poetics East and West (1988)
  • De l'arbre et du rocher, poèmes, Fata Morgana, (1989)
  • Souffle-Esprit, Editions du Seuil, (1989 et 2006)
  • Entre source et nuage, Voix de poètes dans la Chine d'hier et d'aujourd'hui Albin Michel (1990 et 2002)
  • Saisons à vie, poèmes, Encre marine, (1993)
  • Trente-six poèmes d'amour, poèmes, Unes, (1997)
  • Quand les pierres font signe (1997) (avec Fabienne Verdier)
  • Le Dit de Tianyi, Albin Michel, (1998) Prix Femina
    in italiano: Le parole di Tianyi, Garzanti 2000
  • Double chant, Encre Marine, (1998) Prix Roger-Caillois
  • Shitao: la saveur du monde, Phébus, (1998) Prix André-Malraux
    in italiano: Shitao 1642-1707. Il sapore del mondo, Pagine d'arte 1999
  • Cantos toscans, Unes, (1999)
  • D'où jaillit le chant, Phébus, (2000)
  • Poésie chinoise, poèmes, Albin Michel, (2000)
  • Et le souffle devient signe, Iconoclaste, (2001)
  • Qui dira notre nuit, poèmes, Arfuyen, (2001)
  • L'éternité n'est pas de trop, Albin Michel, (2002)
  • Le Dialogue, Une passion pour la langue française, Desclée de Brouwer, (2002)
    in italiano: Il dialogo, Servitium 2003
  • Le Long d'un amour, poèmes, Arfuyen, (2003)
    in italiano: Nell'eterno, l'amore, Pisani 2005
  • Le Livre du vide médian, poèmes, Albin Michel, (2004)
  • Que nos instants soient d'accueil, con Francis Herth, Les Amis du Livre contemporain, (2005)
  • À l'orient de tout, poèmes, Gallimard, (2005)
  • Cinq méditations sur la beauté, Albin Michel, (2006)
    in italiano: Cinque meditazioni sulla bellezza, Bollati Boringhieri 2007
  • Cinq méditations sur la mort - autrement dit sur la vie - Broché 2013

Onorificenze[1][modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore
— 1º gennaio 2009
Commendatore dell'Ordre des Arts et des Lettres - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordre des Arts et des Lettres
Cavaliere dell'Ordine delle Palme Accademiche - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine delle Palme Accademiche

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN105077443 · ISNI (EN0000 0001 2146 2931 · LCCN (ENn81061413 · GND (DE124151906 · BNF (FRcb11896528r (data)