Valerio Magrelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valerio Magrelli

Valerio Magrelli (Roma, 10 gennaio 1957) è un poeta, scrittore, traduttore, critico letterario e accademico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver frequentato il Liceo Sperimentale della Bufalotta di Roma, si è laureato in Filosofia all'Università di Roma, per poi intraprendere la carriera universitaria: ha insegnato Lingua e letteratura francese all'Università di Pisa [1] e all'Università di Cassino.[2]

Ha tradotto autori francesi come Mallarmé, Valéry, Verlaine, Roland Barthes. Ha diretto in passato una collana di poesia per l'editore Guanda,[1] prima di passare a dirigere (1993) per Einaudi una serie trilingue riguardante la collana Scrittori tradotti da scrittori[3]. Nel 1996, il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro gli ha conferito il Premio nazionale per la traduzione[3].

Nel 2011, ha pubblicato per Einaudi Il Sessantotto realizzato da Mediaset, un'opera in forma di dialogo (il sottotitolo è Un dialogo agli Inferi), in cui un poeta, "Il Tenerissimo", si confronta con Niccolò Machiavelli sullo stato della nazione italiana: gli eventi cruciali della Storia dell'Italia repubblicana sono passati sotto esame fino alla Seconda repubblica, in cui - è questa la tesi di arrivo del libro - l'era della politica berlusconiana, dei berluscones e del berlusconismo decreta il compiersi delle aspirazioni e delle istanze che serpeggiavano nel Sessantotto e nella contestazione italiana.

Magrelli collabora con il quotidiano La Repubblica; contribuisce anche alle pagine culturali di diversi quotidiani e riviste italiane fra cui "Il Messaggero", "L'Unità", "Diario", "Avvenire", la rivista ufficiale della SIAE "Viva Verdi" e altrove.

Nel settembre 2015, in collaborazione con Corrado Augias, ha realizzato un'opera in DVD (settimanalmente in edicola con La Repubblica.), dedicata ai maggiori poeti italiani.[4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Altri scritti[modifica | modifica wikitesto]

  • Profilo del Dada, Lucarini, Roma 1990
  • La casa del pensiero: introduzione all'opera di Joseph Joubert, Pacini, Ospedaletto, Pisa 1995
  • Vedersi vedersi. Modelli e circuiti visivi nell'opera di Paul Valéry, Einaudi, Torino 2002
    • Se voir se voir. Modèles et circuits visuels dans l'oeuvre de Paul Valéry (édition revue et complétée), tradotto da Angela Ciancimino e Pascale Climent-Delteil, L'Harmattan, Parigi 2005
  • Magica e velenosa: Roma nel racconto degli scrittori stranieri, GLF editori Laterza, Roma-Bari 2010
  • Nero sonetto solubile: dieci autori riscrivono una poesia di Baudelaire, Laterza, Roma 2010
  • Il violino di Frankenstein: scritti per e sulla musica, prefazione di Guido Barbieri, postfazione di Gabriele Pedullà, Le lettere, Firenze 2010
  • Il Sessantotto realizzato da Mediaset: un dialogo agli inferi, Einaudi, Torino 2011
  • Millennium poetry: viaggio sentimentale nella poesia italiana, Il mulino, Bologna 2015

Traduzioni e curatele[modifica | modifica wikitesto]

  • Paul Valery, L'idea fissa, o Due uomini al mare, introduzione, traduzione e cura di Valerio Magrelli, Theoria, Roma, Napoli 1985
    • Il mio Faust, traduzioni di Valerio Magrelli e Giancarlo Pontiggia; con uno scritto di Giancarlo Pontiggia, SE, Milano 1992
  • Paul Verlaine, La buona canzone, a cura di Valerio Magrelli, Amadeus, Maser 1986
  • Claude Debussy, Il signor Croche antidilettante, a cura di Valerio Magrelli, Studio Tesi, Pordenone 1986
  • Poeti francesi del Novecento
    • 1: Peguy, Claudel, Jarry, Fargue, Jacob, Supervielle, Toulet, Larbaud, Cendrars, Apollinaire, Valery, Reverdy, Jouve, a cura di Valerio Magrelli, Lucarini, Roma 1991
    • 2. Cocteau, Radiguet, Tzara, Breton, Eluard, Aragon, Soupault, Desnos, Prevert, Roussel, Artaud, Queneau, Saint-John Perse, Michaux, Char, Ponge, a cura di Valerio Magrelli, Lucarini, Roma 1991
  • Roland Barthes, Dove lei non è: diario di lutto: 26 ottobre 1977-15 settembre 1979, a cura di Nathalie Léger; traduzione di Valerio Magrelli, Einaudi, Torino 2010

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

In virtù della sua attività letteraria, Magrelli ha ottenuto molti premi letterari, fra cui il Premio Nazionale Letterario Pisa per la poesia,[14] il Premio Frascati,[15] il Premio LericiPea per l'inedito,[16] il Premio Letterario Castelfiorentino alla carriera (2014)[1], il Premio Feronia-Città di Fiano[17] e il Premio Librex Montale.[14] Nel 2002 l'Accademia Nazionale dei Lincei gli ha conferito il Premio Antonio Feltrinelli per la poesia.[18][19]

Le opere di Magrelli sono state tradotte, fra le altre, in lingua inglese, francese, spagnola, serba e croata.[1]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005, il Presidente Carlo Azeglio Ciampi lo ha nominato Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana.[20]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Il «Premio speciale» 2014 a Valerio Magrelli, su premioletterariocastelfiorentino.it. URL consultato il 25 agosto 2019.
  2. ^ Magrelli, su gazzettadellaspezia.it. URL consultato il 24 agosto 2019.
  3. ^ a b Valerio Magrelli, su treccani.it. URL consultato il 24 agosto 2019.
  4. ^ Augias e Magrelli presentano La poesia italiana", su video.espresso.repubblica.it. URL consultato il 25 agosto 2019.
  5. ^ Albo d'Oro dei vincitori del Premio Internazionale Letterario Mondello, su premiomondello.it. URL consultato il 24 agosto 2019.
  6. ^ Premio letterario Viareggio-Rèpaci, su premioletterarioviareggiorepaci.it. URL consultato il 9 agosto 2019.
  7. ^ Albo d'oro Premio Brancati, su comune.zafferana-etnea.ct.it. URL consultato il 24 agosto 2019.
  8. ^ La poesia, su treccani.it. URL consultato il 24 agosto 2019.
  9. ^ Edizioni 2003-2006, su premionapoli.it. URL consultato il 22 agosto 2019.
  10. ^ a b VALERIO MAGRELLI ‘SUPER-PREMIATO’ AL MONDELLO 2013, su premiomondello.it. URL consultato il 24 agosto 2019.
  11. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  12. ^ MAGRELLI E CUCCHI: AL BAGUTTA VINCE LA POESIA, su ricerca.repubblica.it. URL consultato il 24 agosto 2019.
  13. ^ Premio Lerici Pea 2014 "Edito" a Valerio Magrelli, su lericipea.com. URL consultato il 24 agosto 2019.
  14. ^ a b Valerio Magrelli, su 900letterario.it. URL consultato il 25 agosto 2019.
  15. ^ Storia del Premio, su frascatipoesia.it. URL consultato il 25 agosto 2019.
  16. ^ Tutti i vincitori, su lericipea.com. URL consultato il 24 agosto 2019.
  17. ^ Premio Feronia Città di Fiano Filippo Bettini XXII edizione 2014, su comune.fianoromano.rm.it. URL consultato il 25 agosto 2019.
  18. ^ PREMI «Antonio Feltrinelli» FINORA CONFERITI, su lincei.it. URL consultato il 24 agosto 2019.
  19. ^ Valerio Magrelli, su memoriafestival.it. URL consultato il 24 agosto 2019.
  20. ^ Comunicato del Presidente Ciampi, su presidenti.quirinale.it. URL consultato il 25 agosto 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2505210 · ISNI (EN0000 0001 2098 4463 · SBN IT\ICCU\CFIV\053084 · LCCN (ENn79048203 · GND (DE11943959X · BNF (FRcb12127396d (data) · WorldCat Identities (ENn79-048203